Home > Vita d'Expat > Lavoro > L’insegnamento dell’italiano a stranieri
ditals

In questo articolo Sandraexpat ci fornisce alcune preziose informazioni sulle certificazioni di secondo livello per l’insegnamento dell’italiano agli stranieri. Ringraziamo di cuore Rossella, Monica e Giulia per il loro prezioso apporto.

 

In questo articolo ci concentriamo sulle certificazioni di II livello, in quanto quelle di I livello riconoscono una competenza “di base” che rende spesso questi titoli dei traguardi intermedi, che danno la possibilità di avere una certificazione anche a chi non ha una laurea. Per quanto riguarda il DITALS, ad esempio (citiamo il sito http://www.ditals.com):

– La Certificazione DITALS di base è un esame di certificazione che attesta una competenza iniziale in didattica dell’italiano a stranieri, destinato in maniera particolare a docenti di madrelingua diversa dall’italiano ma che non esclude l’accesso ai candidati di madrelingua italiana ed in generale a tutti coloro che si accingono a svolgere il ruolo di docente di italiano L2.

– La Certificazione DITALS di I livello è un titolo culturale che certifica una competenza specifica in ambito glottodidattico, rivolta ad un particolare profilo di apprendenti ed una competenza di base in didattica dell’italiano a stranieri.

– La certificazione DITALS di II livello certifica la competenza avanzata in didattica dell’italiano a stranieri, ed è rivolto a docenti che operano in qualsiasi contesto di insegnamento o con qualsiasi gruppo di apprendenti.

Le certificazioni che attestano la competenza in didattica dell’italiano a stranieri sono tre, CEDILS, DITALS e DILS-PG, ognuna rilasciata da un ente certificatore diverso (Università Ca’ Foscari, Università per Stranieri di Siena, Università per Stranieri di Perugia). L’organizzazione delle tre certificazioni dipende dagli enti certificatori che, agendo in totale autonomia ed in mancanza di un coordinamento unico a livello nazionale, stabiliscono autonomamente le date, le sedi, la struttura delle prove e i requisiti di accesso agli esami.

I titoli rilasciati sono sempre titoli culturali e certificano le medesime competenze. Si tratta quindi di titoli equipollenti e sovrapponibili quanto a spendibilità e valutabilità.
Nel decidere quale certificazione scegliere, bisognerebbe dunque partire dai requisiti che ogni ente certificatore richiede per accedere all’esame, e valutare quali requisiti sono già in proprio possesso.

La CEDILS certifica le medesime competenze del DITALS e DILS-PG e costituisce dunque un titolo culturale che a livello di spendibilità e valutabilità è perfettamente sovrapponibile. L’esame CEDILS può essere sostenuto in diverse sedi, tutte visibili sul sito, http://www.itals.it/, sul quale è anche bene controllare sempre la procedura di iscrizione. Si consiglia di iscriversi all’esame solo quando si è assolutamente sicuri di poterlo sostenere, perchè non sono previsti rimborsi in caso di rinuncia all’esame dopo aver effettuato l’iscrizione.

ditals

Foto di Sid Wachs

L’esame dura 5 ore e prevede 4 prove scritte e 1 prova orale.

Le prove scritte sono così strutturate:

–  Questionario su temi glottodidattici generali;
–  Didattizzazione di materiale autentico;
–  Commento critico a materiali didattici;
–  Schematizzazione di un aspetto grammaticale o sociolinguistico dell’italiano.

La prova orale invece prevede 3/4 minuti di registrazione audio su argomenti che riguardano la cultura e la civiltà italiane.

Il costo dell’iscrizione all’esame varia a seconda della modalità, cioè se lo si segue online, a Venezia o in altre sedi, potete trovare tutte le tariffe qui.

Per accedere alla certificazione DILS-PG di II livello, bisogna essere in possesso di un laurea o master relativi alla didattica dell’italiano, oppure poter certificare di aver svolto negli ultimi anni almeno 400 ore continuative di insegnamento di italiano a stranieri o di altra lingua straniera.

Anche questa certificazione è equipollente alle altre due. L’esame si tiene nella stessa data in tutte le sedi. Registrandosi al sito ditals.com, nella pagina relativa alla certificazione Dils-PG di II livello si può fare il download dei file PDF con lo schema delle prove d’esame.

Accedere al DITALS di II livello richiederebbe di aver svolto almeno 300 ore di insegnamento “qualificato” in classi di italiano a stranieri, cioè svolto in determinate categorie di enti individuati dall’università per stranieri di Siena. Servirebbe poi un corso in presenza di almeno 30 ore svolto presso enti appositamente convenzionati con l’università per stranieri oppure la frequenza dei tre moduli online organizzati dal Centro DITALS dell’Università per Stranieri di Siena.

In occasione dell’istituzione della classe di concorso A23 è stato emanato un decreto con cui il MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) riconosce le certificazioni come “titoli di specializzazione” per l’accesso alla nuova classe di concorso. Le tre certificazioni CEDILS, DITALS II e DILS-PG II hanno la stessa valenza, riconosciuta dal MIUR proprio nel decreto in questione che classifica la certificazione CEDILS tra quelle di II livello, che garantisce 0,5 punti in funzione del concorso 2016.

ditals

Foto di Aaron Burden

Per l’accesso all’A23 gli altri requisiti richiesti per il concorso sono 36 CFU (Crediti Formativi Universitari): 12 L-LIN/01; 12 L/LIN/02; 12 L-FIL- LET/12 ovvero un corso annuale o due semestrali nelle seguenti discipline: glottologia o linguistica generale; glottodidattica; didattica della lingua italiana. Tali CFU vanno conseguiti con esami singoli eventualmente aggiunti alla laurea e non con master post laurea.

Per quanto riguarda la preparazione agli esami, si può seguire il corso online di didattica dell’italiano a stranieri che è la formula più flessibile, con il miglior rapporto qualità/prezzo e che consente di avere del materiale già pronto per lo studio ottimizzando quindi i tempi di preparazione. Il corso prepara a tutte e tre le certificazioni e tramite percorsi specifici è possibile visualizzare i contenuti relativi alla certificazione scelta in fase di iscrizione.

Per l’accesso al corso non sono previsti requisiti particolari e può essere fruito anche indipendentemente dall’accesso successivo ad un esame di certificazione. E’ un corso che nasce da un’esperienza di tre lustri di corsi di didattica in classe e che viene somministrato online dal 2008. Viene costantemente potenziato e aggiornato sia nei contenuti che nelle tecnologie di somministrazione, ed è già stato collaudato nella preparazione agli esami di certificazione e corroborato da una altissima percentuale di successi.

Inizio corso

Si tratta di un corso ad erogazione continua, quindi si può iniziare quando si vuole. Una volta effettuata l’iscrizione, si ricevono le credenziali (di solito entro mezza giornata lavorativa) e si può cominciare da subito a studiare.

Durata del corso

Il corso ha una durata indicativa di 30/50 giorni, può però variare a seconda del ritmo individuale di ogni corsista. Il corso non ha una scadenza e l’accesso è garantito fino al suo completamento, indipendentemente dal tempo che il corsista impiega a terminarlo. Quindi nessuna scadenza per completare il corso.

Nessun vincolo di orario per lo studio

Sia in caso del corso in auto-apprendimento, che in quello del corso con docente, non c’è il problema degli orari perché il corso non prevede fasi sincrone; ci si può collegare alla piattaforma del corso in qualunque momento della giornata senza dipendere dagli orari del docente. I materiali sono già sulla piattaforma, il docente corregge i test e invia poi i suoi commenti.

Versione dimostrativa del corso

Qui potete vedere un video su come viene somministrato il corso:

Test

I test alla fine di ogni Unità sono studiati per verificare a fondo la comprensione di quanto esposto nell’Unità stessa. Molte domande sono tratte dalle tracce di esami di certificazione precedenti e sono quindi specificamente mirate alla preparazione in vista di una prova d’esame. I test servono solo per una verifica personale dello studio e per la preparazione ad un eventuale esame di certificazione ma il corso non prevede un esame finale e un punteggio legato alle performance del corsista nei test di fine unità.

Materiale di studio incluso

Il materiale di studio è incluso nel prezzo ed è tutto stampabile. Facendo il corso online si ha un notevole risparmio sul costo dei libri previsti in bibliografia perché tutto il materiale di studio è presente sulla piattaforma web dove si tiene il corso e può essere stampato.

Costi

Il costo del corso on-line in auto-apprendimento è di 350 Euro. Quello on-line con docente 570 Euro. Il materiale di studio è identico, cambia solo la modalità di interazione con la piattaforma che nel primo caso (autoapprendimento) prevede una correzione automatica ed immediata dei test da parte del sistema che indica le risposte corrette, quelle sbagliate ma non fornisce chiavi ragionate demandando al corsista il compito di tornare sul materiale di studio per comprendere gli eventuali errori. Nel secondo caso (con docente) i test sono a risposta aperta e una volta inviati vengono esaminati dal docente che fornisce un feedback personalizzato di solito entro due giorni durante i quali è possibile comunque proseguire con lo studio.

Un corso non solo per l’esame ma soprattutto per la professione

Il corso online non è finalizzato solo alle prove d’esame, infatti non è strutturato in moduli, ma offre una preparazione specifica allo scopo di acquisire i “ferri del mestiere” a tutti coloro che sono o che intendono diventare insegnanti d’italiano a stranieri.

Spendibilità della formazione e della certificazione

Sul sito DITALS, Docenti di Italiano a Stranieri (sito di orientamento alle certificazioni di didattica dell’italiano a stranieri e formazione glottodidattica) si può trovare anche un elenco degli enti in Italia e all’estero a cui è possibile inviare la propria candidatura. Inoltre la certificazione è considerata un titolo di specializzazione per l’ingresso nella classe di concorso A23 di italiano L2 nella scuola pubblica. Potrebbe anche essere utile per sostituire i docenti di italiano L2 in caso di necessità. I dirigenti scolastici, infatti, secondo quanto previsto dalla riforma, possono, in caso di necessità, sostituire i docenti mancanti con docenti di materie affini, anche se non abilitati. Il possesso di una certificazione anche in questa ipotesi sarebbe sicuramente un punto a vantaggio.

Certificato

Alla fine del corso sarà rilasciato un certificato di frequenza del corso valido ai fini del curriculum e che attesta le competenze acquisite

Iscrizione

Per iscriversi al corso, basta registrarsi sul sito ditals.com e scaricare il modulo nelle pagine dedicate al corso online (in autoapprendimento o con docente).

Sandraexpat
Gerusalemme
Marzo 2017

Photo credit immagine principale: ©Peter Hershey