Home > Vita d'Expat > Trasporti > I mezzi di trasporto a Chicago

Ringraziamo Véronique Martin-Place, che ci offre un articolo molto completo sui mezzi di trasporto nella sua città d’accoglienza, Chicago!

Tradotto dal francese da Claudiaexpat

Aprile 2013

 

Chicago è la terza città più grande degli Stati Uniti dopo New York e Los Angeles. Il che potrebbe far pensare a una città tentacolare, con un traffico infernale e dove il minimo spostamento prende ore. Ma Chicago non è Los Angeles. La “città del vento”, come la chiamano i locali, è in realtà una città a misura d’uomo… in rapporto agli Stati Uniti. A differenza di Los Angeles, la città di Chicago ha scelto di diversificare l’offerta del trasporto pubblico, piuttosto che puntare sull’uso individuale delle auto.
La varietà dei mezzi di trasporto a Chicago è una delle ragioni – tra le altre – che rende questa grande città americana piuttosto piacevole. E’ quindi del tutto possibile vivere a Chicago senza una macchina, soprattutto se siete single o una coppia senza figli.

  1. Una rete di trasporti altamente sviluppata

    La Chicago Transit Authority, conosciuta con l’acronimo CTA, è l’operatore di trasporto pubblico nella città di Chicago. L’azienda è la seconda nel suo genere negli Stati Uniti e la quarta più grande del Nord America. La CTA gestisce e offre al pubblico più di 150 linee di autobus e otto linee di metropolitana extraurbana che raggiungono quaranta comuni alla periferia di Chicago, e gli aeroporti O’Hare e Midway. La rete di trasporto della CTA è pulita e offre un buon livello di sicurezza. E’ relativamente ben organizzata e ben collegata con le altre agenzie regionali, come il METRA (treni regionali) e PACE (agenzia d’autobus che collegano la periferia alla città di Chicago).
    Una delle particolarità del trasporto di Chicago è la sua metropolitana, conosciuta con la lettera “L”, per elevata, perché la maggior parte dei suoi treni è sopraelevata. Le otto linee sono indicate con colori diversi. Vengono anche organizzati dei tour della L, perché si tratta di uno dei più antichi sistemi del paese. Se il sistema viene mantenuto in condizioni relativamente buone, i servizi e i “pass” per i clienti vengono modernizzati costantemente. Nel 2009, è stato approntato un nuovo servizio in modo che i viaggiatori possano informarsi in tempo quasi reale sulle condizioni del traffico e sapere a che ora un autobus o un treno arriveranno alla loro fermata. Si chiama “traffic tracker”. Dopo essersi abbonato, l’utente riceve le informazioni direttamente sul suo cellulare. Ci sono vari tipi di abbonamenti possibili con la CTA, tutti descritti sul sito.

  2. Taxi ovunque… anche sul fiume

    TrasportiChicagoIn città ci sono taxi ovunque, e sono molto facili da fermare. E’ molto raro che si debba aspettare a lungo. Sono autorizzati dal comune e riconoscibili per il cartello sul tetto, ma anche per la targa blu con le lettere TX. Le tariffe vengono stabilite dal comune di Chicago e affisse vicino al taximetro sul cruscotto.
    Ci sono anche i taxi sull’acqua che solcano il fiume Chicago. Servono quattro fermate: Madison Street, Lasalle / Clark, Michigan Avenue, Chinatown.

  3. Biciclette e piste ciclabili

    Anche la bicicletta ha un ruolo importante a Chicago, grazie alle piste ciclabili in città e nei dintorni. Una delle più importanti è quella che costeggia il lago Michigan e collega il nord e il sud della città. Gli abitanti di Chicago la usano sempre più spesso per i loro spostamenti quotidiani, appena il tempo lo permette. L’uso della bicicletta è reso più facile dal fatto che è possibile metterla sulla parte anteriore dei treni o all’interno dei bus.
    Inoltre, dall’agosto 2010, è in vigore un programma di “bike-sharing”, istituito dal comune, un po’ sul modello del Vélib parigino. Al momento del lancio c’erano solo un centinaio di bici in postazioni self-service in sei zone turistiche del centro. Di anno in anno comunque questo sistema viene sviluppato per dare più spazio alle biciclette in città.

  4. Carpooling all’americana o menù di autonoleggio

    Due società di carpooling hanno sviluppato i loro servizi a Chicago, ma anche nel resto degli Stati Uniti. Si tratta di I-Go e Zipcar. Questi due sistemi concorrenti rappresentano una buona alternativa all’acquisto o noleggio di un’auto, soprattutto se avete la necessità di usarne una solo di tanto in tanto. E’ un modo economico per utilizzare la macchina senza gli svantaggi che ciò comporta. Basta iscriversi ai loro programmi per avere accesso alle loro flotte di auto che si trovano in specifici parcheggi riservati sparsi in tutta la città, ma anche in periferia.

Veronique Martin Place è scrittrice e redattrice freelance. E’ autrice di “Finding Your Feet In Chicago – La guida essenziale per le famiglie expat” pubblicata da Summertime Publishing nel mese di agosto 2012. Il suo libro è disponibile in versione cartacea o Kindle sui siti di Amazon. Per qualsiasi domanda, potete scriverle a contact@writerforever.com o visitare il suo sito web www.writerforever.com