Home > Europa > Italia > Trasferimento in Italia e acquisto cittadinanza italiana del figlio minore
cittadinanza italiana

Con questa rubrica intendiamo fornire un orientamento su temi che toccano aspetti di interesse legale per le famiglie espatriate. Se avete un dubbio o un quesito, non esitate a scriverci. Ogni richiesta verrà trattata nel massimo rispetto della privacy ed inoltrata a uno studio legale di nostra fiducia, che elaborerà una risposta al vostro quesito.

 

Il team di Expatclic

 

Il quesito di questo mese:

Buongiorno,

Mi rivolgo a voi perché avrei un problema da risolvere relativo al trasferimento in Italia di mio figlio.

Sono nata in Venezuela, entrambi i miei genitori sono venezuelani. Mio papà è venuto a mancare quando avevo solo 3 anni e mia mamma si è risposata con un cittadino italiano quando avevo 10 anni e pertanto ci siamo trasferiti a Roma, dove mia mamma ed io abbiamo potuto ottenere la cittadinanza italiana.

Ho quindi due passaporti (venezuelano ed italiano).

Io mi sono sposata nel 2010 con un cittadino russo, che si trovava in Italia per lavoro. Ci siamo poi trasferiti per il suo lavoro a Singapore dove è nato il nostro unico figlio nel 2013. Mio figlio ha solo la cittadinanza russa ed io non ho fatto alcuna segnalazione all’AIRE.

Ora io e mio figlio vorremmo tornare a vivere in Italia per avvicinarci a mia mamma ormai anziana (mio marito per il momento rimarrebbe a Singapore per lavoro ma ci potrà venire a trovare molto spesso e poi vorrebbe trasferirsi qui tra qualche anno).

Mi trovo in difficoltà soprattutto per le formalità relative al trasferimento in Italia di mio figlio, non so davvero cosa fare visto che lui risulta solo cittadino russo e vorrei fargli prendere anche la cittadinanza italiana.

Grazie per il vostro aiuto.

Carmen

Lo studio legale risponde:

“Buongiorno Carmen,

per quanto riguarda il Suo quesito, preciso quanto segue.

Anzitutto, da quanto scrive, Lei risulta essere a tutti gli effetti anche cittadina italiana.

Ora, per effetto dell’art. 1 della Legge n. 91 del 1992, Le faccio presente che anche Suo figlio ha diritto di acquisire la cittadinanza italiana jure sanguinis (vale a dire, per discendenza materna).

A tal proposito, secondo l’art. 1 della legge n. 91/1992 infatti :
E’ cittadino per nascita:
1) il figlio di padre o di madre cittadini
” […].

II possesso della cittadinanza italiana per nascita (jure sanguinis) si trasmette di genitore in figlio, indipendentemente dal luogo di nascita del figlio.

Dunque, anche il figlio nato all’estero di un cittadino italiano può ottenere il riconoscimento della cittadinanza italiana, purché i suoi ascendenti (nel nostro caso, Lei e la nonna materna) non abbiano mai dichiarato di rinunciare alla cittadinanza italiana.

L’acquisto effettivo dello status di cittadino italiano di Suo figlio avverrà attraverso alcune procedure che si possono attivare presso il Comune italiano dove intende stabilire la residenza.

Peraltro, in attesa che si perfezioni l’iter di acquisto della cittadinanza, Suo figlio dovrà ottenere un permesso di soggiorno per attesa cittadinanza in Italia.

Quindi, per concludere, ci sono due diverse procedure che Le possono permettere non solo di trasferire la residenza in Italia per Suo figlio, ma appunto altresì di fargli acquisire la cittadinanza italiana.

Resto a Sua disposizione per qualsiasi chiarimento e Le porgo i miei migliori saluti.

Avv. Silvia Bottino
Studio Legale Pogliani
Milano
Aprile 2018

 

Già che sei qui ...

... possiamo chiederti di offrirci un caffe ? Scherziamo, naturalmente, ma fino a un certo punto. Come forse avrai notato, Expatclic non ha  pubblicità nè quote associative obbligatorie. Da 13 anni lavoriamo volontariamente per garantire dei contenuti e un'assistenza di qualità alle espatriate in tutto il mondo. Mantenere un sito di queste dimensioni, però, ha dei costi, che copriamo parzialmente autotassandoci e con donazioni spontanee di chi ci segue e apprezza da anni. Se tu potessi dare anche solo un piccolo contributo per coprire il resto, ti saremmo immensamente grate ♥ Puoi sostenerci con una donazione o diventando socia onoraria. Grazie di cuore.

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*