Home > Nord America > Canada > La patente internazionale in Canada

Ringraziamo Elena, recentemente installata a Vancouver BC, per questa precisazione sull’uso della patente internazionale nel suo paese d’accoglienza.

Finalmente abbiamo scoperto l’arcano che circonda questo documento. Prima di partire l’avevamo richiesta sicuri che ci sarebbe stata utile in terra straniera. Purtroppo in Canada è inutile. In Italia ci dicono che vale 3 anni dall’emissione. Questo è vero… ma non ci consentirà di guidare nella terra a foglia d’acero. Mi sono informata sul sito internet dell’ICBC (la motorizzazione canadese) e presso i loro uffici: la patente internazionale altro non è che una TRADUZIONE della nostra patente in tante lingue. Tale documento, come spiegato anche dalla motorizzazione italiana, è valido SOLO in presenza della patente originale. Qua la nostra patente dura 3 mesi se si è detentori di Work Permit e 6 mesi se si è turisti. Dopo tale periodo perde di validità e quindi decade anche la patente internazionale.
Quello che ci viene detto in Italia, ossia della durata di 3 anni, è in realtà la validità della traduzione.

Riassumendo:

•    dati gli accordi tra Canada ed Europa, qua non è necessaria (per non dire che è inutile) la patente internazionale in quanto traduzione di un documento che alla fine, qua, è  parzialmente riconosciuto;
•    la durata di 3 anni riguarda la validità della traduzione e non la nostra effettiva possibilità di guidare qua;
•    potete guidare in Canada per 3 mesi se avete un Work Permit e 6 mesi se siete turisti, dalla data del vostro ingresso in Canada (ed anche qua speculazioni si sprecano… nel senso: posso allora uscire ogni 3 mesi così la mia patente ritorna valida.. ma se invece a fare fede è la data sul Work permit allora questo giochetto non funziona).

A mio avviso è una cosa stupida… come se dopo 90/180 giorni uno dimenticasse come si guida. Diventa meno stupida se si pensa da un punto di vista di danaro nelle casse dello stato 🙂 Tuttavia torna nuovamente antipatica se si pensa che a certe nazioni europee basta convertirla senza ripetere alcun esame (pare i tedeschi possano accedere a quest’opportunità)… alla faccia della UE!!

Elena 
Vancouver, Canada
Settembre 2013

Già che sei qui ...

... possiamo chiederti di offrirci un caffe ? Scherziamo, naturalmente, ma fino a un certo punto. Come forse avrai notato, Expatclic non ha  pubblicità nè quote associative obbligatorie. Da 13 anni lavoriamo volontariamente per garantire dei contenuti e un'assistenza di qualità alle espatriate in tutto il mondo. Mantenere un sito di queste dimensioni, però, ha dei costi, che copriamo parzialmente autotassandoci e con donazioni spontanee di chi ci segue e apprezza da anni. Se tu potessi dare anche solo un piccolo contributo per coprire il resto, ti saremmo immensamente grate ♥ Puoi sostenerci con una donazione o diventando socia onoraria. Grazie di cuore.