Home > Vita d'Expat > Trasporti > Scheda pratica degli aeroporti nel mondo

Una nuova partenza, un nuovo viaggio, le valigie pesanti, uno che ha fame, l’altro che ha sete, tutti stanchi e assonnati. Quante volte nel bel mezzo dell’aeroporto ci siamo dette chi ce l’ha fatto fare, prese dello sconforto alla ricerca di un panino, di un taxi, di un fasciatoio???

Non è sempre facile viaggiare in famiglia con i bambini piccoli, ritrovarsi in aeroporti sconosciuti  senza sapere a cosa si va incontro. Potrò comprare una rivista? Troveremo un McDonald’s dove far ingurgitare due patatine agli affamati? All’arrivo i taxi sono lontani? A che ora aprono gli affitta macchine?
Sono domande che ci facciamo sempre e a volte rimangono senza risposta prima di toccare con mano la realtà dell’aeroporto in questione.
Certo, ci sono i siti ufficiali con tutta una serie di informazioni utili, ma oggettive…
Allora ecco una serie di schede pratiche scritte da chi l’aeroporto lo vive con la preoccupazione di tutte noi, che essendo all’estero siamo obbligate a spostarci frequentemente portandoci dietro mezza casa. Il punto di vista è quello di chi l’aeroporto l’ha toccato con mano, mettendone in luce pregi e difetti, per aiutarvi a sentirvi meno sperse tra un aereo e l’altro o almeno per sapere a che cosa andate in contro se passate da Parigi, da Londra, da Lima, da Tokyo…

Buon viaggio, buon volo, buona lettura!

Un grazie di cuore alle meravigliose amiche di Expatclic che ci hanno aiutato a compilare questa scheda, che verrà sicuramente arricchita con nuovi aeroporti. Se conoscete bene l’aeroporto del vostro paese d’accoglienza e avete voglia di compilarne la scheda, non esitate a contattarci : espatriate nel mondo intero vi saranno grate !

L’Equipe italiana di Expatclic
Giugno 2009

Ultimo aggiornamento: aprile 2013

Aberdeen (Scozia)
Aeroporto di Aberdeen – Dyce
Sito web:http://www.aberdeenairport.com

Collocazione rispetto al centro città
L’aeroporto di Aberdeen dista circa 20 minuti dal centro cittadino (se non rimanete bloccati nel traffico!).

Come raggiungere l’aeroporto
http://www.aberdeenairport.com/transport-and-directions/ travel-into-aberdeen .

Con l’autobus: http://www.aberdeenairport.com/transport-and- directions/buses-and-coaches,

Con servizio taxi: http://www.aberdeenairport.com/ transport-and-directions/taxis, da notare che non ci sono molti taxi ad Aberdeen e si può rischiare una lunga attesa, prenotate anticipatamente se vi è possibile.

Check In
Non viene favorito il check in automatico in cui il passeggero inserisce i suoi dati alle macchine delle compagnie aere. Se viaggiate con i bambini non sempre vi viene permesso di inserire i dati dei bambini e dovrete rivolgervi all’addetto. Dalla mia esperienza personale viene favorito il check-in tradizionale. Alcune compagnie chiedono il controllo del peso del bagaglio a mano.

Servizi igienici
Presenti in diverse parti dell’aeroporto e sempre puliti e in ordine.

Banche, punti di cambio, bancomat
Tutti i servizi sono presenti in zona partenze che è 
collegata all’area arrivi, essendo l’aeroporto molto piccolo le due zone quasi coincidono.

Servizi di ristorazione
Ampiamente presenti in zona partenza sia prima che dopo la zona 
sicurezza. I prezzi sono accessibili.

Servizi commerciali
C’è un ampio duty-free all’interno dell’aeroporto, alcuni negozi di 
souvenir e giornali, un negozio di articoli da viaggio e la farmacia Boots.

Mappe dell’aeroporto: http://www.aberdeenairport.com/aberdeen-airport-guide/airport- 
maps

Torna a Inizio Pagina

ABU DHABI (Emirati Arabi)
Abu Dhabi International Airport
Sito Web: http://www.abudhabiairport.ae/

Collocazione rispetto al centro città
32/35 Km dalla città.
Raggiungibile con Bus  Comunale (3 AED). Il  Bus 901 arriva fuori dall’atrio arrivi dei terminal 1 e 2 ogni ora  e  arriva  in città al Terminal Bus in Hazzaa Bin Zayed.
La corsa  in taxi  può variare da 100 a 125  se si abita  in centro  o  fuori città più vicino all’aeroporto.

Accessibilità all’aereoporto e comprensione
I cartelli sono tutti  in doppia lingua  arabo  e inglese. I banchi informazioni  sono sufficienti  e le persone disponibili  a dare   spiegazioni.

Affitto passeggini/sedie a rotelle
Sì, previa richiesta alla compagnia aerea  le  sedie a rotelle  e i passeggini.

Check in
Ci sono tre sportelli per ogni tipo  di check in, Diamond, Business e Economy.
Le code non  sono mai  molto  lunghe ma la situazione è in divenire  perché hanno aperto un terzo terminal  e l’ aeroporto  sta aumentando di importanza.

Controlli sicurezza
Prima e dopo l’ingresso  e dipende  da dove si è diretti.

Servizi igienici
I servizi  igienici  sono  in buon numero e perfettamente  puliti.

Ristoranti/negozi/bar
Presenza / qualità ristoranti, bar, ristoro vari (prima e soprattutto dopo il check in)Ci sono caffetterie fuori  dai gates e ristoranti dopo il check in aperti 24 ore.

Servizi per bambini
Non ci sono aree gioco  per  bambini – solo nell’Hotel Airport  nel  T1 transit  vedi sotto –  ma c’è un servizio di  nursery  e servizi per il cambio pannolini situati all’interno del  bagno delle donne al piano terra del satellite del Terminal 1

Informazioni visti
1.    Per i cittadini dei paesi del golfo non occorre visto

2.    I cittadini dei seguenti 33 paesi hanno un Visto gratuito all’ingresso UAE: UK, Francia, Italia, Germania, Paesi Bassi, Belgio, Lussemburgo, Svizzera, Austria, Svezia, Norvegia, Danimarca, Portogallo, Irlanda, Grecia, Cipro, Finlandia, Malta, Spagna, Monaco, Vaticano, Islanda, Andorra, San Marino, Liechtestein, Stati Uniti, Canada, Australia, Nuova Zelanda, Giappone, Brunei, Singapore, Malesia e Hong Kong.

3.    I cittadini  degli altri paesi devono informarsi presso le loro ambasciate.

4.    Le informazioni sui visti sono soggette a cambiamenti e si consiglia quindi sempre di informarsi presso l’ambasciata degli Emirati del vostro paese prima di affrontare il viaggio.

Hotel nelle immediate vicinanze
Airport Hotel  situato nel T1 di transito  sul lato  destro subito dopo l’Atrio partenze Immigrazione.
L’Hotel offre 40 stanze, un business centre, palestra  sauna  e jacuzzi e un’area gioco per bambini.

I passeggeri  in transito possono  usufruire delle docce dell’Hotel  pagando 23 diram.

Telefono: 0097125757377 / 0097125737
Fax: 0097125757458
Email: airphotl@emirates.net.ae

Torna a Inizio Pagina

AMSTERDAM e L’AJA (Paesi Bassi)
Aeroporto di Schiphol
Sito web: www.schiphol.com

Schiphol è uno degli aereoporti internazionali più frequentati d’Europa e del mondo. I collegamenti della compagnia olandese KLM con l’Africa poi – a condizioni molto vantaggiose sia per il bagaglio permesso, sia per il trasporto di eventuali animali domestici – fanno di Schiphol una tappa obbligata per chi appunto rientra da un soggiorno africano. L’ambiente è abbastanza rilassato e colorito e il ritiro bagagli e il controllo passaporti in uscita veloce e generalmente senza impicci.

Collocazione rispetto al centro città
Schiphol è l’Aereoporto sia di Amsterdam che dell’Aja, raggiungibili entrambe in circa 30 minuti col treno. La stazione dei treni è comodissima e si trova giusto sotto l’aereoporto, accessibile con scale mobili e ascensore (attenzione però ai carrelli che vanno lasciati su). La corsa per L’Aja e per Amsterdam (adulto, sola andata) costa circa 8 €. Il sito web dell’aereoporto offre anche corse in taxi prenotabili prima e a costi concorrenziali. Tenete presente però che le autorstrade che collegano l’aereoporto con le grandi città dislocate intorno possono essere congestionate, soprattutto al mattino. Il treno è dunque la soluzione ottimale.
Se avete uno stop over di 24 ore e più, e volete approfittarne per visitare Amsterdam o l’Aja, Utrecht o più semplicemente visitare degli amici, potete lasciare il vostro bagaglio al bagagliaio dell’aereoporto. I costi non sono forse invitanti (8 € al giorno per collo), ma almeno non dovrete trasportare con voi il bagaglio pesante.

Ristoranti/negozi/bar
Schiphol è ben servito – sia prima che dopo il check in – da negozi, bar, fast food, giornalai, farmacie, negozi di elettronica e molto di più. McDonald e Burger King per i più piccini; espresso italiano e snack di vario genere in diversi bar, caffetterie e ristoranti per i più grandi; inoltre negozi di abbigliamento, accessori, profumerie, addirittura fiorai!
•    Schiphol Plaza si trova all’arrivo a Schiphol, nella zona dunque prima del check in. Tutti i giorni dalle 7 alle 22
•    Dopo il check in si trova il Duty Free (See Buy Fly shops) dove si può accedere e acquistare a buoni prezzi prodotti di profumeria, sigarette e liquori mostrando la carta d’imbarco. Tutti i giorni quasi 24 ore su 24
•    Mentre per gli acquisti dell’ultimo minuto dopo il check in, suggeriamo il Vizzit, un multimarket dove acquistare profumi, liquori, snacks, souvenir e molto di più a prezzi convenienti anche per chi non ha diritto al tax free (cioè per i voli con destinazione europea). Tutti i giorni quasi 24 ore su 24.

Accessibilità all’aereoporto
L’aereoporto è accessibile attraverso chiare informazioni in inglese e, ovviamente, in olandese. Il personale è generalmente molto gentile e disponibile ad aiutarvi.

Check in e Controlli di sicurezza
Di recente istituzione a Schiphol la carta d’imbarco rilasciata direttamente al passeggero attraverso una macchina (ce ne sono tantissime) che legge il vostro passaporto e rilascia automaticamente il documento stampato. Il check in del bagaglio invece avviene in un’altra ala dell’aerea partenze e può avere file anche abbastanza lunghe.

I controlli di sicurezza avvengono al momento in cui ci si dirige verso le uscite per i voli in partenza.
Sono in generale lunghi e lenti, quindi vi conviene arrivare a Schiphol sempre con minimo due ore di anticipo sull’orario del vostro volo – se viaggiate in Europa e tre ore se viaggiate verso mete più lontane. Aggiungete un’ora se invece avete voglia di passare del tempo in aereoporto e fare acquisti con calma, o se viaggiate con bambini piccoli.

Attenzione, ricordate sempre le regole di sicurezza vigenti negli aereoporti europei e controllate che nel bagaglio a mano non vi siano oggetti o liquidi (profumi, shampoo, creme solari…) che possano essere considerati ‘pericolosi’: vi saranno immediatamente sequestrati.
I prodotti comprati all’interno dell’aereoporto, dopo il check in vi verranno rilasciati in speciali sacchetti di plastica trasparente: lasciateli lì e potrete portarli con voi come bagaglio a mano.

Servizi igienici
Moltissimi e ovunque, pulitissimi e ben forniti del necessario.

Servizi per bambini
Varie le aree destinate a mamme e bambini, stanze riservate ai bébé dove si può far loro un bagnetto caldo, dar la pappa in serenità e soprattutto farli dormire o riposare senza il trambusto dell’aereoporto. Dopo il check in, un parco giochi lo si trova nel mezzo dell’atrio nella sezione partenze.

Tasse da pagare
Conviene controllare sul sito di Schiphol: www.schiphol.com

Hotel nelle immediate vicinanze
Se arrivate a Schiphol in piena notte o se avete un volo al mattino presto e preferite arrivare in Olanda la sera prima, un ottima scelta è l’hotel Van der Valk A4, che offre il servizio gratutito di navetta per Schiphol ogni giorno dalle 6 alle 22. Conviene prenotare online per usufruire delle diverse offerte speciali che vengono proposte regolarmente attraverso il servizio di prenotazione offerto da  www.booking.com.

Link utili
Se avete tempo e voglia di sgranchirvi le gambe, fate un ‘salto’ ad Amsterdam!
Controllate questo sito per una passeggiata ‘mirata’… http://www.amsterdam.info/it/

Torna a Inizio Pagina

ANCHORAGE (Alaska)
Ted Stivens Anchorage International Airport
Sito web: www.dot.state.ak.us/anc

Collocazione rispetto alla città: 15/20 minuti
Come si raggiunge: Shuttle bus (molti alberghi offrono free pick up)
autobus
taxi 17/22 $
Parcheggi: a pagamento
Centro assistenza: si
Carrelli: gratuiti
Check in: on line, automatico all’aeroporto, con assistenza al banco
Tasse di ingresso: no. Alcune compagnie aeree fanno da poco pagare il bagaglio imbarcato (15$)
Affitto passeggini: no
Affitto sedie a rotelle: no, ma si possono contattare le compagnie aeree per le singole richieste
Barriere architettoniche per disabili: no, ci sono ascensori e scale mobili
Servizi igenici: ottimi
Area giochi per bambini: no
Animali: permessi al guinzaglio e nelle aree esterne
ATM:
Ristorazione e negozi: ottima prima e dopo I controlli di sicurezza, sempre aperta
Duty free: si
WIFI: accesso libero
Hotel nelle vicinanze: si
Possibilita di visita alla città: occorre avere a disposizione diverse ore
Link utili: www.anchorage.net
www.muni.org
www.adn.com

Torna a Inizio Pagina

ATYRAU (Kazakhstan)
Aeroporto di Atyrau
Sito web: http://www.atyrauairport.com

L’aeroporto di Atyrau è relativamente vicino al centro della città (circa 10-15 minuti). E’ possibile raggiungerlo con mezzi propri o con un taxi.

I voli in partenza e in arrivo sono relativamente pochi (in media 4 al giorno). Normalmente si crea la coda al check-in in partenza un paio di ore prima del volo (massimo 4 operatori). All’arrivo, se avete imbarcato un bagaglio bisogna mettere in conto un’attesa un po’ lunga tra il controllo passaporto e visto, l’arrivo delle valigie sul nastro e l’ispezione delle valigie.

Servizi igienici presenti anche se non troppo accoglienti.

E’ un piccolo aeroporto per cui non esistono servizi extra per bambini e/o disabili.

Ci sono due sale d’attesa di cui una munita di un piccolo punto ristoro, con possibilità di acquistare qualche bevanda e qualche snack. Anche nella hall centrale è stato da poco aperto un piccolo bar.

Nella hall è possibile trovare alcuni bancomat per il prelievi di denaro e un punto vendita carta telefoniche.

Scheda pratica di Atyrau

Torna a Inizio Pagina

BANGKOK (Thailandia)
Suvarnabhumi Airport
Sito web: http://www.suvarnabhumiairport.com/

Suvarnabhumi Airport è il nuovo aeroporto di Bangkok aperto nel 2006 e diventato ora il principale aeroporto internazionale di Bangkok. È situato a est della città, a circa 25 km dal centro di Bangkok.

È stato aperto con grande fanfara ed è presto diventato uno degli aeroporti più trafficati dell’Asia. Il numero di persone che transitano si può valutare dal fatto che è stato uno dei posti più popolari nelle foto di instagram del 2012. Questo è anche conseguenza di una grande esposizione realizzata dal’Azienda del Turismo e dall’Azienda dei Servizi Aeroportuali tailandese nel terminal dell’aeroporto.

Il vecchio aeroporto Don Mueang viene ancora utilizzato da alcune compagnie aeree come Air Asia, Nok Air e One-Two-Go (nel momento in cui vi scriviamo, aprile 2013). Quindi, se utilizzate diverse compagnie, verificate bene quale aeroporto usa il vostro volo. Ci vuole circa un’ora per trasferirsi da un aeroporto all’altro, che può aumentare a causa del traffico.

Suvarnabhumi Airport, pur essendo nuovo, ha sofferto alcuni problemi. Inizialmente un cedimento delle piste e in seguito un sit-in di protestanti in maglia gialla hanno costretto a spostare avanti e indietro i voli fra i due aeroporti.

L’accusa di frode e corruzione del governo per l’uso inappropriato dei controlli ai bagagli e le proteste per le estorsioni subite nei duty-free shops continuano a perseguitare l’aeroporto. Come ovunque in Thailanida, bisogna stare molto attenti.

Come arrivare
Il mezzo più semplice e veloce per arrivare all’aeroporto è il taxi. È anche il mezzo più economico se siete più di una persona. Però quando prendete un taxi, dovete considerare da quale direzione arrivate e se siete disposti a trovarvi nel traffico delle ore di punta che può rallentarvi o fermarvi completamente. E, come sempre con i taxi, insistete perché il tassita attivi il tassometro. Il costo di una corsa calcolato con il tassometro sarà facilmente meno caro della cifra a forfait che il tassista vi chiederà di pagare – per di più i tassisti sono obbligati ad attivare il tassometro. Se siete in arrivo, dovrete pagare 50 baht in più prendendo il taxi dall’aeroporto – e ancora, ricordatevi di insistere per  l’attivazione del tassometro.

La miglior alternativa al taxi è il collegamento via treno aperto nel 2010. Ci sono due fermate principali in città – Praya Thai e Makkasan. L’intenzione è di trasformare Makkasan in un terminal dell’aeroporto “in città” con possibilità di fare check in e consegnare i bagagli per poi prendere la linea diretta del treno per l’aeroporto, ma al momento resta un posto stranamente isolato, dove è difficile trovare un taxi e a 200m in salita dalla più vicina stazione della metropolitana.

L’Azienda dei Trasporti di Bangkok offre un servizio di autobus dall’aeroporto, ma dovete prendere uno shuttle per arrivare alla fermata dell’autobus nel terminal. Gli autobus hanno diverse fermate in città fra cui anche all’aerporto Don Mueang.

Touts è un servizio privato che offre auto, limo e trasferimenti all’arrivo. Se non avete prenotato un servizio di trasferimento all’hotel o attraverso la vostra compagnia, è probabilmente meglio utilizzare un normale taxi.

Terminals
C’è un solo terminal con un hub per i voli interni. Le partenze sono al primo piano. Al piano terra si trovano gli arrivi, i negozi e i servizi di ristorazione.

Sicurezza
Le stesse procedure che potete aspettarvi in qualsiasi aeroporto.

Sedie a rotelle
Sono a disposizione assistenza e sedie a rotelle. Consultate la vostra compagnia aerea.

Check in
Dipende dalle compagnie aeree, ma di solito ci sono molti sportelli aperti e tutto avviene con un sorriso. Se avete un problema è comunque meglio risolverlo in anticipo con la compagnia aerea. Le cose sono piuttosto rigide in Asia, con poco spazio per modifiche dell’ultimo momento.

Lounges
Ci sono sale d’aspetto per la business class alle partenze, ma pochi posti a sedere per gli altri passeggeri dopo aver passato la dogana, ad eccezione di ristoranti e bar. Anche al gate non sempre ci sono sufficienti posti per i passeggeri del volo. Tuttavia ci sono molti ristoranti e bar poco costosi, dove potrete rilassarvi con un caffé.

Servizi igenici
Sono numerosi, ma possono essere molto occupati, specialmente all’arrivo.

Banche 
Ci sono uffici per il cambio, banche e sportelli bancomat sia al piano delle partenze che degli arrivi. Gli uffici per il cambio di valute estere sono presenti solo dopo aver passato la dogana.

Ristoranti
Dopo aver passato la dogana, ci sono molti caffé, bar e ristoranti che servono cucina Thai e internazionale. I prezzi sono ragionevoli.

Al piano intermedio tra arrivi e partenze, ci sono ristoranti per uno spuntino prima di salutare gli amici in partenza. Anche qui i prezzi sono ragionevoli.

Negozi
Ci sono molti duty-free e negozi di souvenir nell’area delle partenze. Come potrete immaginare, i souvenir thailandesi possono essere acquistati a prezzi inferiori in città. Alcuni negozi vendono le orchidee thailandesi confezionate in scatole speciali per affrontare il viaggio.

Ci sono stati avvertimenti attraverso la stampa e alcuni siti inglesi su possibili truffe in alcuni duty-free, quindi siate cauti.

Wi-Fi
È disponibile in alcuni caffé. Di solito serve una password.

Hotels
L’hotel Novotel Suvarnabhumi Airport si raggiunge a piedi in 10 minuti attraverso un sottopassaggio oppure l’hotel offre un servizo di shuttle ventiquattr’ore su ventiquattro.
www.novotelairportbkk.com

Bagagli
Si possono ritirare agli appositi nastri trasportatori.

Dogana
Ci possono essere lunghe code alla dogana sia in partenza che in arrivo. Se siete così sfortunati da atterrare insieme ad altri A380 o Boing 747 potreste restare in coda per quasi un’ora. Alla partenza, arrivate con sufficiente anticipo in caso di ritardi ai controlli.

Visti
Per alcune nazionalità, i visti si possono ottenre all’arrivo: verificate con la vostra ambasciata.

Tasse aeroportualiNon ci sono tasse.

Servizio rimborsi – VAT
Veloce e efficiente.

Torna a Inizio Pagina

BARCELLONA (Spagna)
El Prat – Aeropuerto Internacional de Barcelona 
Sito web: http://www.aena-aeropuertos.es

“El Prat” è il moderno aeroporto di Barcellona. È costituito da due terminal, T1 (inaugurato nel 2010) e T2. L’aeroporto segue il criterio per compagnia, ciò significa che entrambi i terminal possono ospitare voli da e per le stesse destinazioni, ma gestiti da compagnie differenti.

Collocazione rispetto al centro città
L’aeroporto è situato a circa 20 Km dalla città. È comodamente raggiungibile con bus, treno, taxi e auto.

Bus
La linea Aerobus collega i due terminal al centro città. All’interno dell’aeroporto ci sono indicazioni con il simbolo del bus per dirigersi all’uscita corretta dove trovare la fermata. Partenze ogni 5/10 minuti dalle 5.30/6.10 del mattino fino alle 00.30/1.05 di notte (a seconda della fermata). Effettua fermate a richiesta ben segnalate dal monitor presente sul bus; il capolinea è nella centralissima plaza Cataluña. Il viaggio dura 35 minuti in totale. Il biglietto di sola andata costa 5,90 €, mentre il biglietto di andata e ritorno, utilizzabile entro 9 giorni dall’acquisto, costa 10,20 €. Attenzione: il biglietto si fa direttamente sull’autobus (oppure alla fermata tramite i gentili impiegati), ma accettano solo contanti con pezzi massimi di 20 €. Maggiori informazioni: http://www.aerobusbcn.com/index.php/es.html

Treno
Ogni 30 minuti c’è un treno che porta al centro città; il treno ferma a Sants (20 minuti), Passeig de Gràcia (25 minuti) e Estació de França (30 minuti). È valido il biglietto di trasporto urbano.

Nota: Il treno parte SOLO dal Terminal 2. Se si arriva al Terminal 1, si può usufruire del bus navetta gratuito per arrivare al Terminal 2

Maggiori informazioni: http://www.renfe.com/viajeros/cercanias/barcelona/index.html

Taxi
Ci sono fermate dei taxi all’esterno delle aree arrivi. Il supplemento per l’aeroporto è di 3,10 euro. Se si ha una valigia con misure 55x35x35cm sarà compresa nel prezzo, se superiore verrà applicato un supplemento di 1 euro per collo.

Noleggio auto
Sono presenti alcune delle compagnie di noleggio auto internazionali in entrambi i terminal.

Maggiori informazioni: http://www.aena-aeropuertos.es/

Parcheggio privato
Sono presenti due tipi di parcheggio nell’aeroporto: il parcheggio per le lunghe permanenze e il parcheggio per le soste brevi.

Il parcheggio per le lunghe permamenze si trova a pochi minuti dall’aeroporto ed è servito da un bus navetta gratuito per e dall’aeroporto.

Il parcheggio per le soste brevi, invece, si trova nell’aeroporto stesso ed è di facilissimo accesso e di costo contenuto. Attenzione: se dovete accompagnare o accogliere qualcuno, prevedete di lasciare l’auto nel parcheggio, dal momento che non è prevista la sosta davanti alle partenze e agli arrivi. La sosta è consentita per un massimo di 3 minuti.

Solerti (ma sempre gentili) vigili pattugliano costantemente gli accessi.

Accessibilità all’aereoporto
L’aereoporto è accessibile attraverso chiare informazioni in spagnolo, catalano e inglese. Sono presenti pannelli esplicativi in molti punti dei terminal. Ci sono alcuni punti di informazione e il personale è generalmente gentile e disponibile ad aiutare.

Affitto sedie a rotelle
Sì, previa richiesta alla AENA, la società di gestione dell’aeroporto, con notifica alla compagnia aerea e/o all’agente di viaggio.

Banche, punti di cambio, bancomat
Ci sono alcuni punti bancomat delle principali banche spagnole e catalane nell’area check in e imbarchi.

Check in
I check in del terminal T1 sono tutti al terzo piano del terminal. Sono segnalati molto bene dai cartelli presenti ovunque (facturación – check in).

I check in del terminal T2 sono divisi in tre aree: A, B e C.

Occorre controllare presso la propria compagnia aerea oppure sul sito dell’aeroporto (http://www.aena-aeropuertos.es/csee/Satellite/PopupCompaniasTerminales/es/?site=BCN&;other=S).

Le code non sono mai troppo lunghe e alcune compagnie a basso costo, come la Vueling, hanno degli sportelli dedicati a chi ha fatto il check in online e deve solo imbarcare il bagaglio e a chi ha il volo che parte entro 40 minuti.

Controlli sicurezza
L’area del controllo di sicurezza è posizionata subito dopo l’area del check in. I controlli sono sempre molto agili e veloci, dato che il personale e i dispositivi aperti aumentano in funzione del numero di passeggeri che deve passare.

Internet hotspot, wifi
All’interno dell’aeroporto è disponibile un servizio di wi-fi gratuito per 15 minuti, dopo essersi collegati al sito dell’aeroporto stesso.

Sono presenti punti di ricarica per i dispositivi elettronici nell’area imbarco.

Servizi commerciali
Ci sono molti negozi nell’area imbarchi, dai duty free classici di profumeria, tabacchi e gourmet ai negozi di abbigliamento, pelletteria, librerie/edicole e, immancabile, il negozio del Barcellona Futbol Club.

Servizi igienici
I servizi igienici sono in buon numero, perfettamente puliti e molto ben segnalati.

Ristoranti/negozi/bar
Ci sono numerosi ristoranti, bar, snack bar prima e dopo l’area check in. Nell’area di imbarco sono presenti anche alcune macchinette dispensatrici di bibite e snack.

Servizi per bambini
Sono presenti alcune aree gioco per bambini nell’area imbarco. Fasciatoi e cambiatoi presenti nei servizi igienici femminili.

Torna a Inizio Pagina

BUDAPEST (Ungheria)
Aeroporto Liszt Ferenc  ex Ferihegy di Budapest
Sito web: www.bud.hu

Collocazione rispetto al centro città
Si trova a 22 km circa dal centro città, Deak Ferenc ter, raggiungibile da 20 a 60 minuti  via auto.

Ma è  raggiungibile anche:

– in autobus e metro; gli autobus 200E e 93 collegano l’aeroporto con la fermata metro (blu) di Kobanya-Kipesti e in venti minuti porta in centro città. Ideale con poco bagaglio.

– in Minibus;  servizio Door to Door transfer.
www.airportshuttle.hu oppure  +36 1 2968555 per prenotazione e quotazione anche on line. Il prezzo varia dal numero delle persone e dal distretto in Budapest da raggiungere.

– in taxi:
www.fotaxi.eu da 4000 a 6000 HUF,
www.zonataxi.hu oppure +36 1 3655555

Check In
Minimo due ore prima della partenza del volo, passaporto  o carta d’identità in paesi Schengen. Airline ticket e eletronic ticket. Esistono self check in 14 punti in terminal A e 21 in terminal B.

Controlli di sicurezza
Molto rigidi in ogni area.

Wrapping bagaglio
Diversi punti, al costo di 1680 HUF. Con piccolo supplemento inclusa anche l’assicurazione.

Affitto passeggini/sedie a rotelle
Vengono seguite le leggi europee al riguardo.  Solitamente ci si affida alla compagnia aerea, altrimenti basta notificare almeno 48 ore prima del volo (www.bud.hu).

Servizi igienici
Numerosi e molto puliti in tutte le aree.  Spazi  per cambiare i bambini.

Banche, punti di cambio, bancomat
Presenti in varie aree.  Tutti i servizi commerciali accettano anche l’euro.

Servizi di ristorazione/shopping
Area imbarchi ci sono ristoranti, food court, caffetterie. Negozi di vario genere, tutto molto ben organizzato , buona offerta , pulito  e WIFI in tutte le aree.

Possibilità di visita in città
All’uscita dagli Arrivi si trovano Tourist info e agenzie di viaggi per prenotazione visita città o sistemazione alberghiera.

Link utili
www.bud.hu
www.turismoungherese.it
www.mfa.gov.hu

Torna a Inizio Pagina

BUENOS AIRES (Argentina)
Aeropuerto Internacional de Ezeiza “Ministro Pistarini”
Sito web:  http://www.aa2000.com.ar

Autopista Tte. Gral. Ricchieri Km 33,5 – (B1802EZE) Buenos Aires.
Tel:(54 11) 5480 2500

Collocazione rispetto al centro città
L’aereoporto si trova a 22 km da Buenos Aires, direzione sud-ovest, nella località di Ezeiza.
L’unica strada di accesso è l’autostrada AU1 – 25 de Mayo (o Tte. Gral. Ricchieri)
Nonostante la distanza non sia molta, uscire dalla città ed entrarvi può essere molto complicato, soprattutto negli orari di punta. Calcolare almeno un’ora per il tragitto centro (zona Recoleta)/aereporto.
La tratta Ezeiza/centro (Recoleta) costa 80 $ (maggio 2009 – a causa dell’inflazione i prezzi cambiano molto in fretta), pedaggio dell’autostrada compreso. Atterrando all’areoporto di Ezeiza meglio non affidarsi ai botteghini di taxi che si trovano prima dell’uscita né ai tanti procacciatori che avvicinano i turisti. Consiglio di percorrere alcuni metri sulla destra fino ad arrivare alla zona delle partenze e prendere uno dei radiotaxi che rientrano in città dopo avere accompagnato viaggiatori in partenza. Accordarsi sempre sul costo della tratta prima della partenza.

Check In
Se si viaggia con bambini piccoli segnalarlo sempre al personale di terra perché si ha la precedenza per il check in.
I passeggini di solito si possono tenere fino alla porta dell’aereo. All’arrivo a Ezeiza, i passeggini vengono riconsegnati alla porta dell’aereo.
I carrelli non sono a pagamento.
All’arrivo a Buenos Aires con un animale, verranno controllati i documenti presso l’ufficio della SENASA (vicino alla dogana) e si dovrà pagare una tassa.

Tasse
La tassa internazionale di uscita dall’Argentina ammonta a 18 USD e si può pagare Euro, USD, Pesos argentini o con VISA.

Controlli di sicurezza
Anche in questo caso chi viaggia con bambini piccoli avrà la precedenza ed evita di fare la coda. Al controllo dei passaporti all’arrivo a Buenos Aires le famiglie con bambini piccoli o le persone con difficoltà di deambulazione vengono fatte passare alle sportello n.1, dedicato al personale diplomatico.

Affitto passeggini/siede a rotelle
Non mi risulta che sia possibile affittare passeggini, mentre esiste la possibilità di affittare sedie a rotelle

Servizi igienici
I servizi igienici sono numerosi, sia prima che dopo il check in e il livello di pulizia è piuttosto buono

Servizi per bambini
Non ci sono servizi dedicati ai bambini

Banche, punti di cambio, bancomat
Nella zona degli arrivi, subito dopo il controllo della dogana, ci sono diversi punti di cambio. Attenzione, però! Non cambiate assolutamente nei punti di cambio che si trovano subito dopo il controllo bagagli (prima della porta automatica da dove i passeggeri entrano nella hall dell’aereoporto) perchè è un FURTO. E’ meglio andare al primo piano, prima di entrare a “migraciones”, dove si trova Piano, il punto di cambio tradizionale della città, che è molto più serio.

Servizi di ristorazione
Prima del check in ci sono diversi bar/punti di ristoro, compreso un ristorante con menu alla carta. Anche dopo il check vi sono alcuni bar. Inoltre è possibile comprare snacks e bibite nei chioschi.
Al primo piano, prima del controllo di sicurezza, c’è una buona gelateria, “Persicco”.

Servizi commerciali
Per quanto si tratti di un aereporto piuttosto piccolo, ci sono diversi negozi di souvenirs e oggettistica varia. I duty free sono piuttosto forniti, ed è possibile comprarvi anche la famosa carne argentina, confezionata sotto vuoto.
All’arrivo, il duty free è posto fra il controllo passaporti e il ritiro bagagli.
Se si desidera comprare riviste, meglio farlo prima del check in, nella grande edicola a piano terra (di fronte ai banchi check in): l’edicola che si trova vicino agli imbarchi è piuttosto piccola e poco fornita.
Nella zona degli arrivi c’è una farmacia (“Farmacity”) dove, oltre alle medicine, si possono trovare altri prodotti come saponi, detersivi, biscotti, snacks, batterie, rasoi…

Possibilità di visita città
Se si hanno a disposizione almeno 3 ore e mezza/4 ore (2 ore/2 ore e mezza sono necessarie per raggiungere la città e tornare all’aereoporto) un’idea può essere quella di accordarsi con un tassista per farsi accompagnare in un rapido tour dei posti più caratteristici del centro della città. Attenzione però perché negli orari di punta il traffico è davvero molto intenso e si rischia di rimanere imbottigliati!

Torna a Inizio Pagina

CAIRO (Egitto)
Cairo International Airport
Sito web: http://www.cairo-airport.com

Collocazione aeroporto rispetto al centro 
Si trova a Oruba, Heliopolis, circa 22 km a nord est del Cairo.  Aeroporto moderno, ben organizzato.

Come raggiungerlo
Taxi, informarsi prima su internet su quali prendere, accordarsi in ogni caso sulla tariffa e, sempre su internet verificare costo indicativo. Tutti gli alberghi organizzano servizio transfer, spesso incluso nel pacchetto del soggiorno.

Documenti
Passaporto con validità residua di almeno 6 mesi alla data di arrivo o carta d’identità valida per l’espatrio, quest’ultima solo per viaggio a scopo turismo.

Visto
Obbligatorio, da richiedere presso i Consolati e l’Ambasciata d’Egitto o, solo in caso di turismo, direttamente negli aeroporti, dietro pagamento di 15 USD o ammontare equivalente in euro. Nel caso di ingresso in Egitto con la carta d’identità, il visto verrà apposto su un apposito tagliando da compilare all’arrivo, previa consegna di due foto tessera (che devono essere portate con sé dall’Italia).  Con il passaporto si acquista il visto che verrà messo direttamente su una pagina libera.

Controlli di sicurezza
Numerosi, precisi e severi. A proposito di sicurezza, sempre informarsi prima della partenza su situazione attuale tramite contatto ambasciata.

Sedie a rotelle, servizi disabili
Porte automatiche, toilette, ascensori, carrozzelle a disposizione, accessi facilitati.

Servizi in generale
Bar, ristoranti, banche, duty free, ufficio postale, cambio, postazioni internet, centro medico, farmacia, luoghi di preghiera.

Alberghi nelle vicinanze.

Servizi igienici puliti e organizzati anche per cambio bimbi.

Uffici info e servizi turistici: presenti, ma conviene prenotare sistemazione alberghiera, visite turistiche con breve ricerca su internet prima dell’arrivo.

Torna a Inizio Pagina

Cape Town (Sud Africa)
Aeroporto di Città del Capo/ Cape Town/ Kaapstad
Sito Web:  www.airports.co.za/

Indirizzo:
Private Bag X9002
Cape Town International Airport 7525
SOUTH AFRICA
Tel: +27 (0)21 9371200
Fax: +27 (0)21 9362937

L’Aeroporto Internazionale di Città del Capo è il secondo aeroporto più grande del Sud Africa (dopo Johannesburg). Si trova a 20 chilometri da Città del Capo ed è considerato come il migliore aeroporto in Africa. Ci sono cinque terminal che si trovano tutti a distanza ravvicinata tra loro. L’ultimo rinnovamento c’è stato in occasione dei Campionati del mondo di calcio nel 2010. L’Aeroporto Internazionale di Città del Capo gestisce sei milioni di passeggeri all’anno, ma si è previsto che la cifra duplicherà nel 2015.

La moneta del Sud Africa è il Rand Sudafricano, indicato come “R” (1 euro = 11.20 rand al 13 aprile 2013).

Treno
Non esiste connessione ferroviaria con l’aeroporto.

Auto  parcheggi e Autobus
L’aeroporto si trova sull’autostrada N°2 che collega l’aereoporto alla città. L’uscita è chiaramente indicata. C’è soltanto una strada che conduce all’aeroporto.

L’aereoporto fornisce parcheggi per circa 1450 posti auto e altri 1750 nel posteggio multipiano accanto al terminal domestico. Accanto al terminal Internazionale si trova un altro grande posteggio per circa 4000 auto.  Per maggiori informazioni contattare, Katanga X (tel: (0)21 934 7698). Un servizio di car valet parking e garage con security è offerto da Katanga Executive Parking (tel: (0)21 934 2240), con prenotazione anticipata.

Autobus della compagnia MyCiti bus fa servizio dall’aeroporto al Civic Center e  il  Waterfront e viceversa ogni 20 minuti. Per prezzi e orari vedere sito http://www.capetownmagazine.com/city-news/The-bus-for-us/172_22_18046

Autonoleggio
Sono presenti otto compagnie d’autonoleggio: Avis, Budget, Europcar, Hertz, Imperial, National Alamo, Tempest e Dollar Thrifty. Gli sportelli si trovano nei terminal Arrivi Domestici e Internazionali.

Taxi
Ufficialmente, solo i taxi della compagnia Touch Down (tel: +27(0)219 194 659) sono permessi nell’aeroporto, ma sono presenti anche molti tassisti privati. Una corsa fino al centro di Città del Capo dura 20 minuti approssimativamente. Il costo varia moltissimo, dipendendo dal momento del giorno e dal numero dei passeggeri. Calcolate tra i 250 R e i 300R per una corsa fino al centro di Città del Capo (50% in più durante la notte).

Rimborso tasse (VAT)
E’ possibile, tenendo tutte le ricevute /fatture/scontrini, in cui è segnata la tassa VAT, recuperare questa tassa presso il preposto ufficio in aeroporto, al piano delle partenze. Importante è mettere gli oggetti comperati in posizione visibile in modo che al controllo sia possibile mostrarli con facilità. I generi per cui viene restituito il VAT sono tutti tranne le spese dei ristoranti, degli Hotel e B&B e i generi alimentari, tranne la carne Biltong.  Molto importante: ad ogni acquisto accertarsi che sullo scontrino sia riportata la tassa VAT, in caso contrario, la tassa non viene rimborsata. Richiedete al negoziante la ricevuta giusta e utile per voi.

Per maggiori chiarimenti leggete qui http://www.taxrefunds.co.za/

Alberghi
Di fronte all’aeroporto si trova l’Hotel Road Lodge (tel: +27(0)219 347 303). Ognuna delle 90 stanze disponibili in questo albergo possiede connessione Internet. Altri alberghi vicini all’aeroporto sono l’ Hotel Garden Court Eastern Boulevard (tel: +27(0)214 484 123) e l’Hotel Courtyard Suite (tel: +27(0)214 483 929). Per informazioni su altri alberghi e per prenotazioni online può andare su Booking.com. Il sito presenta una grande offerta di alberghi con vantaggiose tariffe internet.

Connessione internet
ACSA fornisce una connessione wifi all’interno del Terminal Voli internazionazli e domestici

Negozi e Ristoranti
L’Area Commerciale è gestita da Shopping Safari Aeroporto. C’è un grande Duty Free per i passeggeri in partenza dove si può trovare oltre alle altre cose, un negozio specializzato in vini Sudafricani.

C’è un ristorante nel Terminal Internazionale, Brioche Doree (tel +27(0)219 340 922). Si trovano anche tre bar. Nel Terminal Domestico ci sono sei bar.

Bagagli
I fattorini dell’aeroporto sono indipendente. Non ci sono tariffe stabilite. Se si  vuole assumere un fattorino per un gruppo chiamare il numero: +27(0)837 106 893. Sono presenti due depositi bagagli nell’aeroporto. Nella Hall Arrivi Domestici (tel: +27(0)219 362 884) la tariffa è di 15R per ogni valigia al giorno, indipendentemente dalla dimensione. Nella Hall Partenze Internazionali potete depositare i bagagli con Moda Exotica (tel:+27(0)219 362 494) per 20R per ogni valigia, al giorno.

Gli oggetti recuperati sono consegnati alla stazione di polizia.

Informazioni
Potete richiedere informazioni sui voli al numero: +27(0)867 277 888 o mandando un SMS con il numero del volo al 35007. Ci sono Uffici Informazioni nella sala Arrivi.

Il terminal è diviso in partenze al piano superiore raggiungibile con ascensori o scale mobili che permettono anche il trasporto dei carrelli (gratuiti). Al piano terra si trovano gli arrivi. Tutti i banchi Check-in si trovano nel terminal centrale, dove ci sono 120 banchi check-in e 20 self-service. I passeggeri dopo aver effettuato il check-in passano attraverso l’area del controllo bagaglio a mano e a questo punto si dividono. I passeggeri internazionali si dirigono verso nord al terminal internazionale, dove si trova il controllo passaporti, mentre i passeggeri per i voli domestici si dirigeranno verso il terminal partenze domestiche.

Business

Il Centro Conferenze Premier (tel: +27(0)219 361 118) si trova nel Terminal Arrivi Domestici ed è provvisto di due grandi stanze per 40 – 70 persone e due stanze più piccole per 6 – 10 persone. La Sala d’Aspetto Premier è accessibile a tutti i passeggeri a pagamento Si può accedere con  una scheda per un solo uso o una scheda per sei usi. South African Airways e British Airways possiedono le loro proprie sale d’aspetto. Nella parte nord della Hall Arrivi Domestici esiste una sala VIP (tel:+27(0)219 371 233) creata dal Ministero degli Esteri Sudafricano.

Persone disabili
Tutti i nuovi terminal hanno un’eccellente accessibilità per sedie a rotelle e per altre persone disabili.

Per prenotare una sedia a rotelle si può chiamare  la Landside al n. 021 9353737 almeno 48 ore prima del servizio richiesto. Chi però desidera la sedia a rotelle anche per l’imbarco e lo sbarco, deve rivolgersi alla compagnia aerea con la quale vola.

Passeggini e altri servizi per i bambini
Anche per prenotare un passeggiono  si può chiamare  la Landside al

n. 021 9353737, almeno 48 ore prima del servizio richiesto.

Le toilette (ladies restrooms), numerose nei terminal hanno facilitazioni per il cambio dei neonati e altri sevizi.

Altri Servizi
Sono presenti in ogni terminal banche, sportelli Bancomat e uffici di cambio valuta. Internet senza fili è presente ovunque. Esiste un’area fumatori con accesso a internet nel terminal Partenze Internazionali. La stazione di Pronto Soccorso (tel: +27(0)219 362 277) si trova nel Blocco Uffici Meridionale.

Codici dell’Aeroporto
Codice IATA: CPT
Codice ICAO: FACT

Possibilità di visite in città
Con l’autobus Myciti che collega la città all’aeroporto e viceversa si può raggiungere con pochissima spesa (Rand 62.30) il Waterfront,  http://www.waterfront.co.za/Pages/home.aspx aperto dalla 9 alle 21 tutti i giorni. Grande centro commerciale situato nell’ex porto, dove oltre ai numerosissimi negosi, supermercati, bar, ristoranti, si possono effettuare numerose escursioni nella baia. Dal Waterfront è possibile prendere uno dei bus a due piani rossi che effettuano due giri della città. Con questo bus si toccano i posti più belli ed importanti di Cape Town e dintorni.

http://www.city-discovery.com/cape-town/tour.php?id=3336

Torna a Inizio Pagina

CHENNAI (India)
Anna International  Airport& Kamaraj Domestic Terminal
Sito web: http://www.chennaiairport.com/

Collocazione rispetto al centro città
L’aeroporto di Chennai e a 7 km a sud della città, per raggiungerlo e per andare via la cosa migliore è affittare una macchina una volta arrivati all’aeroporto, all’uscita degli arrivi internazionali.
Diversi servizi di Taxi sono disponibili al Kamaraj Domestic Terminal e all’Anna International Terminal ma attenzione a ben trattare sul prezzo alla partenza, la tendenza qui è di far pagare il prezzo forte ai turisti. La stessa cosa vale comunque per una macchina che si affitta rigorosamente con l’autista, in linea generalie gli stranieri non guidano in India e devo dire FORTUNATAMENTE !

Comprensione Aereoporto
L’aeroporto di Chennai, come altri aeroporti in India rispecchia il paese, tutto è caos, all’entrata, all’uscita, agli arrivi e alle partenze, nazionali e internazionali.
L’accesso all’aeroporto è consentito solo ai viaggiatori e alle persone munite di un biglietto d’ingresso, con il quale però non si va molto lontano, quindi è quasi inutile  volersi intestardire ad accompagnare parenti e amici al check in… assolutamente impossibile!
I controlli di sicurezza sono stretti per regolare l’accesso.
All’uscita dell’aeroporto una folla umana si accalca contro le barriere, e lì che vi aspetterà con un cartello con il vostro nome, l’autista, se avete avuto l’idea, ottima di prenotare una macchina prima del vostro arrivo.
L’arrivo per chi viene in India per la prima volta può essere un po’ traumatizzante, ma in questo paese che evolve a ritmo sostenuto l’aeroporto di oggi non è già più lo stesso di quello di 10 mesi fa, quindi le cose possono cambiare!

Check In
I carrelli sono gratuiti e abbastanza di facile accesso.
I check in sia nazionali che internazionali sono rapidamente raggiungibili dall’ingresso.
Spesso le code sono eterne soprattutto con le compagnie indiane per i voli interni, quindi pazienza.
Se si parte per un volo internazionale non dimenticate al check in di prendere il foglio da riempire per la dogana, questo vale in tutti gli aeroporti indiani anche se siete residenti.
Il foglio compilato lo darete poi al controllo passaporti alla sinistra del check–in. Attnezione ,i controli sono puntigliosi. Se siete residenti dovete sempre viaggiare con il vostro foglio di residenza che tutte le volte che entrate e uscite dal paese deve essere tamponato.
Se avete dei bambini iscritti sul passaporto e uscite dall’India senza di loro possono rifiutarvi l’uscita…

Tasse
Nessuna tassa tranne il biglietto d’ingresso per gli accompagnatori

Controlli di sicurezza

I controlli di sicurezza sono severi per regolare l’ingresso all’aeroporto e successivamente sul controllo bagagli. Le valige da registrare al check in passano, sia per le partenze nazionali che per le internazionali, il controllo di sicurezza prima del check in.
Non dimenticate che ogni bagaglio a mano deve essere munito di un etichetta che verrà tamponata al controllo dei bagagli a mano.
Agli arrivi internazionali i bagagli a mano vengono nuovamente controllati. Attenzione alla partenza per i controlli di sicurezza le donne hanno una fila apposita, per il controllo sulla persona, ma i loro bagagli a mano, giacche, computer, borsette passano sul nastro di controllo insieme alla fila degli uomini, spesso più rapida…. La vostra borsa rischia di rimanere “abbandonata”  per qualche minuto, se siete in coppia fate in modo che uno dei due tenga le cose sotto controllo quando non le avete più sotto gli occhi…. Piccoli furti ogni tanto…
Attenzione, è forse uno dei pochi aeroporti in cui ci si imbarca ancora portandosi dietro una bottiglia d’acqua !!!
Agli arrivi internazionali le code in dogana per il controllo di visti e passaporti possono essere lunghissime, affrettatevi quindi alla discesa dell’aereo per passare davanti alla folla di persone che viaggiava con voi e non avere da aspettare al caldo il vostro turno

Affitto passeggini/siede a rotelle
Passeggini no, sedie a rotelle da vedere con le diverse compagnie aeree, esistente comunque un’assistenza per le persone con handicap

Servizi igienici
Presenti prima e dopo e agli arrivi. Attenzione l’igiene è quella che è e nelle toilette non c’e’ carta igienica.

Servizi per bambini
Inesistenti… ma tutto è così folkloristico che al limite può essere quasi divertente

Banche, punti di cambio, bancomat
Bancomat all’esterno dell’aeroporto partenze nazionali
Punti di cambio ad arrivi e partenze dei due terminal

Servizi di ristorazione
Servizi prima e dopo il check in nei due terminal, ma nulla di particolarmente interessante.

Servizi commerciali
Molto poco, anche alle partenze internazionali. Una farmacia e un servizio medico alle partenze nazionali.
Agli arrivi internazionali c’è un desk dell’ufficio turistico del Tamil Nadu.
Comunque se vi siete dimenticati i souvenirs per amici e parenti non sarà proprio all’aeroporto che troverete qualcosa di veramente interessante.

Internet hotspot, wifi
Punti ricarica per i telefonini e telefoni a pagamento.
Anche nelle lounge per chi viaggia in classe affair ben pochi servizi alla partenza e nulla agli arrivi.

Hotel nelle immediate vicinanze
Tutto è relativo in India, le distanze sono sempre enormi, a volte vale la pena fare qualche chilometro in più per essere sicuri di trovare un posto pulito e accogliente.
All’aeroporto stesso esistono delle stanze nelle quali ci si può riposare (esattamente come nelle stazioni in India ed in altri aeroporti) ma il livello d’igiene lascia molto a desiderare.
Royal Meridien a 7 Km dall’aeroporto, http://www.starwoodhotels.com/lemeridien

Lontano dall’aeroporto ma per chi si ferma a Chennai un paio di giorni, il miglior albergo è indubbiamente il Taj Fisherman’s cove, http://www.tajhotels.com/, senza traffico a un’ora dall’aeroporto, un’oasi di pace affacciata sul Golfo del Bengala

Possibilità di visita città
Ma il problema a Chennai è il traffico, dipende dale ore di punta, si possono fare 500 metri in due ore come ritrovarsi a viaggiare su strade vuote…. Questo di solito o prestissimo al mattino o tardi la sera.
Se avete poche ore tra un aereo e l’altro non mi avventurerei lontano dall’aeroporto.
E’ comunque possibile lasciare le valige all’aeroporto, di fronte all’ingresso delle patenze internazionali c’è un servizio di deposito bagagli.

Link utili
http://maps.google.co.in
http://www.airindia.com/SBCMS/Webpages/Home.aspx
http://www.chennaiairport.com/php/showFlightStatus.php?linkid=303

http://www.indiaprofile.com/chennai-hotels/
http://www.chennai.org.uk/

Torna a Inizio Pagina

DENVER, Colorado (USA)
Denver International Airport (DIA)
Sito web: http://www.flydenver.com

Collocazione rispetto al centro città
L’aeroporto è a 37km a Nord-Est di Denver, a circa 35 minuti in auto dal centro (downtown Denver). All’aeroporto ci sono parcheggi anche per lunga sosta, e i maggiori autonoleggi.

E’ raggiungibile con mezzi pubblici da varie zone dell’area metropolitana di Denver (RTD http://rtd-denver.com/). Il servizio per/da DIA si chiama SkyRide, e le linee sono quelle che iniziano con A: AA, AB etc.Il costo del biglietto varia a seconda della zona di partenza. Da Boulder, per esempio, costa $13 (solo andata). I bambini fino a 15 anni, se accompagnati, viaggiano gratis. Sul sito di RTD si trovano tariffe, mappe, e anche suggerimenti di tragitto. In città il bus fa quasi tutte le fermate (ma conviene controllare in anticipo, se si pensa di salire ad una fermata intermedia!), e la corsa si paga direttamente a bordo (bisogna avere i soldi contati, l’autista non dà resto), o si puo’ comprare il biglietto in anticipo (alla stazione o al Customer Service dei principali supermercati).

Un’alternativa sono gli shuttles (hotel o commuter shuttles, da/verso hotel o indirizzi privati; mountain carriers – in servizio per le principali località sciistiche), servizi privato di pulmini che possono trasportare fino a 10 persone. Passano dai maggiori alberghi ad orario, ma si può prenotare il viaggio anche da case private. Costano più del bus di linea (circa $30 a persona, i bambini sotto i 3 o sotto i 6 anni non pagano, a seconda della compagnia), ma arrivano all’indirizzo preciso a cui si vuole andare.

Per i taxi sono previste “flat rates” verso le principali destinazioni.

Per informazioni su autonoleggi, taxi, shuttles: http://www.flydenver.com/parkinggt

Sono in corso lavori di ristrutturazione/ampliamento dell’aeroporto (il cui completamento è previsto per la fine del 2015), che hanno effetto anche sui parcheggi e sull’arrivo/partenza dei mezzi pubblici.

Attualmente (marzo 2013) i bus pubblici partono/arrivano dal livello 6 East, i parcheggi per auto private sono ai livelli inferiori.

Gli shuttle, taxi e limousine arrivano/partono dal livello 5 (East e West), ma non direttamente davanti alle porte d’ingresso (bisogna attraversare la strada).

Comprensione Aereoporto
L’aeroporto è abbastanza piccolo, ma ben disposto e organizzato.

Si arriva al terminal principale (Jeppesen terminal), al livello 5 o 6 se si viaggia con bus pubblici o shuttle, ai livelli inferiori se si arriva in auto. Le due entrate sono indicate come East e West.

I banchi check-in sono al livello 6. Dopo i controlli di sicurezza (al livello 5), si prende un trenino per i vari Gates (ai Gates A si può arrivare anche a piedi). Le partenze di United Airlines sono tutte dai Gates B, le altre compagnie sono divise tra Gates A e C. La maggior parte dei voli internazionali parte dai Gates A.

Il recupero bagagli degli arrivi nazionali è al livello 5, quello degli arrivi internazionali è subito dopo i controlli passaporti, prima della dogana.

In giro per l’aeroporto si incontrano gli Ambassadors,  riconoscibili per il loro cappello da cowboy bianco, volontari a disposizione dei viaggiatori per informazioni e assistenza.

Ci sono mappe – di solito vicino alle scale mobili, così quando si arriva ad un piano si riesce a capire dove si vuole andare. E le direzioni (per i vari Gates, security control, ckeck-in) sono ben indicate da cartelli.

Check In
I banchi check-in sono al livello 6. Per United Airlines ci sono sia banchi con personale che (molti!) banchi automatici o parzialmente automatici (alla macchinetta si stampa la boarding card, poi un operatore mette le etichette e prende in consegna i bagagli da imbarcare). Ci sono anche banchi check-in fuori dal terminal, all’arrivo dei bus, per il curbside check-in.

Se invece che di biglietto elettronico si è in possesso di biglietto cartaceo, o si fa parte di un gruppo, o si hanno particolari esigenze bisogna fare una fila a parte, a sportelli con personale. In questo caso conviene prevedere attese un po’ più lunghe.

Per le altre compagnie non sempre ci sono rappresentanti, soprattutto la mattina presto o la sera.

E’ possibile fare il check-in online per i voli interni, non sempre per i voli internazionali.

I carrelli si trovano vicino ai banchi check-in, ai controlli di sicurezza e ai nastri bagagli. Sono a pagamento nel terminal: in partenza e alla restituzione bagagli degli arrivi nazionali (vicino alle porte di uscita): $3, con restituzione di $0.25 se li si riporta ad un “parcheggio” di carrelli. Agli arrivi internazionali sono gratuiti.

Controlli di sicurezza
L’aeroporto non è molto grande, quindi di solito non ci vuole molto per i controlli di sicurezza, ma in periodi di vacanza può essere abbastanza affollato. Sul sito web sono indicati i tempi di attesa stimati in tempo reale (posto che uno li possa controllare, in tempo reale…). E’ comunque consigliato di arrivare ai check-in almeno 2 ore prima del volo, e questo dà in genere abbastanza tempo per tutto quanto.

Ci sono file dedicate per famiglie che viaggiano con bambini.

Ai controlli di sicurezza si può accedere solo se si ha una boarding card.

Affitto passeggini/sedie a rotelle
Sedie a rotelle o trasporto con cart sono disponibili tramite le compagnie aeree. Bisogna controllare con la singola compagnia, si possono prenotare in anticipo o al momento del check-in. Non è possibile affittare passeggini.

Servizi igienici
Sia prima che dopo i controlli di sicurezza ci sono servizi igienici, e tutti sono anche adatti per persone disabili (sono larghi, per entrare anche con passeggini/sedie a rotelle) e spesso hanno un fasciatoio, in genere nella parte comune. Ci sono inoltre 18 unisex/family restrooms, tra il terminal e i vari gates. Sono in genere molto puliti, con personale spesso presente. Per localizzarne uno ci si può rivolgere agli Ambassadors, e ci sono anche mappe in vari punti.

Agli arrivi internazionali sono segnalati gli ultimi servizi igienici disponibili prima dei controlli di immigrazione e il ritiro bagagli. Sono piuttosto affollati e non sempre pulitissimi, conviene eventualmente pensarci prima e usare i primi che si trovano appena scesi dall’aereo.

Servizi per bambini
In giro per l’aeroporto ci sono molte fotografie, sculture, murali… che illustrano la storia del Colorado, e che possono essere carini per i bambini (e anche per i grandi…) da esplorare. Sulla mappa dell’aeroporto, sul sito web, sono indicate le aree “artistiche”.

Non ci sono posti specifici per far giocare i bambini, ma ci sono aree spaziose (tra i gates, o nella zona dei ristoranti) in cui è possibile fare una corsa e giocare.

E’ possibile portare latte per neonati attraverso i controlli di sicurezza se si viaggia con un neonato. Il cibo e latte per neonati vanno dichiarati ai controlli.

Viaggiare con animali
C’è un’area per animali al terminal Jeppesen, Livello 2 West (vicono alla porta 200). L’area è accessibile anche con sedie a rotelle. Per motivi ddi sicurezza, non ci sono aree per animali ai Gates.

Banche, punti di cambio, bancomat
Al livello 6 del terminal c’è una filiale di Credit Union.

In giro per il terminal e i vari gates, 14 bancomat.

Al terminal e ai gates A e B ci sono uffici di cambio.

Servizi di ristorazione
Ci sono parecchi posti in cui mangiare, per lo più stile fast-food, al terminal (sia livello 5 che 6) e dopo i controlli di sicurezza, vicino ai gates.

Aperti 24 ore: Burger King (terminal, livello 6) e McDonalds (solo quello ai gates A)

La mattina presto e la sera dopo circa le 8 la maggior parte dei negozi e ristoranti sono chiusi.

Servizi commerciali
Aperti 24 ore: Hudson News al terminal (giornali, libri, pochi souvenir e qualche cibo (caramelle per lo più), acqua)

Ufficio postale al livello 6 del terminal.

I gates B sono quelli più “forniti”. Sia ai gates che al terminal ci sono negozietti che vendono giornali, souvenirs, (junk…) food. Ci sono inoltre alcuni negozi (di regali, valigie, uno di elettronica, souvenirs,…) ma non c’è molta varietà (per passare un paio d’ore all’aeroporto, mi porterei un libro…).

I duty free shops sono ai gates A e B (non al C).

La mattina presto e la sera dopo circa le 8pm la maggior parte dei negozi e ristoranti sono chiusi.

Internet hotspot, wifi
Un servizio WiFi free è a disposizione nel terminal principale e ai gates.

Possibilità di visita città
In auto, dall’aeroporto al centro di Denver (Market Street Bus Station) Google Maps riporta 35 minuti (50 se c’è traffico). Con i mezzi pubblici ci vogliono quasi 2 ore (linea AF di RTD).

Per fare una visita molto veloce del centro di Denver un paio d’ore (di visita, escluso il trasporto) possono essere sufficienti: arrivando a Market Place (stazione bus) si può percorrere il 16th Street Mall (via pedonale con negozi, una navetta gratuita percorre in continuazione la via nelle due direzioni). All’estremo Sud della via si trova il Colorado State Capitol (visitabile durante la settimana), il Civic Center Park, con gli edifici giudiziari e municipali, il Denver Art Museum e la Public Library. Tornando verso Nord, si incontrano il Performing Art Center e il quartiere “storico–artistico” di LoDo (lower downtown).

Link utili
Il sito dell’aeroporto: http://www.flydenver.com/
Per aggiornamenti su regole varie: Transportation Security Administration http://www.tsa.gov/
Per pianificare i trasporti da/per l’aeroporto: http://www.flydenver.com/parking
Trasporti pubblici: http://rtd-denver.com/
Città di Denver: http://www.denver.org/
Come passare il tempo a DIA (con attività per grandi e piccoli): http://www.ehow.com/
Come passare 8 ore a DIA (ma può valere per quasi ogni aeroporto…): http://www.ehow.com/
Guida all’aeroporto: http://www.travel-library.com/airports/

Torna a Inizio Pagina

DHAKA (Bangladesh)
Aeroporto di Dhaka – Hazrat Shah Jalal International Airport
Sito web: http://shahjalalairport.com

Hazrat Shah Jalal International Airport (il nome cambia a seconda del partito politico in carica) è conosciuto con il nome di Dhaka Airport.

Nota: in questo momento, Aprile 2013, il paese sta attraversando una seria instabilità politica con scioperi frequenti (hartals) e violenze: usate estrema cautela quando viaggiate da e per l’aeroporto e contattate la vostra ambasciata per suggerimenti.

L’aeroporto di Dhaka può essere descritto solo come caotico e malandato: se ci dovrete passare, mantenete il sangue freddo e armatevi di una buona dose di umorismo!

Collocazione rispetto al centro città
L’aeroporto si trova a circa 17 chilometri a nord rispetto al centro della città e 8 chilometri a nord rispetto alle aree degli espatriati, Gulshan, Baridhara e Banani.

Il traffic di Dhaka è tremendo e potreste metterci un’ora e mezza per fare solo dieci chilometri. La situazione migliora leggermente durante il fine settimana e tra le 9pm e le 7am.

Molti Hotel sono provvisti di shuttle service. Ci sono tantissimi taxi, ma è meglio viaggiare con la propria auto o con gli hotel shuttle. Alcuni taxi sono affidabili e la cosa migliore è trovarne uno raccomandato dalla pagina Facebook Deshperate in Dhaka. Di recente si è avuta notizia di un bus che parte dal Radisson Hotel (situato a cinque chilometri dall’aeroporto, sulla strada tra la città e le aree degli espatriati) e si dirige verso l’aeroporto prendendo una strada che attraversa gli army grounds. Questo è utile soprattutto nei giorni di sciopero perchè evita le strade principali.

Terminals
C’è un Terminal Nazionale ed uno Internazionale. Le informazioni date in questo articolo si riferiscono al Terminal Internazionale. Ci sono moltissimi carrelli e facchini, ma la confusione e la folla che vi attendono all’arrivo fanno paura tanto che la cosa migliore da fare è uscire il pima possibile magari con qualcuno che già conosce la strada.

Sicurezza
Al momento (ossia alla stesura aggiornata di questo articolo) non sono messi in atto dei controlli particolari: le valigie vengono passate sotto lo scanner e viene fatto un body scanner alla persona.

Sedie a rotelle
Ce ne sono parecchie: meglio controllare con la propria compagnia aerea.

Check in
Lento e non particolarmente semplice.

Sale d’attesa

C’è una lounge riservata alla business class nell’area delle partenze, piccola e molto affollata. I passeggeri che non volano in business ma vogliono accedervi devono pagare 15 euro circa.

Servizi igienici
Ce ne sono diverse e la maggior parte non è pulita. La toilette situata nella lounge della business class è la migliore, quella vicino al ristorante al secondo piano sembra più pulita delle altre.

Banche
C’è un bancomat ed un ufficio cambi nella zona degli arrivi.

Ristoranti
C’è un caffè nella zona delle partenze al secondo piano.

Negozi
Ce ne sono alcuni nell’area delle partenze, ma non sperate di trovare qualcosa di esaltante!

Wifi
Accesso gratuito ad internet è disponibile al secondo piano, zona caffè, e nella business class lounge.

Hotels
L’unico buono vicino all’aeroporto è il Radisson (http://www.radissonblu.com/hotel-dhaka)

Bagagli
Quando arrivate, il bagaglio può facilmente arrivare anche dopo un’ora. Se non riuscite a trovarlo, guardate all’inizio del nastro trasportatore perchè talvolta I bagagli sono buttati lì quando ce ne sono troppi già sul nastro.

Visti
Per alcune nazionalità (ad esempio quella Americana), il visto è disponibile all’arrivo. Controllare con la propria ambasciata.

Tasse aeroportuali
Nessuna

Torna a Inizio Pagina

DUBAI (Emirati Arabi)
Dubai International Airport
Sito web: www.dubaiairport.com

L’aeroporto di Dubai colpisce sicuramente per la grandezza, pomposità e gusto, forse un po’ troppo kitsch, dell’arredamento. Tra palme alte come palazzi, luccichio di negozi, gente a tutte le ore, ci si domanda se si sia veramente in un aeroporto o in un mega centro commerciale. Provare per credere…soprattutto quando, presi da mille distrazioni, vi accorgerete che il vostro gate è a chilometri di distanza da dove siete! Di recente è stato aperto il Terminal 3 solo per i voli di Emirates Airlines, e l’aeroporto, rispetto agli anni precedenti, risulta meno caotico, non si sa bene se perchè si è ampliato o se, a causa della crisi economica globale, gli ingressi di persone, soprattutto dai paesi asiatici, sono diminuiti. L’abitudine pero’ di bivaccare per terra è dura a morire e troverete gruppetti di gente sdraiata un po’ a tutti gli angoli!

Collocazione rispetto al centro città
L’aeroporto è “in città” e dunque vicino ad alberghi o a luoghi di interesse. Unico neo è il traffico, quindi meglio organizzarsi in tempo e considerare eventuali ritardi dovuti alle code, anche se ora, proprio a causa della crisi, tutto appare ridimensionato.
E’ raggiungibile tramite taxi, il costo della corsa è di 40-90 dhs a seconda della distanza dall’hotel: attenzione, molti sono i taxisti che cercano di fare i furbi, facendo “il giro largo” . Generalmente molti hotel mettono a disposizione un proprio shuttle che effettua servizi da e per l’aeroporto, quindi meglio informarsi. Esistono comunque anche dei Bus, basta informarsi ai chioschi all’arrivo.
C’è inoltre la possibilità di prendere l’auto a noleggio: attenzione a rispettare i limiti di velocità in città, i poliziotti sono diventati rigorosi nei controlli e le multe salate.

Comprensione Aereoporto
L’areroporto è molto grande, ma ben organizzato e dotato di molti servizi facilmente accessibili.

Check In

Le file di un tempo sono diminuite, vista l’apertura del nuovo terminal e vista la riduzione dei flussi di passengeri. Se si hanno pero’ particolari necessità è meglio contattare l’aeroporto o la compagnia aerea almeno un giorno prima, ad esempio per la richiesta del servizio di sedie a rotelle. Se si ha molto bagaglio e bambini piccoli,  il personale mette a disposizione delle auto elettriche onde evitare di attraversare con fatica tutto l’aeroporto sino al gate. Anche in questo caso, meglio prenotare con anticipo.

Tasse

Sono incluse nel biglietto aereo.

Controlli di sicurezza
Tutto viene scannerizzato e passato ai raggi x che si parta, arrivi o si è in transito. Idem per passeggini, passati sul rullo o perquisiti. Valgono le regole europee sulle sostanze liquide e sulla massima quantità consentita a bordo.

Servizi igienici
Molti, e di solito puliti.

Servizi per bambini
Esistono aree gioco per bambini e stanze dove poter allattare e cambiare i bebè. I servizi sono puliti e se ne trovano parecchi. Passeggini “di cortesia” sono messi a disposizione dalle compagnie aeree. Meglio contattarli prima della partenza. In alternativa, se si è in transito, si puo’ chiedere che vi sia consegnato il vostro passeggino.

Banche, punti di cambio, bancomat
I bancomat sono disseminati un po’ ovunque, mentre gli uffici cambio valuta sono accanto ai gates 8, 18  e 22.

Servizi di ristorazione
E’ importante se si arriva di notte o di mattina presto. (niente prima dei gates all’andata e qualche COSTA o fast food all’uscita deì terminal). In quello che viene conosciuto come Sheikh Rashid Terminal Services, si trovano molteplici punti di ristoro. Tutti sono nelle vicinanze dei gates. E visto che a Dubai si fanno le cose in grande, i ristoranti sono di varia nazionalità (dalla cucina libanese a quella indiana), cosi’ come si puo’ bere una birra all’Irish Village o sorseggiare un caffè allo Starbucks.

Servizi commerciali
Innumerevoli e sempre vicini ai gates delle partenze. Dubai è un porto franco e dunque spesso si fanno degli affari, soprattutto sul fronte macchine fotografiche, cellulari, gioielli, oro….
A pagamento  nell’aeroporto si puo’ trovare anche un health club completo di piscina e istituto di bellezza.

Internet hotspot, wifi, etc.
Ci sono, a pagamento, e funzionano con carta di credito, a meno che non si voli in bussiness class. In questo caso, postazioni internet e accesso wifi è gratuito all’interno delle lounge della compagnia con cui si vola.

All’arrivo
Che si arrivi o si sia in transito le file per il controllo dei passaporti sono generalmente lunghe. I bagagli sono l’ultima cosa che si ritira prima dell’uscita, dove pero’ vengono nuovamente scannerizzati ed, eventualmente, è richiesta la loro apertura e controllo. I carrelli sono a disposizione accanto ai nastri bagagli, gratuiti, i passeggini vengono consegnati separatamente e di solito appoggiati nelle aree libere tra i nastri. Il personale dell’aeroporto prende i bagagli sui nastri e li appoggia nelle vicinanze, quindi controllate sempre in giro se per caso non vedete la vostra valigia scorrere!
Per evitare le lunghe file al controllo passaporti ci sono diversi modi. Uno è quello di richiedere il Marhaba Service, un servizio a pagamento in cui delle signorine ti prendono in custodia e ti accelerano tutte le pratiche dal momento in cui scendi dall’aereo. Per saperne di più www.marhabaservices.com.
In modo simile funziona Al Majilis Service.
Altro metodo è quello, nel caso si viva a Dubai, di dotarsi di una specie di e-card che riconosce il proprio visto via computer e quindi permette una uscita rapida dalle procedure di controllo del visto. Per maggiori informazioni è meglio rivolgersi al dipartimento che si occupa di visti e immigrazione, www.dnrd.gov.ae/DNRD

Hotel nelle immediate vicinanze
Molteplici, il banco informativo agli arrivi permette di fare prenotazioni e ha mappe della città.

Possibilità di visita città
Fattibile, l’aeroporto è vicino a luoghi interessanti da vedere, in particolare la parte vecchia della città, quella dei souk dell’oro e delle spezie.

Link utili
Sito del Governo: www.dubai.ae
Siti relativi alla città:  www.dubaicityguide.com oppure www.godubai.com

Torna a Inizio Pagina

GERUSALEMME (ISRAELE/TERRITORIO OCCUPATO)
Aeroporto di Ben Gurion
Sito web: http://www.iaa.gov.il

Gerusalemme non è provvista di aeroporti.

Importantissimo: è tassativo arrivare all’aeroporto di Ben Gurion almeno tre ore prima della partenza del volo, qualsiasi esso sia.

Come raggiungere l’aeroporto
L’aeroporto Ben Gurion si trova a 60 chilometri da Gerusalemme.
Se ci andate in macchina, tenete conto che è possibile trovare ingorghi e rallentamenti con abbastanza frequenza. Nelle ore di punte la strada si intasa, e può capitare di procedere a passo d’uomo per lunghi tratti. Partite almeno quattro ore prima della partenza del vostro volo, perché come spiego meglio sotto, i controlli sono lunghi ed è imperativo arrivare all’aeroporto con tre ore di anticipo.

Se non siete provvisti d’auto potete usare i taxi, quelli privati vi chiedono dai 250 ai 300 NIS (50 a 59 euro), quello collettivo, chiamato Taxi Nesher, costa 60 NIS (12 euro), vi viene a prendere a casa  e dopo aver raccolto altri eventuali passeggeri si dirige all’aeroporto. Basta chiamarli il giorno prima e dar loro l’indirizzo e l’orario di partenza del volo, e loro calcolano l’ora in cui vi raccolgono. Questo è il loro sito web: http://www.neshertours.co.il/about-us, il telefono per prenotarli è 02–6257227.

In alternativa potete usare il bus pubblico, ma è un po’ complicato perché dovete prenderlo alla stazione centrale dei bus a Gerusalemme Ovest. Il viaggio dura un’ora e costa circa 30 NIS (6 euro).

Al vostro arrivo a Ben Gurion potete usare le stesse opzioni: il taxi Nesher lo trovate uscendo a destra, i taxi privati sono sulla sinistra, e il bus lo trovate all’Airport City, che si raggiunge con uno shuttle che si trova davanti all’aeroporto.

Prima di accedere all’ultimo tratto del percorso che vi porta all’aeroporto, dovete passare un check-point al quale, a seconda di chi trovate e di come ci arrivate, potranno o meno controllarvi i documenti e chiedervi il documenti del viaggio. Io ci sono arrivata una volta in taxi e mi hanno fermata e controllata da capo a piedi (dopo avermi portato via il passaporto). Chi arriva con la propria auto in genere è meno soggetto a controlli.

Se accompagnate qualcuno e dovete quindi parcheggiare l’auto, avete due possibilità: o vi infilate nella sezione Arrivi (cioè seguite il cartello che indica “Arrivals”, e parcheggiate nella zona all’aperto (abbastanza ampia e facilmente accessibile), e poi prendete gli ascensori per arrivare alle partenze, oppure seguite “Departures” e parcheggiate in uno dei parcheggi che sono contrassegnati da grappoli d’uva – ce ne sono di tre colori, per aiutarvi a ritrovarli dopo aver lasciato gli ospiti. Tutti i parcheggi sono molto cari, parlo di circa 8 euro all’ora. All’entrata vi danno un bigliettino, e pagherete alle apposite macchinette parcheggio che si trovano un po’ ovunque. Potete pagare in tutti i modi – moneta, banconote, carta di credito.

Terminal
L’aeroporto si compone di due terminal, Terminal 1 e Terminal 3. La stragrande maggioranza di voli parte dal Terminal 3, mentre l’uno è riservato a voli nazionali e ad alcune compagnie low-cost tra cui Easy Jet. Quando sul vostro biglietto è indicato che dovete partire dal Terminal 1, in realtà significa che sarete solo controllati lì, perché alla fine della routine dei controlli vi metteranno su una navetta che vi riporta al Terminal 3, da dove effettivamente partirete.

Attenzione, se arrivate con un taxi collettivo (Nesher) ricordatevi di dire subito all’autista che partite dal Terminal 1, perché sarà più facile per lui lasciarvi prima di portare il resto dei passeggeri al Terminal 3.

I due terminal sono collegati da un bus gratuito che parte ogni cinque minuti (è un bus verde come quelli che vedete circolare in città, e si prende proprio all’uscita dell’aeroporto.

Tutto è ben segnalato anche in inglese. Il Terminal 3, che è il più grande, ha tre piani, uno per gli arrivi e due per le partenze.

Check In/Controlli di sicurezza
La situazione dell’aeroporto di Ben Gurion è molto particolare. I controlli delle autorità israeliane sono severissimi in uscita, mentre in entrata raramente vi controllano i bagagli. In partenza l’iter è il seguente: vi mettete in coda nella fila indicata sul tabellone luminoso (che alterna le informazioni in ebraico e in inglese). Quando arriva il vostro turno venite “interrogate” da un funzionario della polizia aeroportuale, molto spesso donna. Le domande di routine sono cosa siete venute a fare in Israele, dove andate, qual è il motivo del vostro viaggio. Vi chiederanno inoltre se qualcuno vi ha dato qualcosa da portare fuori dal paese, e se avete fatto voi i vostri bagagli e li avete tenuti sempre con voi. Vi spiegheranno che fanno queste domande perché hanno paura che qualcuno vi abbia messo una bomba nei bagagli. A seconda del tipo di visto che avete possono approfondire l’interrogatorio o meno. Se avete un visto di residenza regolare, in genere sono più soft, ma questo non esclude domande all’apparenza bizzarre come “quali sono i vostri amici a Gerusalemme?” oppure domande trabocchetto per vedere se parlate o meno l’arabo o l’ebraico. Possono anche chiedervi dati riguardanti la vostra identità, ad esempio che origine ha il vostro nome o come si chiamano i vostri genitori. Dopo queste domande, fanno passare il vostro bagaglio al controllo, e a seconda del giudizio che vi han dato durante l’interrogatorio e di quello che vedono dentro al bagaglio, vi diranno se potete proseguire o se vi devono controllare le valigie o fare ulteriori domande. A volte non vi fanno aprire la valigia, ma vi chiedono qualcosa circa il contenuto, ad esempio che tipo o quanti libri avete con voi.

Se vi aprono la valigia a volte frugano minuziosamente in tutto il suo contenuto, togliendo gli oggetti uno a uno e passandoli sotto a una specie di scopino che serve a registrare il tasso di esplosività degli articoli. A seconda degli oggetti che trovano possono decidere di farvi altre domande, ad esempio dove avete comprato le ceramiche, o perché avete comprato le kefiah (sciarpa a scacchi bianchi e neri tipica palestinese).

In casi estremi possono portarvi in uno stanzino e farvi spogliare. In genere questo accade solo se hanno fondati sospetti su di voi – ad esempio se avete sul passaporto il timbro di entrata nella Striscia di Gaza, se siete per qualche ragione segnalate, o se trovano nel vostro bagaglio materiale pericoloso (tipo materiale di propaganda). Conosco moltissime persone che hanno subito questo trattamento, ma sono tutte perlopiù legate al mondo dell’umanitario e hanno avuto rapporti con Gaza, in un modo o nell’altro.

In genere ci sono categorie che vengono controllate più delle altre, i ragazzi giovani che viaggiano soli, ad esempio, e recentemente ho sentito che anche le donne di mezza età vengono controllate minuziosamente (a me non è mai capitato, unica esperienza il check-point, di cui vi dicevo sopra).

Molto dipende anche dai timbri che avete sul passaporto: se siete andate in Egitto o Giordania, ad esempio, attirerete di più l’attenzione.

Ad ogni modo, una volta passato il controllo bagagli potete accedere al check-in, dopodiché passate nella hall partenze. Qui dovrete ancora esibire il passaporto per entrare nell’area riservata ai passeggeri, e a seconda del “voto” che avete ricevuto ai primi controlli, potrebbero indirizzarvi in una fila particolare, nella quale vi fanno togliere le scarpe, la cintura, e ricontrollano minuziosamente il vostro bagaglio a mano. Se invece il voto è sufficiente, passate nelle normali file di controllo, ovvero mettete il bagaglio a mano nella macchina a raggi x e mostrate per l’ennesima volta il passaporto. Ultima trafila dopo questo: la cosa al controllo passaporti, nella quale vi metteranno il timbro d’uscita. A quel punto potete rilassarvi nei saloni prepartenza di cui parlo sotto.

Tutto quanto fin qui descritto è approfondito nel mio articolo sulle procedure di sicurezza all’aereoporto di Ben Gurion.

In entrata: non ci sono (a parte rarissimi casi) controlli sui bagagli. Dovrete fare la coda per il controllo passaporti (a volte lunga e penosa) e la persona di turno vi chiederà cosa venite a fare in Israele. Se fate parte di una categoria sospetta o se per qualche motivo destate sospetti, potrebbero chiedervi più cose. Salutarli con un “shalom” e un sorriso non guasta.

Affitto passeggini/siede a rotelle
L’aeroporto è dotato di sedie a rotelle per i passeggeri che ne hanno bisogno, ma devono essere segnalati nel loro biglietto.

Servizi igienici
Tutto l’aeroporto ne è ampiamente provvisto e i bagni sono in genere molto puliti e ben tenuti.

Servizi per bambini
Che io sappia non ci sono servizi particolari per i bambini, che possono comunque intrattenersi in alcuni negozietti nella zona partenze, dove ci sono anche giochi e articoli per bambini. In partenza si accede a una grossa hall circolare dove nel mezzo troneggia una grande fontana, ai bambini piace giocarci intorno.

Banche, punti di cambio, bancomat
Ci sono punti di cambio sia agli arrivi che alle partenze, ma il cambio è piuttosto svantaggioso. Se avete bisogno di NIS all’immediato, vi consiglio di ritirare agli appositi sportelli che hanno il circuito Cirrus/Maestro, e che trovate agli arrivi.

Servizi di ristorazione
Avete punti ristoro sia prima di passare il controllo passaporti (Pizza Hut, Mc Donald e un bar generico dove trovate tutto, sia da mangiare che da bere – a prezzi molto elevati) che dopo. La hall circolare nella quale vi trovato dopo l’ultimo controllo ha vari “baracchini” che vendono di tutto, e vi potete sedere su comodissime poltroncine in pelle nera a gustarvi un caffè o un panino.

Servizi commerciali
Non so dirvi esattamente che orari osservano, ma io li ho trovati aperti anche a ore molto tardive. Tenete conto che moltissimi voli atterranno a Ben Gurion durante tutta la notte, è anzi molto più facile trovare più movimento nelle ore notturne che ad esempio al mattino. Ci sono negozi di vario tipo nella hall partenze aperta a tutti (prima dell’ultimo controllo passaporti): farmacia, negozio di musica, libreria e gadgets, profumeria, gioielleria. Nella hall dopo l’ultimo controllo c’è un grandissimo duty free shop e tanti altri negozi di generi vari. Agli arrivi c’è una libreria, un negozio di alimentari, e qualche chioscho. Ci sono distributori automatici di mazzi da fiori e palloncini.

Internet
Internet è gratuito in tutto l’aeoporto, ma dovete avere il vostro laptop o iPad, non ci sono Internet point.

Hotel nelle vicinanze
Che io sappia non ci sono alberghi nell’aeroporto, ma data la sua vicinanza a Tel Aviv, se dovete pernottare in zona avete l’ampia scelta degli hotel in questa città.

Link utili
Il sito web del trasporto pubblico in Israele: http://www.egged.co.il/eng/

Vivere a Gerusalemme

Torna a Inizio Pagina

ISTANBUL – Turchia
Aeroporto di Istanbul – Ataturk
Sito web: http://www.ataturkairport.com/en-EN/Pages/Main.aspx

Collocazione rispetto al centro città
Ataturk, con voli nazionali, internazionali ed intercontinentali, è un aeroporto-hub non indifferente. Si trova nella parte Europea a circa 30 minuti dal centro di Istanbul (traffico permettendo).

Per muoversi da e verso l’aeroporto ci sono diverse soluzioni:
– Autobus che compie la tratta Aeroporto – Taxim/ Taxim – Aeroporto. Taxim è un quartiere nella zona europea moderna, da li ci si può muovere con autobus e taxi;
– Taxi: ce ne sono a non finire ma bisogna stare un po’ attenti, soprattutto se si dimostra di essere nuovi del posto, della lingua e della valuta. La cifra dovrebbe aggirarsi sulle 40 lire turche per raggiungere le zone più centrali (dati di 2 anni fa…).
– Se si pernotta in hotel, il 70% di questi organizza servizi navetta singoli o cumulativi ed io li consiglio altamente, sia per il costo che per comodità e sicurezza.
– Ci sarebbe un quarto metodo ma lo consiglio a chi Istanbul già la conosce e ha un’idea della geografia della città (sarebbe metropolitana e autobus combinati in diversi modi).

Check In
Il Check-in si effettua al pian terreno e, come tutti gli aeroporti, è suddiviso a seconda delle compagnie aeree.

Controlli di sicurezza
Per quanto riguarda la sicurezza, i metal detector sono diversi rispetto agli aeroporti italiani. C’è un controllo all’ingresso dell’aeroporto quindi sia per chi parte sia per chi accompagna chi parte il che può creare un po’ di coda all’ingresso. Si passa poi alla zona dei controllo passaporti ed in seguito, l’ultimo blocco di metal detector è ai gates, proprio prima dell’imbarco. I turchi sono abbastanza pignoli e controllano per bene, quindi al 99% viene chiesto di togliere scarpe e c’è sempre una donna pronta a “perquisire”.

Servizi igienici
L’aeroporto di Istanbul è sempre stato per me una chicca…molto organizzato, pulito ed elegante. Area negozi molto grande e un’infinità di tapis roulant per raggiungere i vari gates. Servizi molto puliti anche se non c’è distinzione tra adulti e bambini quindi ci si accontenta di bagni donna e uomo (bayan e bay). Solo quello delle donne è dotato di fasciatoio per bimbi.

Servizi per bambini – Servizi di ristorazione
Ristoranti: ce ne sono di ogni tipo, sia fuori dal controllo passaporti che interni. Bar e zone relax. Ricordo una sala giochi per bimbi con le classiche giostre.

Banche, punti di cambio, bancomat
Ci sono Banche e bancomat.

Visti
Per chi arriva e deve premunirsi di visto, il banco per comprarlo non si vede…per anni ci passavo davanti e, pur sapendolo, me lo perdevo. Si trova a sinistra del controllo passaporti, dietro a delle colonne…è nascosto ma, guardando bene, si vedono due sportelli minuscoli.

Possibilità di visite in città
Per quanto riguarda le visite della città, all’esterno del controllo passaporti, prima di uscire dall’aeroporto, ci sono diversi banchi info e anche un’agenzia viaggi…consiglio sempre di usufruire di questi e di non fidarsi delle guide (anche se in divisa) che si trovano all’esterno e per la città…so che dico una cosa scontata ma ad Istanbul è un rischio che si cela un po’ ovunque.

Aeroporto di Istanbul – Sabiha
Sito web: http://www.sabihagokcen.aero/home_page

È il secondo aeroporto sia per importanza che per dimensioni, accoglie per lo più voli low cost e nazionali, la sua posizione è meno comoda trovandosi ad un’ora da Istanbul centro e nella parte Asiatica. Il traffico di solito è pessimo quindi ci si può impiegare anche 3 ore per superare il Bosforo e raggiungere la zona europea.

Anche in questo caso consiglio sempre il bus navetta organizzato per gli hotel o che si può comunque prenotare anche senza dover pernottare in albergo. Il costo dovrebbe essere attorno ai 30 euro a persona ma dipende dalla zona da raggiungere.

Sabiha l’ho visto solo una volta (e vista la scomodità spero sia l’ultima) e ricordo ben poco, è piccolo ma comunque servito anche perchè è l’aeroporto per chi vive nella parte asiatica. Dovendo stare nella parte asiatica avrebbe senso atterrare lì, ma per chi stà in quella europea consiglio sempre Ataturk perchè ben più vicino e fornito. Bisogna considerare la perdita di tempo e il costo supplementare del volo.

Torna a Inizio Pagina

KHARTOUM (Sudan)
Khartoum International Airport
Per infohttp://www.flightstats.com/

Collocazione rispetto al centro città
L’aereoporto di Khartoum si trova in città, spartitraffico tra il quartiere di Al Amarat e quello di Rihad in quella che viene chiamata Airport Road.

L’aereoporto si può raggiungere in macchina. È richiesto il pagamento di un minimo pedaggio all’ingresso.

Ci sono comodi spazi per il parcheggio ma non garage dove poter lasciare la macchina per lunghi periodi.

Alla partenza: check in e controlli

Non si può entrare in aereoporto se il banco check in non è aperto, quindi a volte è possibile restare fuori a fare una lunga fila tra carrelli e bagagli. I carrelli sono gratuiti ma c’è sempre un addetto, con tanto di tesserino e divisa,  che per un paio di pound vi assisterà fino al banco check in.

I controlli di sicurezza sono un proforma, capita che gli scanner in cui passano i bagagli siano pure spenti.

Il concetto di coda o fila è aleatorio quindi preparatevi a difendere il vostro turno con le unghie.

Terminato il check in dovete compilare un modulo di uscita che normalmente vi viene dato dall’impiegato al suddetto banco. Passate poi al controllo passaporti e di nuovo a un check point .

Le chiamate dei voli sono in arabo e in inglese. Per accedere al gate dovete passare un altro controllo che prevede due distinte file una per le donne e una per gli uomini e infine per una perquisizione.

All’uscita del gate avrete l’ultimo controllo passaporti prima di salire sul bus per l’aereo.

Sale d’attesa e servizi igienici
La sala d’attesa non è molto grande. Ci sono toilette basiche, un mini bar e alcuni computer che non sempre funzionano. Potete cambiare pound sudanesi con dollari ma ad uno sconveniente tasso di cambio.

All’arrivo
All’arrivo in aereoporto il controllo passaporti richiede normalmente una lunga attesa a meno che non siate pronti, all’apertura delle  porte della  navetta, a gareggiare per il primo posto alla fila di uno dei pochi banchi aperti.

Dovete presentare il visto e un modulo di ingresso che vi viene consegnato in volo prima di atterrare. Se invece dovete anche fare il visto i tempi potrebbero diventare biblici.

Al momento di ricevere il bagaglio controllate se è stato segnato con una croce bianca, nel qual caso vi verrà chiesto di aprirlo. Ricordatevi che non sono ammessi alcolici nel paese.

All’uscita dell’aereoporto troverete molti taxi pronti ad accompagnarvi.

Nell’aeroporto non ci sono banche nè uffici di cambio.

Torna a Inizio Pagina

LIMA (Perù)
Aeropuerto Internacional Jorge Chavez
Sito web: www.lap.com.pe

Collocazione rispetto al centro città
L’aereoporto Jorge Chavez si trova a circa 17 chilometri dai quartieri residenziali della città di Lima. Il mezzo più comodo per raggiungerlo è il taxi, dato che la rete di autobus pubblici è piuttosto caotica e poco affidabile. Un taxi seguro costa tra i 50 e i 60 soles (circa dieci euro) dai quartieri più battuti dagli espatriati e affacciati sul mare (San Isidro, Miraflores, Magdalena, Barranco) e tra i 60 e i 70 soles dai quartieri più interni (Surco, Monterrico, La Molina). La tariffa dipende anche dal numero di valigie che avete, e di conseguenza dal tipo di auto che richiedete.
Potete anche fermare un taxi di strada, nel qual caso la tariffa è inferiore (intorno ai 25 soles). Attenzione, però: per entrare all’aereoporto il guidatore di taxi deve mostrare la sua patente, libretto di circolazione e SOAT (assicurazione obbligatoria) – alcuni sono sprovvisti di uno di questi documenti, o magari non li hanno ancora rinnovati, quindi il rischio è che vi lascino al ciglio dell’aereoporto – informatevi prima!
Ci vogliono circa 30 minuti per raggiungere l’aereoporto dalle zone sopracitate, se non c’è traffico. In momenti trafficati si possono impiegare anche 45 minuti, mentre al mattino prestissimo in venti minuti si arriva. Se possibile, la via più rapida è il paseo da playas.

Comprensione Aereoporto

Se si eccettua un po’ di confusione per capire da quale porta entrare (l’aereoporto è dotato di una serie di entrate che indicano gli arrivi nazionali, internazionali, le partenze nazionali e internazionali, ma non sempre sono tutte funzionanti), le indicazioni all’interno dell’aereoporto sono molto chiare ed esplicite. Grandi pannelli dallo sfondo giallo con scritte o immagini nere indicano con molta chiarezza l’ubicazione delle varie zone. Anche le zone check-in riportano in maniera molto chiara il nome delle compagnie aeree. La cosa comoda è che le file per i check-in si trovano appena al di là dell’entrata, vi basterà dunque sapere verso quale linea aerea dirigervi. KLM e Iberia sono in genere nel mezzo.

Check-in
Per i voli internazionali vi viene richiesto di presentarvi con tre ore di anticipo, e anche se vi sembra un’esagerazione, vi consiglio di attenervi a questa indicazione. I voli intercontinentali sono sempre pieni di gente, e le code sono molto lunghe, ci vuole pazienza. Prima arrivate, meno coda trovate.
Nel parcheggio dell’aereoporto ci sono degli addetti bagagli con grandi carrelli, che vi si precipiteranno addosso per aiutarvi con le valigie. Vale la pena prenderli se avete grandi quantità di bagaglio (la tariffa è libera, in genere 20 soles (5 euro) sono adeguati). Se invece avete poche valigie, ricorrerete ai carrellini piccoli, che con un po’ di fortuna si trovano sul piazzale del parcheggio o all’entrata dell’aereporto. In ogni caso la distanza dal parcheggio al momento del check-in è veramente ridotta, quindi non è un problema trascinarsi le valigie.
All’interno trovate subito le macchinette per plastificare le valigie, nel caso ne abbiate bisogno (costo: 8 euro a valigia).
Il personale di terra delle varie linee aeree è in generale molto gentile. All’inizio della coda vi consegneranno le etichette gialle per il bagaglio a mano, e potrebbero chiedervi di pesarlo o di infilarlo nella struttura per calcolarne le dimensioni. In generale però non sono troppo rigorosi.
Per il check-in con animali la coda è la stessa, dovete arrivare con il vostro animale in gabbia e con tutti i documenti in regola, e dopo averne pagato il biglietto, un addetto verrà a ritirarlo e lo porterà con sè.
Se avete richiesto una sedia a rotelle, questa vi verrà consegnata molto celermente al banco del check-in, e un addetto vi accompagnerà fino al momento dell’imbarco.

Tasse
La partenza dal Perù prevede il pagamento di una tassa di 31 dollari per i voli internazionali. Questa tassa si paga nell’aerea a cui accedono solo le persone dotate di biglietto aereo. Ci sono una decina di sportelli, generalmente tutti aperti (soprattutto in concomitanza di grandi voli), ai quali potete pagare (solo in contanti!!!) in dollari o in soles. Non si accettano euro. All’avvenuto pagamento vi verrà attaccato un codice a barre sul retro della carta di imbarco, che un addetto passerà al sensore prima di farvi passare all’aerea sicurezza.

Controlli di sicurezza
L’area di controllo si trova subito dopo quella del pagamento tasse. Ci sono 5 nastri per la lettura dei bagagli a mano, e due entrate per il controllo dei passeggeri. La coda è quasi sempre fluida e il personale molto gentile. Ricordate che Lima è un porto di partenza importante per il trasporto di droga, quindi i cani antidroga sono sempre all’opera.
Il controllo passaporto è rigoroso e a volte piuttosto lungo. Dovete avere con voi il tagliando che avete compilato in arrivo nel Perù (indipendentemente dal tipo di visto che avete, se l’avete). Se l’avete perso, prendete un formulario dell’imigracion (lo trovate sui banchi prima del controllo passaporti) e compilatelo in tutte le sue parti.

Attenzione!!!! Se viaggiate con dei bambini, non potete portarli fuori dal Perù se manca uno dei genitori. La legge peruviana è molto rigida in questo senso. Se il padre o la madre non si trovano con voi al momento in cui lasciate il Perù, dovete procurarvi un permesso di viaggio firmato dal genitore assente (si fa in una qualsiasi “notaria” in città). Altrimenti non vi lasciano partire.

Servizi igienici
L’aeroporto è perfettamente servito sotto questo punto di vista. Ci sono toilettes sia agli arrivi sia alle partenze, e anche dopo il check-in. Sono chiaramente indicati da cartelli gialli con il simbolo nero. Sono molto ampi e mantenuti sempre puliti. In Perù non si butta la carta igienica nel water, ma la si deposita negli appositi contenitori.

Servizi per bambini
L’aeroporto non è dotato di un’area giochi. Il passatempo preferito dei bambini grandicelli è di osservare dall’alto la folla agli arrivi.
Ogni bagno è dotato di lettino per cambiare i bebè, anche dopo il check-in.

Banche, punti di cambio, bancomat
C’è un punto di cambio all’aeroporto, ma il tasso di cambio non è molto vantaggioso. Ci sono però macchinette amt per ritirare contanti con carte di credito internazionali (circuito Cirrus, Visa Electron, Visa), sia alle partenze sia agli arrivi.

Servizi di ristorazione
L’aeroporto è dotato di un piccolo bar nel salone degli arrivi, ma molto caro e poco fornito. C’è invece un ampio spazio ristorazione al primo piano: si comincia con uno Starbucks sulla sinistra, e proseguendo dritti in direzione della sala imbarco, sulla destra ci sono, in fila, un MacDonald’s, Pizza Hut, Burger King, un punto vendita cibo cinese, uno di cucina peruviana, e altri ancora. La cosa comoda di questo grande spazio è che basta acquistare un prodotto anche piccolo (o una bevanda) e si possono occupare i tavolini anche molto a lungo, nessuno disturba o vi chiede di andarvene anche quando avete finito di consumare. Una volta passato il controllo passaporti, c’è un bar ristorante aperto fino a tarda ora, è caro ma offre di tutto, dalla prima colazione alla cena. Sempre oltre il controllo passaporti ci sono dei punti bar dove si possono consumare bevande calde (e comprare bibite in bottiglia – a prezzi proibitivi!!!)

Servizi commerciali
Al primo piano dell’aeroporto, al quale accedono tutti, anche chi accompagna i viaggiatori, ci sono dei negozi di artigianato e altri di articoli vari (gioielli, articoli da viaggio, riviste, libri). Sono ideali per chi ha dimenticato il souvenir da portare con sé in Italia, anche se piuttosto cari. Passato il controllo passaporti si apre il duty-free, con una varietà molto ampia di prodotti (manca però un assortimento di elettronica).
All’arrivo ci sono degli stand dove si può affittare un telefonino, nel caso di un soggiorno breve.

Internet
Sempre al primo piano, a destra, c’è un business centre, con vari computer per navigare e cabine per telefonare. Le tariffe sono un po’ care. C’è invece la possibilità di collegarsi a Internet in wifi dopo il controllo passaporti, io non ho mai provato, ma mi han detto che non sempre funziona.

All’arrivo
Il passaggio dall’aeronave al terminal dell’aeroporto si fa in bus. Quando arrivano voli intercontinentali, si forma subito una fila piuttosto lunga al controllo passaporti. Se non avete un visto di cortesia, che vi permette di usufruire dello sportello per diplomatici, dovete armarvi di pazienza. I funzionari che vi controllano il passaporto sono comunque sempre molto gentili.
C’è un duty free shop appena passato il controllo passaporti.
Appena usciti dalla sala del controllo passaporti ci sono i nastri per raccogliere i bagagli. I carrelli sono gratuiti e abbondanti. Nella stessa hall potete cambiare i vostri soldi (a un tasso molto elevato) e affittare un telefonino per il vostro soggiorno.
Quando avrete ritirato il vostro bagaglio, dovrete passare la prova del “semaforo”. Per uscire infatti vi faranno premere un pulsante che accenderà una luce, verde o rossa, su un paletto al vostro fianco. Se la luce è verde, potete uscire tranquillamente, se è rossa, dovete far passare tutti i vostri bagagli ai raggi – la macchina si trova a pochi passi. Non perdete la dichiarazione doganale che vi danno in aereo, se no ve la fanno rifare, e prende sempre tempo.
All’uscita trovate molti taxisti che offrono i loro servizi, se dovete usufruirne meglio affidarsi a quelli ufficiali, cioè quelli ammessi all’interno della hall arrivi e che mostrano chiaramente il badge con documento di identità. Sono più cari ma sicuri. Le tariffe sono fisse, quindi inutile tentare di negoziare.

Hotel nelle immediate vicinanze
E’ stato costruito molto di recente un lussuosissimo Hotel Ramada (il sito web della catena è www.ramada.com, il telefono dell’hotel dell’aeroporto a Lima è +511.7112000, oppure potete riservare tramite mail al reservaslima@costasolperu.com). Al di fuori di questo (che è comunque molto caro) non ci sono hotel decenti nelle vicinanze. Sempre meglio prendere un taxi ed alloggiare a Miraflores, se dovete passare una notte a Lima.

Possibilità di visita città
Per visitare il centro città di Lima dall’aeroporto e tornare in tempo per prendere il vostro volo, avete bisogno di almeno 5 ore, anche perché siete dipendenti dai taxi (sarebbe troppo complicato raggiungere il centro città con altri mezzi), che non hanno corsie preferenziali, e in caso di traffico restano bloccati come tutti gli altri. E per arrivare in centro, c’è sempre traffico. Se disponete comunque di mezza giornata, potete farvi lasciare in centro da un taxi, visitare la Plaza de Armas con le vie adiacenti, il convento di San Francesco e Chinatown.
Se avete tre ore che coincidono con l’ora di pranzo, potete farvi portare a Miraflores a mangiare un ceviche in uno dei tanti ristoranti vicino al mare.
Se avete ore libere durante la sera, vi consiglio di restare in aeroporto.

Torna a Inizio Pagina

LONDRA (Regno Unito)
Aeroporto di Gatwick
Sito web: http://www.gatwickairport.com/

Collocazione rispetto al centro città
L’aeroporto di Gatwick (LGW) è il secondo maggiore aeroporto del Regno Unito dopo Heathrow. Si trova a 45 chilometri a sud di Londra. I due terminal, nord e sud, sono collegati da un efficiente sistema monorotaia, il cui tragitto dura due minuti. Gatwick dispone di una vasta gamma di negozi, agenzie di cambio, help desk e servizi per il deposito bagagli.

In treno
Il Gatwick Express è il modo più veloce per raggiungere il centro di Londra. I treni partono dal terminal sud dell’aeroporto di Gatwick dalle 4:35 del mattino all’1:35 del mattino successivo. I treni viaggiano ogni 15 minuti dalle 5:00 alle 23:45. La tariffa standard per un biglietto di corsa semplice è £ 14,90 o £ 26,80 per un biglietto di andata e ritorno. Il viaggio dura circa 30 minuti e collega direttamente Gatwick a Victoria Station senza fermate intermedie. Per maggiori informazioni visitare il sito web Gatwick Express  o chiamare il numero 0845 850 1530 (nel Regno Unito) oppure +44 1214 105 015 (al di fuori del Regno Unito).
È possibile anche prendere il Thameslink presso le stazioni ferroviarie di London Bridge, Blackfriars e King’s Cross. I treni partono ogni 30 minuti circa. Il prezzo standard per un biglietto di corsa semplice per adulti è £ 9,80. Il viaggio fino al London Bridge dura 40 minuti.
I treni Southern Railway partono ogni 15 minuti durante il giorno tra l’aeroporto di Gatwick e Victoria e ogni ora tra l’1:00 e le 4:00. Il viaggio dura 35 minuti. Il costo di un biglietto di corsa semplice standard è £ 8,90. Il servizio collega Victoria station con entrambi i terminal ed è un po’ più lento del Gatwick Express.
Per informazioni complete, visitare il sito di National Rail Enquiries  o chiamare il numero +44 (0)8457 48 49 50.

In pullman
National Express offre collegamenti molto frequenti tra Gatwick e la stazione dei pullman Victoria. I pullman partono all’incirca ogni ora e il viaggio dura almeno un’ora e 45 minuti, a seconda del percorso. Alcune corse fermano a Hooley, Wallington, Mitcham Junction, Mitcham London Rd, Streatham, Stockwell e Pimlico. La tariffa standard per un biglietto di corsa semplice è £ 6,60 o £ 11,40 per un biglietto di andata e ritorno.
Visitare il sito web di National Express o chiamare il numero +44 (0)8705 80 80 80.
A partire dal 18 marzo 2008, easyBus offre un servizio espresso in pullman low-cost ad elevata frequenza tra il centro di Londra e l’aeroporto di Gatwick. Negli orari di punta, i mini pullman arancioni partono ogni 20 minuti e nelle altre fasce orarie ogni 30 minuti. Il servizio è in funzione con partenze da Londra dalle 3:00 alle 22:00 e da Gatwick dalle 6:30 alle 24:00, con fermate a Coulsdon, Streatham High Street e Victoria. I biglietti partono da £ 2 per la corsa semplice e variano in base alla richiesta. Per ottenere le tariffe migliori, si consiglia di prenotare con largo anticipo. Per saperne di più, visitare il sito easyBus

In taxi
Negli appositi parcheggi degli aeroporti di Londra sono sempre presenti taxi in attesa di clienti. Chiedete all’autista il prezzo della corsa prima di salire a bordo. Servitevi solo dei black cab (i tipici taxi londinesi) o minicab autorizzati e non rivolgetevi mai ad autisti non autorizzati. Il costo di una corsa in un taxi nero calcolata con tassametro da/per il centro di Londra è di circa £ 70. L’operatore ufficiale dei taxi all’aeroporto di Gatwick è Checker Cars.

Comprensione Aereoporto
Facile, 2 terminal collegati da una monorotaia

Check In
Buono, ci sono tantissimi desk
Carrelli a pagamento che accettano sterline, euro e dollari.

Servizi vari
In entrambi i terminal ci sono banche, uffici di cambio valuta e sportelli Bancomat. È presente un ufficio postale nel Terminal Sud, e Internet senza fili in entrambi i terminal; c’è anche un internet caffè nel Terminal Sud. Inoltre, sono a disposizione angoli giochi e stanze per bambini. Il centro medico (tel: +44(0)1293 507 400) non solo dispone di un Pronto Soccorso, ma offre anche servizi di vaccinazioni.

Controlli di sicurezza
Molto lunghi in partenza

Affitto passeggini/siede a rotelle

Servizi igienici
Tanti, sia prima che dopo i controlli di sicurezza

Servizi per bambini
http://www.gatwickairport.com

Banche, punti di cambio, bancomat
Bancomat sono disponibili sia prima che dopo i controlli di sicurezza

Servizi di ristorazione
Entrambi i terminal offrono una gran quantità di negozi, bar, caffè e ristoranti. Gli oggetti acquistati potranno essere consegnati a domicilio, su richiesta comunicandosi con la Linea Informazioni Shopping BAA (tel: (0)800 844 844, solamente in Gran Bretagna).
http://www.gatwickairport.com

Servizi commerciali
http://www.gatwickairport.com

Internet hotspot, wifi, etc.
http://www.gatwickairport.com

Hotel nelle immediate vicinanze
Hotel di Gatwick
Ci sono tre alberghi nell’aeroporto. Presso il Terminal Sud si trova il Londra Gatwick Hilton (tel: +44(0)1293 518 080), mentre nel Terminal Nord ci sono il Le Meridien Londra Gatwick (tel: +44(0)1293 567 070) e il Premier Travel Inn (tel: +44(0)870 238 3305). Ci sono numerosi altri alberghi nell’area circostante dell’Aeroporto di Gatwick. Ci sono uffici prenotazioni nelle Hall Arrivi dove potrà prenotare la sua stanza d’albergo (Centro Prenotazioni Alberghi Britannici, tel: +44(0)1293 504 605). Per informazioni su altri alberghi e per prenotazioni online può andare su Booking.com. Il sito presenta una grande offerta di alberghi con vantaggiose tariffe internet.

Possibilità di visita città
Da Gatwick si arriva velocemente a Vittoria, si può fare una passeggiata  e andare a vedere  Buckingham palace oppure a vedere il Big Ben. Almeno 4 ore libere.

Link utili
http://www.visitlondon.com
http://www.visitlondon.com

Torna a Inizio Pagina

LONDRA (Regno Unito)
Londra Heathrow

Sito web: http://www.heathrowairport.com/

Collocazione rispetto al centro città
L’aeroporto di Heathrow (LHR) è uno degli aeroporti più attivi e sofisticati al mondo ed è frequentato dal maggior numero di passeggeri in assoluto. Si trova a 32 km a ovest del centro di Londra ed è collegato con la città e altre destinazioni da eccellenti servizi di trasferimento.

In treno
L’Heathrow Express è il modo più veloce per raggiungere il centro di Londra. I treni partono dall’aeroporto di Heathrow a partire dalle 5:07 circa fino alle 23:48. La tariffa standard per un biglietto di corsa semplice acquistato on-line è £ 14,50 (£ 15,50 in caso di acquisto presso le biglietterie automatiche dell’aeroporto e £ 17,50 se acquistato a bordo). Il viaggio dura 15 minuti in media, senza fermate intermedie fino a Paddington. L’Heathrow Express collega le due stazioni dell’aeroporto, Heathrow Central per i Terminal 1-3 e l’altra per il Terminal 5. I passeggeri diretti al Terminal 4 devono cambiare presso i Terminal 1, 2, 3 e prendere un servizio gratuito e frequente diretto al Terminal 4.
Per ulteriori informazioni, visitare il sito Heathrow Express  oppure chiamare il numero +44 (0)845 600 1515.

In metropolitana
La linea Piccadilly collega l’aeroporto di Heathrow al centro di Londra e al resto della rete metropolitana. È un mezzo più economico rispetto all’Heathrow Express, ma il viaggio dura un po’ di più ed è forse meno comodo. I treni partono dall’aeroporto ogni pochi minuti dalle 5:00 del mattino circa (5:50 di domenica) alle 23:45 (20:50 di domenica).
Il viaggio per Piccadilly Circus dura circa 50 minuti. All’aeroporto di Heathrow sono presenti tre stazioni della metropolitana, presso i terminal 1-3, il Terminal 4 e il Terminal 5. Un biglietto di corsa semplice per il centro di Londra (Zona 1) costa £ 4. Se avete intenzione di utilizzare i mezzi pubblici di Londra, è molto conveniente acquistare una Oyster card.
Per ulteriori informazioni, visitare il sito Transport for London (TfL)  oppure chiamare la linea dedicata di TfL attiva 24 ore su 24 al numero +44 (0)20 7222 1234.

In pullman
National Express offre collegamenti frequenti in pullman tra la stazione centrale degli autobus di Heathrow e la stazione dei pullman Victoria. Il viaggio dura tra i 40 minuti e 1 ora e 30 minuti, a seconda del tragitto. Alcune corse prevedono fermate intermedie a Hammersmith o Earl’s Court. La tariffa standard per un biglietto di corsa semplice è £ 4 o £ 8 per un biglietto di andata e ritorno. I collegamenti da Heathrow iniziano alle 5:30 circa e proseguono fino alle 21:30.
I pullman dalla stazione Victoria partono dalle 7:15 per finire alle 23:30. Se viaggiate in pullman, vi consigliamo di controllare i dettagli del servizio e di prenotare in anticipo, soprattutto durante i weekend o i periodi di punta. Inoltre, prendete in considerazione l’eventualità di ritardi dovuti a congestione del traffico.
Visitare il sito di National Express  oppure chiamare il numero +44 (0)8705 80 80 80.

In autobus
Tra mezzanotte e le 5:30 del mattino, l’autobus notturno N9 parte ogni 30 minuti per il centro di Londra (Trafalgar Square). Il viaggio dura circa 65 minuti. Per maggiori informazioni, visitare il sito di Transport for London. Si applicano le tariffe standard degli autobus (£ 1 con la Oyster card/£ 1,50 in contanti) e si possono usare le Travelcard.

In taxi
Negli appositi parcheggi degli aeroporti di Londra sono sempre presenti taxi in attesa di clienti. Chiedete il prezzo della corsa all’autista o alla società che gestisce i minicab prima di salire a bordo. Servitevi solo dei black cab (i tipici taxi londinesi) o minicab autorizzati e non rivolgetevi mai ad autisti non autorizzati. Il costo di una corsa in un taxi nero calcolata con tassametro da/per il centro di Londra è di circa £ 40. Ogni terminal di Heathrow ha il proprio sportello ufficiale taxi.
•    Terminal 1: + 44 (0)20 8745 7487
•    Terminal 2: + 44 (0)20 8745 5408
•    Terminal 3: + 44 (0)20 8745 4655
•    Terminal 4: + 44 (0)20 8745 7302.

Comprensione Aereoporto
Facile , alcuni gate possono essere lontani e ci si può impiegare anche 15 minuti per raggiungerli una volta passati i controlli di sicurezza

Check In
I carrelli sono gratuiti, si trovano nelle aree arrivi e si possono usare fino all’ingresso di metropolitana e treni

Tasse
No

Controlli di sicurezza
Heathrow è un aeroporto grande a con tantissimi passeggeri, arrivate sempre con un po’ di anticipo perchè i controlli di sicurezza potrebbero essere lunghi. Stessa cosa per i passeggeri in arrivo, code più lunghe per i passeggeri extra europei.

Affitto passeggini/siede a rotelle

Servizi igienici
Tanti e puliti , sia prima che dopo il check in

Servizi per bambini
http://www.heathrow-airport-guide.co.uk/childrens-facilities.html

Banche, punti di cambio, bancomat
Tutti i 5 terminal dispongono di uffici di cambio valuta con tassi convenienti, sportelli informazioni e sportelli per gli alloggi. Sono inoltre presenti uffici per il deposito bagagli.
http://www.heathrow-airport-guide.co.uk/cash-facilities.html

Servizi di ristorazione
Su questo sito trovate orari e ubicazione dei bar e ristoranti:
http://www.heathrow-airport-guide.co.uk/bars-restaurants.html

Servizi commerciali
http://www.heathrowairport.com/

Internet hotspot, wifi, etc.
http://www.heathrowairport.com

All’arrivo
Niente di particolare, abbiate pazienza e preparatevi a fare file al controllo passaporti. La metropolitana, treni/pullman o taxi sono molto ben segnalati e facili da trovare.

Hotel nelle immediate vicinanze
Presso l’aeroporto di Heathrow e nelle sue immediate vicinanze sono presenti molti hotel, per trovare una comoda sistemazione se arrivate o partite al mattino presto o la sera tardi. Gli autobus Heathrow Hotel Hoppa, gestiti da National Express, collegano gli hotel della zona all’aeroporto. Il servizio è in funzione in tutti i terminal dell’aeroporto e il costo di un biglietto di corsa semplice è £ 4.

Possibilità di visita città
Bisogna avere almeno 5 ore disponibili per pensare di andare a Londra dall’aeroporto e dare un’occhiata alla città

Link utili
http://www.heathrowairport.com/
http://www.visitlondon.com/
http://www.visitlondon.com/

Torna a Inizio Pagina

MALTA international Airport
Sito Web: http://www.maltairport.com/en/home.htm

Premessa
Malta è uno stato indipendente della comunità europea. Una piccola isola in mezzo al Mediterraneo, con una popolazione di circa 500. 000 persone, di conseguenza c’è un unico aeroporto costituito da un unico edificio, senza satelliti o Terminals adiacenti.

Collocazione rispetto al centro città
A circa 10 Km da La Valletta   ( capitale) e dintorni.

Accessibilità all’aereoporto e comprensione
Ben collegato da bus e taxi da ogni parte di Malta. I bus sono X1 X2 X3 X4. Il costo è di 2,20 euro per una corsa singola. Mentre per il taxi il costo è di 20 euro per la Valletta e dintorni.

Per il taxi, arrivando bisogna rivolgersi allo sportello TAXI e specificare l’indirizzo. Si paga subito e si consegna il tagliando allegato alla ricevuta al taxista.

Le scritte sono tutte in inglese e maltese.

Affitto passeggini/sedie a rotelle
Rivolgersi all’ufficio informazioni nell’atrio dellle partenze. Per le sedie a rotelle rivolgersi alla compagnia aerea del volo, o allo sportello informazioni al primo piano dopo il check in, mentre per i passeggini è possibile il noleggio.

Check in
Ci sono 26 sportelli per il check in accessibili subito all’ingresso delle partenze al piano terra

Controlli sicurezza
Uno unico al piano terra dopo il check in . Bisogna estrarre il lap top dal bagaglio. E sono valide le regole vigenti per gli aeroporti europei riguardo trasporto di liquidi e materiali pericolosi.

Il controllo passaporti viene effettuato per gli arrivi al di fuori dall’Europa.

Impacchettamento bagaglio
Nell’atrio delle partenze subito all’ingresso aperto fino alle 17.

Servizi igienici
I servizi igienici sono uno ( con 5 o 6 posti all’interno) per ogni aerea   eccetto dopo il check in dove ce ne sono due. Puliti anche se non sempre provvisti di salviette per le mani e asciugatori elettrici funzionanti.

Ristoranti/negozi/bar
Una food court tra le partenze e gli arrivi. Due o tre bar e ristoranti dopo il check in.

Potete trovare le informazioni sugli orari dei ristoranti nel sito dell’aeroporto.

Servizi per bambini
Ci sono servizi per il cambio pannolini situati all’interno del bagno delle donne al piano terra.

C’è una area gioco all’interno del ristorante Sportsfans al terzo piano (dopo aver fatto il check in).

Banche, punti di cambio, bancomat
Gli sportelli bancomat sono nell’atrio degli arrivi.

Informazioni visti
Non sono necessary visti particolari per l’ingresso a Malta.
Per ulteriori informazioni sui visti fuori da Shengen potete consultare questa pagina http://www.mfa.gov.mt/default.aspx?MDIS=523

In questa pagina trovate l’elenco dei paesi per cui è richiesto il visto: http://www.mfa.gov.mt/Default.aspx?MDIS=530

Hotel nelle immediate vicinanze
Gli hotel disponibili sono concentrati alla Valletta e nelle principali zone turistiche vicino alla Valletta come Sliema, Gzira, e San Julian. Informazioni sugli hotel sono disponibili all’ufficio turistico nell’atrio degli arrivi.

Torna a Inizio Pagina

MILANO (Italia)
Aeroporto di Malpensa
Sito web: http://www.sea-aeroportimilano.it

Collocazione rispetto al centro città
L’aeroporto di Milano Malpensa si trova nella parte nord della zona circostante a Milano. Si può raggiungere in macchina, taxi, treno e bus.

Macchina: dal centro di Milano ci vogliono circa 45 minuti per raggiungere Malpensa, se non c’è traffico, beninteso! Le ore di punta in uscita da Milano sono tra le 18:00 e le 20:30: in questa fascia oraria è sconsigliabile usare l’auto per andare a Malpensa. Se decidete di andare in auto, potete usufruire dei grandi parcheggi che ci sono a tutti i livelli dell’aereoporto, si trova posto senza problemi e ci sono le macchinette molto comode per stampare il bigliettino da apporre sul parabrezza.

Taxi: è carissimo, si va dai 50 ai 70 euro a seconda del traffico.

Treno: c’è un treno molto comodo, Malpensa Express, che parte dalla Stazione Cadorna. Costa 11 euro e parte ogni mezz’ora. Qui ci sono tutti gli orari: http://www.malpensaexpress.it/

Bus: il shuttle per Malpensa parte ogni 20 minuti dalla Stazione Centrale (http://www.malpensashuttle.it/), costa circa 7 euro. Ferma anche alla Fiera Campionaria, su richiesta.

Tutti questi mezzi arrivano e partono dal Terminal 1. Se avete un volo che arriva o parte dal Terminal 2, tenetene conto, perché a volte spostarsi dall’1 al 2 è lungo e laborioso. C’è un bus che collega i due terminal (la fermata è peraltro molto mal segnalata) ma i tempi d’attesa possono essere lunghi (fino a 15 minuti e più).

Comprensione Aeroporto
Il problema di Malpensa non è nella sua comprensione, anche se ci sono delle cose che non si capiscono all’immediato. Ad esempio le segnalazioni per lasciare l’aeroporto sono piuttosto parziali, bisogna cercare a lungo, a volte sono un po’ confuse o nascoste.
Le indicazioni generali dei gates, delle toilette e altri servizi al passeggero sono abbastanza ben esposte.

Check-in
Attenzione, nei momenti di grande affluenza le code ai check-in possono essere mortali!!! Dovete assolutamente presentarvi ai banchi d’imbarco, qualunque sia la vostra compagnia, con congruo anticipo. Attenzione anche al terminal. Se il vostro volo parte dal Terminal 2, allo stato attuale delle cose (giugno 2009) dovete mettere in conto almeno una mezz’ora in più per spostarvi dal T1 al T2. Non si arriva al T2 con i mezzi che partono da Milano, bisogna scendere al T1 e prendere un bus. Ci sono dei lavori in corso e non si sa quanto dureranno, che rendono spiacevole l’attesa, tutti schiacciati su un marciapiede piccolino e, d’estate, sotto al sole. Il viaggio con il bus navetta dura una decina di minuti.

Se dovete farvi rimborsare l’Iva per prodotti che acquistate in Italia e portate con voi all’estero, lo farete subito dopo il check-in, scesi ai gate, ma prima dei controlli di sicurezza. Passate qualche negozio e stand, e sulla vostra destra troverete dei banchi dogana, ci sono in genere due addetti e può esserci molta coda. E’ sufficiente che mostriate la fattura d’acquisto e il biglietto di partenza, l’Iva vi viene rimborsata in cash immediatamente.
Se viaggiate con bambini potete portarvi solitamente il passeggino fino al gate; nel caso richiedetelo!

Controlli di sicurezza
Nei momenti di “grandi partenze” possono essere lunghe ed estenuanti, soprattutto se i controllori vogliono fare i fiscali. Se viaggiate con un laptop, preparatevi ad aprirlo, mettete il pc nell’apposito contenitore per lo scanner e la borsa in un altro, così non perdete tempo perchè comunque ve lo farebbero fare. Se viaggiate con bambini e avete con voi un passeggino potrebbero semplicemente perquisirlo oppure vi chiederanno di chiuderlo e farlo passare sul rullo.
Anche all’arrivo i controllo passaporti possono essere lunghi e ricordate, i passeggini vi vengono consegnati al nastro bagagli, quindi se avete bambini piccoli, è una grande scocciatura perchè ve li dovete tenere in braccio per un bel po’ di tempo!

Affitto passeggini/siede a rotelle
Sono serivizi affidati alle singole compagnie aeree ed è a loro che bisogna rivolgersi in caso di bisogno.

Servizi igienici
I bagni sono ben segnalati e sono dislocati un po’ ovunque. La loro pulizia è abbastanza buona.

Servizi per bambini

Sul sito web si dice che ci sia un’area gioco in entrambi i Terminal per intrattenere i bambini nell’attesa dell’imbarco, ma personalmente non l’ho mai testata e non ho mai visto indicazioni chiare su dove sia davvero collocata.
L’aereoporto non mette a disposizione passeggini da affittare. In caso di bisogno contattate direttamente la compagnia aerea. Molte toilette, non tutte, sono dotate di fasciatoi. La pulizia in generale è buona.

Banche, punti di cambio, bancomat
Ve ne sono sia al secondo piano, area check in, sia al piano terra, il piano degli arrivi. Vi sono diverse banche con il bancomat, alcune delle quali provviste anche di un ufficio per fare le operazioni di sportello, ma dagli orari assurdi. Gli uffici cambio sono aperti solo di giorno a chiudono al più tardi alle 23.00.

Servizi di ristorazione
Non mancano bar e anche qualche “ristorantino” (tipo fast-food all’italiana, se non ricordo male, perchè a Malpensa ci sono quasi sempre solo arrivata), il problema, confermatomi anche da persone che in Malpensa ci lavorano, è che gli orari sono assurdi: a partire dalle dieci di sera tutto chiude, e se arrivate in ora tarda avete davvero l’impressione di atterrare su Marte. Se il vostro volo arriva di notte, pensate ad organizzare tutto quanto vi serve senza affidarvi ai servizi offerti dall’aeroporto.

Servizi commerciali
Ci sono edicole abbastanza fornite (ma niente di grandioso) sia prima che dopo il check-in. C’è un duty free shop ben fornito, ma tutti i servizi commerciali chiudono comunque molto presto, quindi se partite o arrivate tardi di notte, non contateci.

Internet hotspot, wifi, etc.
Aree wireless ve ne sono in tutto l’aeroporto e si pressuppone siate dotati di abbonamento o chiavetta usb con collegamento prepagato.

All’arrivo
Prima cosa da tenere ben presente: la situazione dei carrelli per il bagaglio a Malpensa è gestita malissimo. Sono tutti a pagamento (monete da un euro) e se non ne avete con voi (cosa che può capitare se si arriva da un prolungato soggiorno all’estero) scordatevi il carrello. Ci sono sempre anche molte code per prenderne uno, in concomitanza con l’arrivo di grandi voli, e spesso la fila di carrelli si esaurisce rapidamente. Alcuni sono poi anche incastrati molto male, e vi ci vuole molta forza e un bello strattone per tirarli fuori. Dico questo perché spesso capita di infilare la moneta, tirare e non riuscire a liberare il carrello. Se arrivate stanchissime dopo un volo interoceanico, mantenete la calma, e tirate più forte!

Se avete con voi un bagaglio “ingombrante”, ad esempio un passeggino, una seggiolino per l’auto, una tavola da surf. o la gabbia del cane… l’area assegnata è al ritiro bagagli, in fondo sulla vostra destra, vicino agli sportelli del lost and found. Aspettatevi ritardi!!!

Attenzione: mentre in moltissimi aeroporti al mondo è possibile prenotare un servizio di taxi online, cioè un taxi che vi raccolga e vi porti alla destinazione prescelta, a Malpensa no! Si può riservare un taxi solo con bonifico bancario (sì, avete letto bene!!!) che spesso dall’estero richiede una settimana e più. Quindi questa soluzione, se necessaria, va pianificata con congruo anticipo!!!

Hotel nelle immediate vicinanze
Ve ne sono diversi a circa dieci minuti dall’aeroporto, nei paesi vicini come Somma Lombarso, Lonate Pozzolo, Gallarate e comunque nella provincia di Varese in generale. Il sito web dell’aeroporto permette di connettersi con un portale di ricerca abbastanza ampio in quanto ad offerta. Comuque, nella zona arrivi c’è un banco per informazioni che ha brochure varie e permette direttamente di fare prenotazioni alberghiere.

Possibilità di visita città
È possibile un giro a Milano se si hanno ampi margini e se ci muove con la navetta, evitando il traffico dell’autostrada e della tangenziale. Bisogna sempre considerare che il viaggio per il centro città dura circa 40 minuti a corsa e il Malpensa Express parte ogni mezz’ora.

Link utili

Per essere al corrente su eventuali scioperi in corso: http://www.mit.gov.it/mit/site.php?p=scioperi
Trasporti in Milano: http://www.atm-mi.it/it/Pagine/default.aspx
http://www.viaggiaresicuri.mae.aci.it/

Torna a Inizio Pagina

MONACO DI BAVIERA (Germania)
Aeroporto di Monaco
Sito web: http://www.munich-airport.de/en/consumer2/index.jsp

Collocazione rispetto al centro città
L’aeroporto è fuori città ma raggiungibile coi treni ad alta frequenza S1 oppure S8. Circa 40minuti dal centro:

Fahrpreise

Bartarif Erwachsene Kinder (6-14 Jahre)
biglietto singolo 10,40 € (4 Zonen) 1,30 €
a strisce 10,00 € (8 Streifen) 1,25 € (1 Streifen)
giornaliero singolo (Gesamtnetz) 11,20 € 2,80 €
giornaliero partner (fino a 5 adulti, 1 adulto = 2 bambini) 20,40 €    —

Check In
Dipende dalla compagnia, con Lufthansa + web-checkin si entra e si va direttamente al controllo passeggeri. Comunque ben organizzato.

Controlli di sicurezza
Veloci ed efficienti.

Servizi igienici
Ci sono e sono puliti.

Servizi per bambini
Sotto Natale Christmass Markt con pista di pattinaggio.

Banche, punti di cambio, bancomat
Ce ne sono, almeno un paio, per ogni terminal.

Servizi di ristorazione
Parecchi di tutti i tipi.

Servizi commerciali
Qualche negozio (press e vestiti); una volta dentro, le solite boutique.

Possibilità di visite in città
Sì, utilizzando i treni ad alta frequenza.

Vivere a Monaco di Baviera

Torna a Inizio Pagina

PARIGI (Francia)
Roissy-Charles de Gaulle
Sito web: http://www.aeroportsdeparis.fr

Collocazione rispetto al centro città
Circa 40-60 minuti di percorrenza dal centro città, percorrendo la circonvallazione parigina, densa di traffico nelle ore di punta ci si può impiegare molto di più.
Mezzi pubblici – sono molti e diversi (treno, TGV, bus, taxi …). Con l’RER B siete a St Michel Notre Dame in meno di un’ora
Per informazioni dettagliate: http://www.aeroportsdeparis.fr/

Roissy bus – parte dal centro città, con capolinea ad Opera, da dove di può prendere facilmente le linee più importanti della metropolitana. Costo del tragitto: 8.90 euro. http://www.ratp.info/orienter/aeroport_roissybus.php
Taxi pubblici – La corsa in taxi da e per il centro città costa da 50 a 60euro, a seconda dell’ora e del traffico. Esiste al possibilità di prenotare un taxi pubblico al vostro arrivo all’aereoporto e/o alla vostra partenza: http://www.taxi-paris.net/page52.html Se viaggiate con bambini, questo servizio può predisporre anche i seggiolini auto. Il prezzo è quello di un taxi pubblico.
Taxi – a Parigi i taxi sono di due tipi: i taxi generici e i “taxi parisien”, all’esterno dell’aereoporto ci sono due zone distinte dedicate alle code per i taxi, indicate da cartelli anche all’interno dell’aereoporto e sulle porte in uscita. Fate attenzione a scegliere la giusta coda: un taxi parisien vi porterà solo in città e si rifiuterà di portarvi in altre destinazioni in provincia. La maggior parte dei tassisti parla solo francese, anche se alcuni masticano un po’ di inglese e/o qualche frase in altre lingue per turisti. Perciò vale la pena prepararsi con qualche frase pronta o con l’indirizzo ben scritto su carta.
Taxi e navette privati – esistono molti diversi servizi di navetta/auto da e per l’aereoporto, che possono essere prenotati telefonicamente o via internet e vi accolgono all’aereoporto per portarvi alla vostra destinazione parigina e viceversa. Si può prenotare un’auto tutta per voi, oppure una navetta condivisa con altre persone (di solito max 6-8), soluzione più economica se si viaggia da soli, ma non consigliabile se siete in compagnia (il costo di un taxi normale a quel punto è più conveniente).  Indicare qualcuno di questi servizi è difficile: sono moltissimi, cercate su internet con parole chiave “charles de gaulle –  taxi – aeroport – navette” e potrete sbizzarrirvi nella scelta, inclusi quelli parlanti inglese e italiano.  Il costo varia tra i 30 e i 50 euro a seconda dei casi.
http://www.parishuttle.com

Parcheggi
Parcheggiare l’auto o anche sostare per brevi momenti all’aereoporto è difficile Ci sono comunque diversi parcheggi, e le tariffe sono degressive piu ci si allontana dall’aeroporto. Ci sono dei parking vacances con tariffe interessanti per lasciare la macchina per un periodo superiore ai 6 giorni. Per informazioni su zone di parcheggio e tariffe: http://www.aeroportsdeparis.fr/

Affitto auto
All’aeroporto è possibile affitare un’auto che può essere poi o riportata in aeroporto o lasciata in un altro centro della compagnia d’affitto prescelta.
Attenzione però se arrivate con i primi voli del mattino, l’aeroporto apre alle 4, il primo volo arriva dal Giappone alle 4:10, dovrete aspettare fino alle 6 per trovare un ufficio aperto!La sclta e vasta, da Hertz a Avis, da Europcar a Budget, per citarne alcuni

Comprensione Aereoporto
Tutte le indicazioni sono in inglese/francese. L’aereoporto è davvero molto grande: è essenziale arrivare al terminal giusto già all’ingresso, denominato da una lettera dell’alfabeto indicata nel biglietto aereo. Allo scalo, informarsi eventualmente con il personale di volo a quale terminal si sta arrivando, prima di scendere.

Check In
All’ingresso delle Partenze si presenta un lunghissimo corridoio la cui percorrenza totale può richiedere anche 20 minuti o l’utilizzo di una navetta. Informarsi presso il tassista/autista per scendere al terminal giusto ed evitare così di perdere prezioso tempo e fare fatiche inutili con valigie al seguito.
I carrelli si trovano sul marciapiedi esterno prima dell’ingresso in aereporto e si possono prendere senza necessità di monete. I banchi per il check in sono molti e diversi anche per una stessa compagnia aerea, con transenne ovunque che guidano le file dei passeggeri. Prima di accodarsi ad una fila, rivolgersi agli addetti che si trovano sempre all’inizio delle transenne per accodarsi alla fila corretta. Esistono sportelli dedicati per situazioni particolari (animali, bagagli particolari e voluminosi,…). Attenzione alle compagnie lowcost: le file per il check in possono essere terribilmente dure, in particolare Easyjet, che non permette accessi privilegiati a donne incinte, mamme con bambini in braccio e persone anziane.
In genere Airfrance non permette di portare il passeggino al gate, né mi risulta esistano carrelli porta-enfant.

Tasse
Non ci sono tasse di accesso all’aeroporto.

Controlli di sicurezza
Molto ligi, affrettarsi e non perdere molto tempo nei bei negozi prima dei controlli, in quanto le code per superarli sono spesso lunghe e faticose per bambini e anziani. In caso si abbia con sé il passeggino, verrà richiesto di piegarlo e farlo passare sotto il metaldetector. Scarpe, cinture e altro viene rigorosamente fatto togliere e collocato sul nastro. Computer portatili e macchine fotografiche devono essere esposti a parte e spesso viene chiesto di accenderli.

Affitto passeggini/siede a rotelle
Per le persone che necessitano di un assistenza un servizio è disponibile, la cosa migliore è segnalare il proprio arrivo in aeroporto e le proprie necessità almeno 48h prima del volo, ancor meglio alla prenotazione del biglietto aereo.
Un servizio di sedie a rotelle sarà messo a disposizione con un accompagnatore.
Non ci sono passeggini disponibili per i bambini.

Servizi igienici
Ce ne sono di molto buoni sia prima che dopo il check in, con servizi baby (fasciatoio e altro), con la sola esclusione del terminal G (nuovo di costruzione e quindi ancora in rodaggio), dove dopo il check in non si trova più un servizio igienico ed è quindi necessario uscire nuovamente e rifare i controlli di sicurezza quando si torna.

Servizi per bambini
In alcuni terminali ci sono delle aree di gioco per bambini, con console giochi elettronici e altri giochi per bambini dai 4 anni in su. I servizi igienici per bambini e fasciatoio sono presenti e sono piuttosto buoni e puliti.

Banche, punti di cambio, bancomat
Sono presenti all’ingresso/uscita dell’aereoporto.

Servizi di ristorazione
Sono presenti vari servizi di caffetteria e ristorazione. Tuttavia prima delle 7.00 del mattino è difficile trovarne uno aperto. Si supplisce con distributori automatici di bibite e snack. Attenzione: ai terminali minori, quelli con partenze low cost e destinazioni interne, la presenza di caffetterie e degli altri servizi di shopping non è sempre garantita dopo i controli di sicurezza.

Servizi commerciali
Ci sono molti bei negozi di svariato tipo, ma la maggior parte sono collocati nella zona prima dei controlli di sicurezza. Dopo, ci sono negozi dutyfree in maggioranza di cosmetici, dolciumi, prodotti tipici francesi, orologeria e libri/giornali, ma non in grande varietà. Ci sono inoltre molte differenze tra terminal e terminal: in alcuni terminal minori sono presenti solamente piccoli negozi con prodotti dutyfree (tabacco, cioccolato, alcool…) e i negozi non sono aperti prima delle 7-7.30 del mattino.
Per verificare la disponibilità di negozi, controllare il terminal da cui partirete e andate qui:
http://www.aeroportsdeparis.fr/

Internet hotspot, wifi, etc.
L’intero aereporto è coperto da wifi, con diversi punti in cui è possibile collegarsi e caricare PC e telefono. Nelle sale lounge delle principali compagnie aeree ci sono computer disponibili per collegarsi a internet gratuitamente: http://www.aeroportsdeparis.fr/

All’arrivo/partenza
I controlli sono effettuati solo per i passeggeri che arrivano da zone fuori unione europea, sono rapdi in entrata, in uscita le code possono essere abbastanza lunghe.
Se risiedete fuori unione europa e avete fatto acquisti in Europa potete recuperare la TVA, ma solo rpima del Chek-in, recatevi quindi all’ufficio apposito della dogana con i vostri fogli e le valige, le valgie sono necessarie perche’ a volte controllano se avete ralmente la merce acquistata.
Una volta timbrati i fogli alla dogana se avete scelto al momento dell’acquisto un rimborso in aeroporto potete recarvi al banco di fronte alla dogana addetto al rimborso TVA, in Euro o nella moneta che volete.
L’attesa per i bagagli è in genere abbastanza breve, pertanto meglio non temporeggiare molto e recarsi subito ai nastri, in quanto a seconda del terminal di arrivo, la cosa può richiedere diverso tempo di percorrenza a piedi o tramite navetta aereoportuale. A tal proposito, considerare che se si approda ad una delle maniche non consegnano mai il passeggino e pertanto bisogna prepararsi al tragitto a piedi con pargolo in braccio.
I carrelli sono disponibili ai nastri bagagli e non necessitano di monete. Vanno poi lasciati all’uscita, al marciapiede, in appositi spazi di raccolta.

Taxi
A Parigi i taxi sono di due tipi: i taxi generici e i “taxi parisien”, all’esterno dell’aereoporto ci sono due zone distinte dedicate alle code per i taxi, indicate da cartelli anche all’interno dell’aereoporto e sulle porte in uscita. Fate attenzione a scegliere la giusta coda: un taxi parisien vi porterà solo in città e si rifiuterà di portarvi in altre destinazioni in provincia. La maggior parte dei tassisti parla solo francese, anche se alcuni masticano un po’ di inglese e/o qualche frase in altre lingue per turisti. Perciò vale la pena prepararsi con qualche frase pronta o con l’indirizzo ben scritto su carta.
In città si può arrivare anche con il Roissybus, il cui capolinea è collegato con le principali linee della metropolitana (http://www.ratp.info/informer/anglais/aeroport_roissybus.php )

Hotel nelle immediate vicinanze
Tantissimi alberghi nell’ area intorno all’aeroporto, per citarne alcuni
Pulmann Paris Charles de Gaulle Airport http://www.accorhotels.com/

Novotel Paris Charles de Gaulle http://www.novotel.com/

Sheraton Paris Charles de Gaulle http://www.starwoodhotels.com

Mercure Paris Charles de Gaulle http://www.mercure.com/

Holiday Inn Paris CDG http://www.ichotelsgroup.com/h/d/hi/1/en/home

Possibilità di visita città
La città è raggiungibile con i mezzi pubblici (vedi sopra) o con il taxi. Il tempo di percorrenza varia a seconda dell’orario: da un minimo di 40 minuti a 1 ora e più se nelle ore di punta.
Se avete diverse ore d’attesa potete avventuarvi in citta’, contate due ore tra andata e ritorno con l’RER B e potete andare a passeggiare a Notre Dame o l’Ile de la cite !

Torna a Inizio Pagina

PERTH (Western Australia)
Perth Airport
Sito web: www.perthairport.net.au

L’aeroporto di Perth si compone di quattro Terminal: il Terminal 1 è l’aeroporto internazionale, i Terminal 2, 3 e 4 sono aeroporti domestici. Nel Terminal 2 operano le compagnie aeree Alliance, Skywest e Tiger; nel Terminal 3 operano Alliance, Skywrst e Virgin; Il Terminal 4 è dedicato a Quantas e Jetstar. Il T1 dista dagli altri tre qualche chilometro, ma esiste una navetta gratuita, Connect, che opera 24 ore al giorno e li collega ogni 15 minuti.

Collocazione rispetto al centro città
L’aeroporto dista dal centro città circa 15 chilometri, quindi mezz’ora di strada.
Perth Airport City Shuttle è un servizio di autobus che collega l’aeroporto al centro città, e viceversa,  sette giorni alla settimana.
Il sito internet per ulteriori info è il seguente:
http://www.perthairportconnect.com.au, i biglietti si possono acquistare anche on line prima del servizio.
I Terminal 3 e 4 sono serviti anche dalla Transperth, il servizio di trasporto pubblico della città. Per costi ed orari, il sito è il seguente: http://www.transperth.wa.gov.au/
Il servizio di taxi per il centro città costa in media 40/50 aud per corsa.
Sia l’aeroporto internazionale che quello domestico sono dotati di parcheggi di sosta breve o lunga e vi è la possibilità di prendere l’auto a noleggio.

Comprensione Aeroporto
L’aeroporto è molto ben organizzato, ci sono mappe, segnalazioni, indicazioni in ogni angolo. I Terminal non sono grandi e dunque è veramente difficile perdersi. Inoltre il personale (riconoscibile dai giubbetti giallo oro) è sempre molto disponibile a fornire ogni sorta di informazione.

Check In
Anche nei momenti di grande movimento, non si può dire che si trascorrano ore ed ore in piedi al check in. Solitamente le file scorrono abbastanza rapidamente. Nel T1 vi verrà richiesto di compilare un modulo a scopi doganali (Outgoing Passenger Card) in cui viene richiesto dove siete stati, che tipo di visto avete, e se state trasportando fuori dal paese piu’ di 10.000 dollari australiani. In questo caso, dovete dichiararli.

Anziani: nel caso si abbia bisogno di sedie a rotelle o un anziano abbia particolari esigenze (per esempio alimentari), è meglio contattare direttamente la compagnia aerea con cui si vola. Per esperienza personale la Emirates mette a disposizione sedie a rotelle gratuitamente dal momento in cui si fa il check in e ad ogni fermata intermedia.

Animali: l’organizzazione per il loro trasporto è compito della compagnia aerea, comunque, l’ingresso di animali in Australia è soggetto alle regole della quarantena. Per avere più precise info: http://www.agriculture.gov.au/

Carrelli: gratuiti al T1, a pagamento al T2 e T3, al costo di 2 Aud, che non vengono rimborsati!

Tasse

Le tasse aeroportuali sono tutte pagate dalle compagnie aeree e quindi già calcolate nel biglietto aereo. Dunque non viene richiesto alcun ulteriore pagamento.

Controlli di sicurezza
Valgono in linea generale le stesse regole che sono in vigore in Europa (no coltelli, forbici, taglierini…) e dal 31 Marzo 2007 sono state introdotte in Australia nuove regole sui liquidi e gel: devono essere messi in bottigliette trasparenti della capacità di 100ml ognuna e in totale devono stare comodamente in una borsetta trasparente della capacità massima di un litro (circa 20x20cm). Le medicine liquide che superano la quantità consentita devono essere accompagnate da ricetta medica.
In generale, il controllo è rigoroso, tutto viene passato attraverso i raggi x e monitorato successivamente, anche un paio di chiavi un po’ piu’ lunghe del solito, possono insospettire. I laptop vengono sempre aperti e borsa e computer scannerizzati separatamente; i passeggini se pieghevoli vengono messi sul rullo, altrimenti sono perquisiti.

Appena superato il controllo della dogana, c’è un ufficio chiamato Tourist Refund Scheme: se avete comprato beni per un importo superiore ai 300 aud, entro i 30 giorni precedenti la partenza, potete presentarvi a questo ufficio e vi verrà restituita quella che in Italia è conosciuta come IVA (circa il 10% del valore del bene), presentando il bene acquistato, la ricevuta del pagamento ed il modulo rilasciato dal negoziante.

Servizi igienici
Sono sparsi un po’ ovunque, prima e dopo il check in, di solito ben tenuti e puliti.

Servizi per bambini
Esiste un parco gioco all’esterno del T1 nel caso voleste far giocare i bambini o se dovete aspettare un altro aereo e siete arrivati in anticipo. Un altro modo per tenerli impegnati è andare a vedere in punti panoramici gli aerei che decollano o atterrano. Questi punti panoramici sono di solito indicati da cartelli ben in vista o sulla mappa dell’aeroporto. Parenting Room, ossia locali dove si può cambiare e allattare i bebè, sono presenti in tutti i piani, dagli arrivi alle partenze. Eventuali passeggini da affittare in loco per il transito esistono, ma è necessario chiederli alla compagnia aerea con cui si viaggia.

Banche, punti di cambio, bancomat
L’ufficio cambi è disponibile nel T1 e T2, mentre bancomat sono disseminati in tutti e tre i Terminal.

Servizi di ristorazione
Terminal 1: ristoranti, bar e tavole calde sono aperti di giorno, solo alcuni di notte e sono disponibili solo prima del controllo della polizia!
Terminal 2 e 3: bar e tavole calde sono disponibili sia prima che dopo il check in. Aperti sempre.

Servizi commerciali
Ve ne sono sia prima che dopo il check in, e sono generalmente aperti a tutte le ore con breve chiusure nei periodi notturni, quando i voli sono più distanziati.

Internet hotspot, wifi, etc.
Ci sono diverse postazioni internet nel Terminal 1 e 3 al costo di 2 Aud; connessione wifi gratuita nei Terminal 1 e 3.

All’arrivo
Sull’aereo vi verrà dato un foglio da compilare che serve per il servizio di Quarantena. In Australia esistono leggi restrittive in relazione all’importazione di certi beni come cibi, piante, legno, bulbi, ….Se si è in possesso di una di queste cose è necessario dichiararli per non incorrere in penali salate! Per sapere di piu’ su cosa è ammesso e cosa no, ecco il link al sito del servizio di quarantena, http://www.daffa.gov.au/aqis . Il servizio vale non solo per coloro che arrivano con voli internazionali, ma anche con voli domestici. Proprio per questo motivo, talvolta le file per il controllo passaporti e bagagli possono essere un po’ lunghe.
La consegna dei bagagli è veloce, i passeggini sono consegnati insieme ai bagagli, i carrelli sono a disposizione vicino ai nastri e sono gratuiti.

Hotel nelle immediate vicinanzeUna mappa interattiva e molteplici brochure informative sono disponibili non appena si arriva e prima dell’uscita dall’aereoporto. Gli hotel più vicini sono comunque nel centro città o zone limitrofe al centro.

Possibilità di visita città
Come sopra specificato, il centro della città dista circa 15 chilometri ed è raggiungibile quindi in circa mezz’ora.

Link utili

Sito della città:  http://www.cityofperth.wa.gov.au/
Sito del Governo Federale Australiano: http://www.australia.gov.au/
Sito del Governo del Western Australia:  http://www.wa.gov.au/
Sito del turismo del Western Australia: http://www.westernaustralia.com/en

Vivere a Perth, Western Australia

Torna a Inizio Pagina

PORTLAND, Oregon (USA)
Portland International Airport, Oregon (PDX)
Sito web: www.portofportland.com

7000 NE Airport Way
Pórtland, OR , 97218
1-877-7394636
503- 4604234

L’aeroporto di Portland ha lo stesso calore della sua città e lo stesso stile di “comodo salone di casa” dei suoi bar. E’ un aereoporto semplice, accessibile ed efficiente, dove è impossibile perdersi e dove si trovano sempre indicazioni chiare per raggiugnere le varie zone. Qui non troverete duty free con le marche più famose, ma negozi con articoli originali dell’Oregon, pezzi unici di artisti locali e librería con un’incredibile varietà di titoli coi quali intrattenersi prima di imbarcarsi.

Distanza dalla città
L’aeroporto si trova a 14 chilometri dal centro e in macchina ci si arriva facilemnte in mezz’ora, a volte anche meno (a seconda del traffico).

Parcheggio

C’è un parcheggio di vari piani unito all’edificio centrale dell’aereoporto tramite due corridoi che attraversano la strada (di fronte alle entrate principali dell’aeroporto). In questi corridoi si trovnao le macchinette automatiche dove si paga il ticket del parcheggio. In genere si trova sempre posto, a parte nei giorni di grandissimo traffico di passeggeri (Thanksgiving e il periodo delle feste di fine anno). In queste date si raccomanda di arrivare con sufficiente anticipo. C’è un altro parcheggio un po’ più lontano per chi debe fermarsi a lungo, che è più economico e servito da un bus gratuito che lo collega in permanenza all’aeroporto. Ci sono posti riservati a persone diversamente abili e un servizio di parcheggio valet.

Mezzi di trasporto

Il modo più conveniente ed economico per andare e tornare dall’aereoporto è il Max, la linea rossa del treno metropolitano che collega Beaverton all’aeroporto e che attraversa il down town con varie fermate intermedie. Questo treno arriva all’aeroporto ogni 10 minuti circa tra le 5 del mattino e la mezzanotte e il viaggio fino al centro della città (Pioneer Square)  dura circa 40 minuti.
La stazione del Max si trova di fianco all’entrata dell’aeroporto. Proprio lì c’è una macchinetta automatica per i biglietti, e ce n’è una anche nella sala centrale dell’aeroporto. Il biglietto (ci vuole un biglietto “all zones”) costa $ 2.30.
Il piano del treno si trova allo stesso livello della piattaforma d’attesa, e quindi non ci sono problemi per far scivolare da una superficie all’altra valigie o passeggini. C’è anche un servizio di taxi e di navette. Un viaggio in taxi dal centro può costare tra i 30 e i 40 dollari.
Ci sono anche dei bus che collegano l’aeroporto con la città e vari punti della città e dei dintorni.
Alcune navette hanno dei percorsi regolari e si possono prendere, dopo essersi messi d’accordo, in vari hotel e in orari specifici.

Noleggio auto
Al primo piano del parcheggio si trova l’ufficio di noleggio auto, con tutti i maggiori rappresentanti di Avis, Budget, Herz, Enterprise, etc. La cosa più facile è di riservare l’auto online e ritirarla all’arrivo in aereoporto.

Gite in città
Se avete più di tre ore d’attesa tra un volo e l’altro, potete tranquillamente approfittare di questo lasso di tempo per andare a visitare il centro della città. Si raccomanda di usare il Max, che è più rapido, economico e ha fermate nelle zone più pittoresche del centro. Tra andata e ritorno non avete bisogno di più di un’ira e un quarto, il resto del tempo potete usarlo per passeggiare nei quartieri storici (stazione: Skidmore Fountain), nei negozi sull’Av. Broadway (stazione: Mall/SW 5th Ave o Pioneer Square North), il Portland Art Museum o la biblioteca Centrale (stazione: Library/SW 9th Ave).

Breve descrizione dell’aeroporto
L’aeroporto ha un solo terminal e la pianta del suo edificio è a forma di “H”. La “linea orizzontale” dell’H comprende l’area centrale dei banchi delle varie aerolinee, la zona commerciale e dei ristoranti (chiamata  “Oregon Market” e che imita una via della città con negozi su ambo i lati), la zona di ritiro bagagli (in un piano inferiore) e il corridoio centrale della parti A, B e C (della zona sud) e delle parti D y E (della zona nord). Questo corridoio centrale che unisce le due ali dell’aeroporto permette ai passaggeri che hanno passato i controlli di sicurezza di avere accesso a tutti i corridoi e tutti i gates, senza dover di nuovo passare per il controllo passaporti.
La zona D comprende i gate dei voli internazionali (ad eccezione di alcuni voli per il Canada).
Sempre tenendo presente la lettera H come guida, i check point di sicurezza si incontrano nelle intersezione della linea orizzontale con le linee verticali.

Servizi igienici e area per cani guida

Nella zona centrale e prima di passare per il controllo sicurezza, troviamo bagni e aree con poltrone per riposare. Altri bagni sono sparsi dopo i check point di sicurezza, e tutti si distinguono per la loro pulizia. In quelli delle donne c’è un posto speciale per cambiare i bambini e ci sono anche bagni per le persone in carrozzella. Nei corridoio A, C e D ci sono bagni famigliari, più grandi.
Per i cani guida c’è una zona di riposo e recuper vicino a dove si ritirano i bagagli.

Informazioni
Ci sono vari schermi che indicano partenze e arrivi di voli e segnali che indicano le varie aree sparse in tutto l’edificio. Oltre ai banchi di informazione, uno nella zona partenze e un altro nell’area ritiro bagagli, c’è del personale volontario che transita nell’aeroporto per orientare i passeggeri. Ci sono anche vari chioschi con deplinat informativi sull’aeroporto, la città y possibili escursioni da fare in Oregon, in varie lingue e alcuni anche in braille. Nella zona di ritiro bagagli c’è un banco con informazioni sugli hotel della città e quelli più vicini all’aeroporto. Qui ci sono anche telefono gratuiti.

L’ispezione dei bagagli si fa dopo il check-in. Dopo che vi hanno pesato e registrato le valigie collocando le rispettive etichette, ognuno porta il proprio bagaglio in un luogo speciale, a pochi metri nella stessa sala, dove gli incaricati dell’ispezione lo passerà allo scanner e lo aprirà se necessario (è bene sempre avere a portata di mano le chiavi della valigia), tutto questo sotto agli occhi del passeggero e da quello stesso punto, se tutto è a posto, si porterà il bagaglio alla consegna (in alta stagione le code per l’ispezione sono lunghe).
Prima di entrare nella sala che porta ai vari gates di imbarco, i passeggeri devono passare per i punti di sicurezza dove tutto il bagaglio a mano, cappotti, accessori metallici e scarpe vengono passati allo scanner. Vengono controllati tutti, senza eccezione.

Tasse
Non ci sono tasse di imbarco in Oregon, e neanche tasse sulle vendite (tax free).

Centro Servizi
Ce ne sono due di fronte ai check point di sicurezza (uno nella zona sud e l’altro nella zona nord) e anche altri nei corridoi A, C e D nella zona passata la sicurezza. Tutti hanno servizi di ATM. E macchinette automatiche per cambiare i soldi in tagli piccoli. Nel Centro Servizi della zona nord c’è anche una casella per le lettere.
Nel Centro Servizi della zona sud (vicino ai corridoi A, B e C) c’è anche una casella della Federal Express e dell’UPS:
Nei Centri Servizi dei corridoi A, C e D ci sono macchinette automatiche di snack e bbibite, salette con telefoni, connessioni per computer e punti per ricaricare i cellulari.

Accesso gratuito a Internet
In quasi tutto il terminal c’è accesso gratuito a Internet tramite la rete Wi Fi.

Carrelli per trasporto valigie
All’entrata del Terminal, nella sala principale, nei corridoi A, C e D, in tutti i piani del parcheggio e all’esterno degli uffici per il noleggio di auto, troverete i carrelli per trasportare il bagaglio, che si possono usare inserendo 3 dollari per liberarli (che non vengono restituiti). Invece nella zona dell’atterraggio e al ritiro equipaggi ci sono carrelli gratuiti che potete usare e portar fuori dall’aeroporto senza problemi.

Carrozzelle e  passeggini per bebè
Non c’è un servizio di noleggio di passeggini e per le carrozzella bisogna contattare la linea aerea con la quale si viaggia, e riservarla all’aeroporto di partenza e a quello d’arrivo. Ci sarà sempre un assistente che si incarica di aiutare la persona in carrozzella fino al momento dell’imbarco.

Punti di cambio e banche
Nella sala centrale, di fronte a United Airlines, c’è un banco Travelex, aperto tutti i giorni della settimana dalle 5:30 del mattino fino alle 16:30.
C’è una succursale della U.S Bank nel Centro Servizi che si trova nella parte nord del Terminal, di fronte al check point di sicurezza che porta ai corridoi D e E. Aperto da lunedì a venerdì dalle 9:00 alle 16:00.
Ci sono anche macchinette ATM sparse in tutto l’aereoporto (zona pre e post controllo).

Per i bambini
Uno dei punti dove potete recarvi coi bambini prima di passare la zona dei controlli di sicurezza è la librería Powell’s Books (succursale di quella famosa in città): Lì c’è una sezione di libri per bambini e giocattoli doveo i più piccoli possono approfittare per leggere, curiosare e scegliere qualcosa per intrattenersi durante il viaggio. Gli impiegati sono gentilissimi e aiutano con raccomandazioni particolari (tutti i giorni dalle 6:00 alle 21:30). Ci sono altri due Powell’s (più piccoli) nella zona post controllo e nei corridoi C (tutti i giorni dalle 5:00 alle 20:30) e D (tutti i giorni dalle 5:00 alle 17:00 e dalle 20:00 alle 23:00).
Nel corridoio C (dopo il controllo) c’è anche Creative Kidstuff, un bellissimo negozio da non perdere, ha di tutto per bambini da 0 a 12 anni, che possono divertirsi per un bel po’ guardando e toccando (tutti i giorni tra le 6:00 e le 20:30).
Ci sono due aree per bambini: una prima del controllo sicurezza, vicino al check point che porta ai corridoi D e C. L’altra passati i controlli, alla fine del corridoio C.

Oregon Market
Così si chiama lo spazio centrale dell’aeroporto dove si trovano i negozi e i ristoranti e bar, prima di passare la zona dei controlli di sicurezza. Imita una via della città con una torre con orologio nel mezzo. Non solo l’Orego è uno stato tax free, ma tutto quello che viene venduto qui deve mantenere per legge gli stessi prezzi dei negozi che si trovano fuori dall’aeroporto.

Qui troviamo vari ristoranti e bar, tra i più famosi:
Jamba Juice, dove vendono succhi di frutta e verdura fresca, con combinazioni a scelta, fatti davanti a voi (tutti i giorni dalle 5:00 alle 22:00). Raccomandato caldamente per idratarsi prima dei lunghi viaggi ¡!
Beaverton Bakery, aperto tutti i giorni 24 ore, con panini, insalate, zuppe e pasticceria (torte, paste, brioches, etc.).
Pizzicato, (dalle 10.00 alle 22:00) buone pizze (pasa fine), insalate fresche e panini. Panda Express (dalle 9.00 alle 21:00), fast food cinese (mm… non lo raccomando per niente).
Sandoval Mexican Food (dalle 5.00 alle 22:00), fast food messicano (non raccomando neanche questo). Ce n’è uno anche nella zona post controllo, nel corridoio C.
Standford, ristorante con tutti i tipi di cucina (pesce, carne, pasta, etc.), per sedersi e farsi servire al tavolo.
Quiznos Sub: panini, zuppe e insalate (dalle 9:00 alle 21:00)
Rose City Café and Wine Bar: (dalle 6.00 alle 20:00), ristorante dove servono ogni tipo di cucina, oltre ad avere un sushi-bar e un’ampia selezione di vini della regione, specialmente dell’Oregon.
Wendy’s: fast food, hamburger, panini, patatine, etc. (dalle 5.00 alle 22:00). Se ne trova uno anche nella zona post controlli (corridoi C e D, in quest’ultimo fino a mezzanotte).
Per bere un buon caffè:
Coffee People, tutti i tipi di caffè, e pasticceria varia (dalle 4:30 alle 22:00). Si trova anche nella zona post controllo, nei corridoi B (con orario variabile), C (fino alle 19:00, e E (fino alle 16:00). Nella zona vicino al ritiro bagagli c’è un piccolo
Starbucks (dalle 5.00 alle 19:00) e anche all’estremo sud della sala centrale (dalle 4:00 alle 21:00).

Nella zona dopo i controlli abbiamo:
Good dog/bad dog: hot dogs. Nel corridoio  C (dalle 5:30 alle 18:30).
Starbucks: caffè, paste, panini. Nel corridoio A (dalle 5:00 alle 21:00), en el corridoio D (dalle 4:30 alle 17:00).
Big Town Hero: panini freschi, fatti di recente, nel corridoio C (dalle 5:00 alle 20:30)
Gustav Pub and Grill: ristorante tedesco. Nel corridoio C (dalle 5:00 alle 20:30).
Rose Restaurant and Bakery: panini vari di buona qualità. Nel corridoio D (dalle 4:30 alle 14:30).
Pizza Schmizza, pizze varie. Nel corridoio C (dalle 9:00 alle 22:00).
Baskins- Robbins: gelati. Nel corridoio C (dalle 10:00 alle 22:00).
Capers Café,  un bar molto popolare in stile francese con servizio bar, pasticceria e panini. Nella zona sud, dopo la zona controli (dalle 5:00 alle 21:00).

Negozi: Nell’Oregon Market non c’è un duty-free ma troverete vari negozi che vendono prodotti tipici dell’Oregon e di tutto il NW. Vale la pena comprare qui i souvenir perchè non sono più cari che nei negozi in città e c’è una grande varietà (e naturalmente trovate anche i saldi).
Tra quelli che vanno assolutamente visitati:
Pendleton: famosi tessuti e tovaglie con disegni dei vari gruppi indigeni della zona (dalle 6:00 alle 21:00): Ce n’è uno anche nella zona dopo i controlli, nel corridoio C.
Made in Oregon: tutti i prodotti tipici dell’Oregon, incluso il salmone affumicato, marmellate, vini, artigianato in legno, prodotti Pendleton,  etc. (dalle 6.00 alle 21:00). Anche dopo i controlli nel corridoio C.
The Real Mother Goose: articoli prodotti da artigiani e artisti della regione. Cose davvero belle, da gioielli, oggetti in legno, cristallo, ceramica, tessuti… Imperdibile (dalle 6:00 alle 21:00).
Spirit of the Red Horse: Arte dei gruppi indigeni del Nord America (gioielli, abbigliamento, accessori vari, libri, strumenti musicali, etc.). Dalle 6:00 alle 21:00.

Poi c’è la succursale della famosa libreria Powell’s Books, con sezioni di libri nuovi e usati, riviste, quaderni e cartoleria, e naturalmente anche una sezione dedicata ai bambini. Qui trovate di tutto!
Tutti i giorni dalle 6:00 alle 21:30, e anche dopo i controlli, nel corridoio C (dalle 5:00 alle 20:30) en el corridoio D (dalle 5:00 alle 17:00 e dalle 20:00 alle 23:00).
Hudson News: edicolal con riviste, quotidiani, caramelle, bibite, souvenir, francobolli, buste, pile, etc. Aperto 24 ore nell’Oregon Market.
Ce n’è uno anche nella zona del ritiro bagagli (dalle 8:00 alle 22:30) e dopo il controllo, nel corridoio B (dalle 5:30 alle 20:00), nel C (dalle 4:00 alle 22:00), e nel D (dalle 4:30 alle 17:00 e dalle 21:00 alle 24:00).
Brookstone: articoli per facilitare i viaggi (cuscini da viaggio, coperte, borse, etc.). Nell’Oregon Market a partire dalle 6:00 fino alle 21:00.
Northwest Travel Mart: un grande negozio dove trovate le cose che avete bisogno all’ultimo minuto (anche bibite, panini da portar via, etc.). Aperto 24 ore prima della zona di sicurezza  (Oregon Market) e si trova anche nei corridoi A e C (dalle 5:00 alle 21:00) en el D (dalle 5:00 alle 12:00).
Nell’Oregon Market c’è anche la Relax Station: con servizio di barbiere, parrucchiere, massaggi, pedicure, manicure e pulizia scarpe (da lunedì a venerdì, dalle 10:00 alle 21:00).

Hotel
Non ci sono hotel negli aeroporti, ma nei dintorni (Sheraton, Marriot, Embassy Suites, Holiday Inn, Hilton, etc) . Trovate tutte le informazioni nel banco vicino ai nastri di consegna bagagli (al piano più basso), dove si trovano anche i telefoni. Gli hotel offrono il servizio navetta per il trasporto degli ospiti. Di fronte all’entrata dell’aeroporto, vicino alla fermata dei taxi, trovate tutte le navette dei vari hotel.

Torna a Inizio Pagina

Stavanger – Sola (Norvegia)
Aeroporto di Stavanger

Sito web: https://avinor.no/en/airport/stavanger-airport/

Collocazione rispetto al centro città
L’aeroporto di Stavanger dista circa 20 minuti di 
auto (o taxi) dal centro di Stavanger, 1 minuti dal centro di Sandnes, 5 minuti da Sola.

Come raggiungere l’aeroporto
>In taxi circa 400 corone norvegesi (50€). Con auto 
privata, ci sono possibilità di parcheggio a lungo (200nok= 25€ a settimana) e breve termine (minimo 20nok= 2,5€) . In autobus sia da Stavanger che da Sandnes con la linea pubblica (vedi indicazioni dettagliate sul sito: https://avinor.no/en/airport/stavanger-airport/

Check In
Viene favorito il check in automatico in cui il passeggero inserisce i suoi dati alle macchine delle compagnie aeree e poi viene consegnato il bagaglio allʼaddetto. Se viaggiate con i bambini non sempre vi viene permesso di inserire i dati dei bambini e dovrete rivolgervi allʼaddetto.

Controlli di sicurezza
Si trovano al piano superiore rispetto al check-in, ci sono in genere 
varie linee aperte e difficilmente si trovano lunghe attese.

Affitto passeggini/siede a rotelle
Al check-in ci sono a disposizione gratuitamente 
passeggini per bambini da restituire prima dell’imbarco.

Servizi igienici
Presenti in diverse parti dell’aeroporto e sempre puliti e in ordine.

Servizi per bambini
Nell’area degli imbarchi c’è una stanza per l’allattamento e i bagni 
per il cambio dei neonati.

Banche, punti di cambio, bancomat
Tutti i servizi sono presenti in zona arrivi che è 
collegata da un corridoio all’area partenze, essendo l’aeroporto molto piccolo non ci sono 
difficoltà di accesso alle due zone.

Servizi di ristorazione
Ampiamente presenti in zona partenza sia prima che dopo la zona 
sicurezza. I prezzi sono molto alti come in tutta la Norvegia (15 euro per un insalata!).

Servizi commerciali
C’è un grande duty-free all’interno dell’aeroporto accessibile sia 
dagli arrivi che dalle partenze questo per favorire i passeggeri al consumo. La parte più sviluppata del duty-free è quella dei vini e degli alcolici. Poichè in Norvegia c’è il monopolio di stato per la vendita degli alcolici i prezzi sono molto alti (si parte dai 10-12 euro per un pinot grigio…) e la vendita nel duty-free fa sì che il cliente non paghi le tasse. In questo modo i prezzi diminuiscono del 25%. Non stupitevi se dagli arrivi le persone escono con borse piene di bottiglie!!

Possibilità di visite in città
Ci sono gli autobus che arrivano in centro ma serve moto tempo per il viaggio (anche più di un’ora). Se avete del tempo in più, in una bella giornata di sole, consiglio la visita alla spiaggia di Sola che costeggia l’aeroporto, è una bella spiaggia di sabbia bianca. C’è anche un hotel con ristorante di livello elevato. A piedi è raggiungibile in 20\30 minuti (senza bambini) oppure prendete un taxi (5 minuti di viaggio).

Torna a Inizio Pagina

SYDNEY (Australia)
Aeroporto di Sydney
Sito web: http://www.sydneyairport.com.au

L’aereoporto di Sydney è piuttosto grande e moderno rispetto al piccolo aereoporto di Brisbane dove sono atterrata la prima volta in Australia. Sembrava un aereoporto a gestione familiare con un vecchiettino alla dogana che mi ha strizzato l’occhio e mi ha fatto passare senza inutili “perquisizioni”.

Collocazione rispetto al centro città
L’aereoporto si trova a sud est della città, vicino a Botany Bay e quindi è a una decina di chilometri dal centro , facilmente raggiungibile sia in macchina che con i mezzi pubblici.

Negozi e punti di ristoro
Ci sono molti negozi sia di souvenir che di altro tipo e anche molti punti di ristoro per tutti i gusti, dalla pizza alla cucina asiatica e molte caffetterie.

Check in
Per quanto riguarda i controlli alla partenza mi sono sembrati simili a quelli di ogni aereoporto internazionale mentre al ritorno è accuratissimo il controllo alla dogana dove ho scoperto a mie spese che si possono importare prodotti dall’italia tipo olio o parmigiano o altro simile solo se nelle etichette ci sono indicate le zone di provenienza e le caratteristiche del prodotto.

Insomma se il parmigiano è pre-confezionato e sottovuoto con etichette varie lo lasciano passare ma se ahimè, come nel mio caso, è comprato a pezzi sfusi e poi incartato a casa viene cestinato!

Servizi igienici
Riguardo ai servizi igienici mi ricordo che come sempre in Australia anche all’aereoporto erano ben curati e puliti, non come a Singapore ma pur sempre negli standard di un paese dove in genere le toilette pubbliche sono linde in ogni dove e non manca mai la carta igienica neanche se si è in mezzo al deserto

Torna a Inizio Pagina

TOKYO (Giappone)
Aeroporto di Narita
Sito web: http://www.narita-airport.jp/en/

Collocazione rispetto al centro città
Narita è a circa un’ora di macchina dal centro di Tokyo, il modo migliore per raggiungere l’aeroporto ed evitare il traffico che può essere molto denso in direzione di Narita in certe ore è prendere il Narita express che parte da Tokyo station, e anche da altre stazioni in città, http://www.jreast.co.jp/e/nex/
Ci sono treni spessissimo, in media uno ogni mezz’ora, ancora più frequenti nelle ore di punta, alcuni rapidi senza fermate intermedie, 53 minuti da Tokyo Station,  altri locali. I treni arrivano anche fino a Yokohama. Le tariffe vanno dai 3000 Y per Tokyo a quasi il doppio per Yokohama. All’aeroporto ci sono una stazione per terminal, per arrivare ai chek-in o dall’uscita al treno c’è un po’ da camminare…

Altra soluzione comoda, si cammina meno con le valige!, ma meno sicura quando si deve prendere un aereo, quindi direi ottima dall’aeroporto a Tokyo, meno in senso inverso, e quella degli Airport Limousine http://www.limousinebus.co.jp/en/
Ce ne sono diversi a seconda diella zona della città in cui si vuole andare, agli arrivi c’èun desk proprio vicino ad una delle uscite, i cartelloni elettronici indicano i numeri degli autobus e la zona servita. Le fermate sono una dietro l’altra uscendo indicate da delle paline luminose, con orari. Del personale vi aiuta a mettervi in coda ordinatamente e si occupa di etichettare e caricare i vostri bagagli. Il prezzo da Tokyo è di 3100 Y.

Prendere un taxi dall’aeroporto per la citta è assolutamente sconsigliato.
Per chi vive a Tokyo e dintorni e possiede una macchina una buona opzione è lasciarea in uno dei tanti parcheggi dell’aeroporto  con delle tariffe apposite per i lunghi periodi. Il servizio va prenotato in anticipo e cinque minuti prima dell’arrivo all’aeroporto si deve chiamare il parcheggio. Qualcuno verrà a recuperare la macchina al vostro terminal di partenza. Per il rientro ugualmente si deve telefonare al momento del ritiro bagagli e la macchina vi verrà consegnata all’uscita degli arrivi, lavata e pulita !
http://www.usa-parking.com/j3/index.html

All’aeroporto di Narita ci sono due terminal :
Terminal 1 tra le altre nord: Alitalia/Air France/British Airways/
Sud : Lufthansa
Terminal 2 tra le altre le compagnie giapponesi

Check In
Siete in Giappone e tutto è perfettamente organizzato, per il chek-in procederete ad un primo controllo dei bagagli da imbarcare, prima di entrare nell’area check-in destinata al vostro volo. Per l’ingresso al check in viene fatto un primo controllo biglietto e passaporti. Successivamente il modo di procedere varia a seconda delle compagnie, se volate con le compagnie giapponesi avrete uno stuolo di persone che vi aiuta.

Affitto passeggini/siede a rotelle
I carrelli sono gratuiti e si possono avere delle sedie a rotelle e dei passeggini per i bambini  utilizzabili fino al controllo passaporti. Informarsi nei punti di informazione indicati con ? . Per passeggini e sedie a rotelle nell’area interna dell’aeroporto dopo la dogana informarsi presso le compagnie aeree.

Controlli di sicurezza
Abbastanza rigidi in uscita e in entrata. La coda per le formalità di dogana può essere lunga. Per entrare in Giappone si compila un formulario, stessa cosa quando si esce.
Le code in entrata rischiano soprattutto di essere particolarmente lunghe per i non residenti, gli stranieri residenti in Giappone fanno una coda a parte molto più rapida la stessa dei giapponesi.
Non si possono portare in Giappone prodotti alimentari, carni, salumi, formaggi, e si compila all’ingresso sul territorio un modulo in cui si dichiara di non avere nulla, quindi attenzione. Per il vino si possono portare due bottiglie per persona (informazione utile se andate a trovare qualcuno che vive in Giappone, ma sappiate comunque che si trovano, soprattutto a Tokyo, ottimi vini)

Servizi igienici
Sono perfetti, puliti e ovunque prima e dopo il check in

Servizi per bambini
Sono molti e presenti nei due terminal, ma solo per i passeggeri in partenza e dopo le formalità di uscita dal territorio.
Area gioco nei due terminal, con fasciatoi e toilette per bambini.
Al terminal 2 c’è una nursery dove si può ad esempio allattare tranquillamente.
Nelgli spazi gioco i bambini rimangono sotto la sorveglianza dei genitori, non c’è un servizio di personale che se ne occupa

Banche, punti di cambio, bancomat
Agli arrivi e alle partenze, sia prima che dopo il controllo passaporti, ci sono dei distributori ATM e degli uffici cambio. Attenzione però che non in tutti i distributori è possibile prelevare dei soldi con le carte europee.

Servizi di ristorazione
Nei due terminal esistono servizi di ristorazione, dalla cucina occidentale, ai ristoranti giapponesi, dal bar a sushi, alla soba…. Fino ai fast food, Mc Donald’s in testa. Attenzione, ci sono molti più ristoranti e molta più scelta al terminal 1 e dopo il controllo dei passaporti la scelta è piuttosto limitata, troverete soprattutto della ristorazione veloce.

Servizi commerciali

Prima del controllo passaporti trovate di tutto e di più, dalle profumerie alle gioiellerie, dai negozi di souvenir a quelli di specialità gastronomiche…. Se vi siete dimenticati i souvenir per parenti e amici avrete di che fare un figurone ! Un centinaio di negozi sui due terminal prima del controllo passaporti e meno della metà dopo le formalità di dogana, ma troverete molta scelta nei duty free.
Oltre ai servizi di ristorazione e ai negozi potrete trovare tutta una serie di servizi che renderanno la vostra attesa meno lunga, potrete anche farvi la doccia (circa 500 Y) riposarvi in stanze singole o doppie (per 1ora 1500Yca) solo dopo il controllo passaporti.

Tra i vari servizi offerti la spedizione bagagli da casa/albergo all’aeroporto e dall’aeroporto a casa/albergo il servizio deve essere prenotato in anticipo chiamando GPA airport delivery service +81(0)476-32-4755
Utile per chi viaggia con bagagli particolarmente ingombranti o con bambini, indubbiamente molto piu agevole recarsi all’aeroporto senza pesi…

Internet
La connessione Internet al di fuori dalle lounge delle varie compagnie aeree è disponibile solo al terminal 1 :100Y/10 minuti.
Attenzione quando arrivate in Giappone se non avete un sistema di telefono tribanda, potrete affittarne uno da utilizzare durante il vostro soggiorno, troverete questo servizio nei due terminal.
Se siete in partenza dal Giappone (ovviamente rientrandovi poi) potrete anche affittare un telefono funzionante nel posto in cui andate (ad esempio un telefono Australiano…. Attenzione però informatevi bene sulle tariffe di chiamata e ricezione, la fattura per questo secondo servizio rischia di essere cara !)

Hotel nelle vicinanze
Moltissimi hotel intorno all’aeroporto http://www.japanican.com/hotels/
Se si ha un volo presto al mattino conviene dormire vicino all’aeroporto, altrimenti vale la pena andare a Tokyo e approfittare delle folli notte tokyoite!

Possibilità di visita città
La città è ad un’ora, ma Tokyo è così grande che se si ha solo mezza giornata non vale neanche la pena di avventurarsi in città, troppo difficile delimitare un’area per una visita lampo.
Ma se proprio non volete farne a meno decidete prima cosa volete fare per scoprirne uno dei mille volti : per una mezza giornata shopping di souvenir tipici, direzione Nakamise, la grande strada fiancheggiata da negozi che arriva alle porte del tempio di Asakusa.
O per un shopping più tendenza, una puntata a Shinjuku in uno dei grandi magazzini
Per una mezza giornata culturale: direzione Ueno, il suo parco e i suoi musei (museo Shitamachi sulla vita quotidiana all’epoca Edo)

Ma se siete veramente tra due aerei e volete avere una piccola idea del Giappone fate un salto a Narita city : un tempio celebre in tutto il mondo, viuzze piene di boutique, a soli 10 minuti dall’aeroporto, http://www.nrtk.jp/ht/e/index.html
Prendete il JR dall’aeroporto alla città, uscendo dalla stazione e prendendo la via principale prima tappa turistica il Kankokan, l’edificio che ospita i carri, dashi, che sfilano ogni anno durante il festival di Gion a Narita (aperto tutti i giorni tranne il lunedi dalle 9 alle 17, ingresso gratuito).
Proseguendo arriverete alle porte del Naritasan-Sonsoji, antico tempio fondato nel 960, centro della setta buddista Shingon, molto forte in Giappone. Dietro il tempio interessante anche il parco con ciliegi, albicocchi, aceri, protrete sempre, in qualsiasi stagione, vedere fiorito uno sei simboli delle quattro stagioni che tanto i giapponesi amano.
L’associazione internazionale di Narita organizza dei circuiti di 3 ore tematici : visita della città, scoperta del sakè, le case dei samurai.(dai 3000Y, informazioni disponibili in aeroporto.)

Link utili
http://www.japan-guide.com/ per preparare un eventuale viaggio in Giappone
http://metropolis.co.jp/default.asp per scoprire le mille cose da fare in questa grande città

Torna a Inizio Pagina

ZURIGO (Svizzera tedesca)
Sito web: http://www.zurich-airport.com/

Collocazione rispetto al centro città
L’aeroporto è molto vicino al centro città, a soli 10 minuti coi mezzi. E’ facilmente raggiungibile con treno, tram e bus. I treni ci sono ogni 10 minuti durante i periodi di punta (tempo di viaggio: 10 minuti) arrivano tutti a Zürich stazione centrale. Direttamente dall’aereoporto ci sono numerosi inter-city e treni regionali verso tutte le località svizzere.
Sito delle fs svizzere: www.sbb.ch
Sito del servizio urbano di Zurigo: www.zvv.ch
Il servizio di tram: Glattalbahn, collega l’aereoporto con il centro città con il tram 10, arrivo: stazione centrale. Sito: www.vbg.ch
Servizi di bus regionali collegano l’aereoporto con le più importanti municipalità nelle vicinanze, le partenze sono ogni 10, 15, 30 e 60 minuti.

Parcheggi:
Park 1 al check-in 1 e arrivals 1
Park 2 al check-in 2 e arrivals 2
Park 3 al check-in 3
Ai parcheggi si può pagare in franchi svizzeri o con le maggiori carte di credito.

Comprensione Aereoporto
L’areroporto è molto grande, ma ben organizzato e dotato di molti servizi facilmente accessibili.
Tutte le aree hanno facile accesso per i disabili e per i passeggini.
L’aereoporto ha tre zone di check-in che possono essere raggiunte velocemente e facilmente.
Il check-in 3 si trova direttamente sopra la stazione ferroviaria dell’aereoporto e vi si accede anche dal park 3 per le auto.
Il check-in 1 e 2 sono solo a pochi minuti dal parcheggio machine e dalla stazione.

Check In
Da poco più di un anno la compagnia di bandiera svizzera ha dei check in elettronici. Alle macchinette c’è quasi sempre un addetto che aiuta ad usarle.

E’ possibile fare il check-in online  e stampare la boarding car direttamente da casa. Il bagaglio deve essere portato al banco “Bag Drop” alla corrispondente area di check-in.

Si può fare anche il check-in il giorno prima (chiedere alla compagnia aerea se è possibile).

Esistono tre zone di Gates. I Gates A e B possono essere raggiunti facilmente a piedi, mentre lo shuttle Skymetro parte ogni 3 minuti e collega al Gate E (tempo di viaggio: 2 minuti). Piccola nota su questo trenino: a bordo sentirete l’inconfondibile suono della Svizzera, provare per credere!! Ai bambini piacerà molto e non solo a loro.

Tempi approssimativi per raggiungere i gates dopo aver passato il boarding pass control:
Gates A: 10-15 minuti
Gates B: 10-20 minuti
Gates E: 25-30 minuti

Tasse
Sono incluse nel biglietto aereo.

Controlli di sicurezza
Tutto viene scannerizzato e passato ai raggi x che si parta, arrivi o si è in transito. Idem per passeggini, passati sul rullo o perquisiti. Valgono le regole europee sulle sostanze liquide e sulla massima quantità consentita a bordo.

Informazione per le mamme sole: al boarding pass control vogliono che facciate passare il passeggino sotto i raggi, questo può comportare difficoltà se il bambino non cammina ancora. Inoltre non è sempre garantito lo sbarco del passeggino appena usciti dall’aereo.

Servizi igienici
Molti, e puliti. E’ sempre presente uno spazio per cambiare i pannolini.

Servizi per passeggeri con ridotta mobilità
All’aereoporto è prevista l’assistenza dal Careport Ag ed è gratis.
Contattare la compagnia aerea o al più tardi 48 ore prima del volo la vostra compagnia di viaggio o compagnia aerea. Per informazioni scrivere al seguente indirizzo mail: info@careport.ch

Importante:
– specificare esattamente la richiesta di assistenza
– specificare se si desidera assistenza anche per il volo del ritorno
– specificare se è necessario un cane guida, una carrozzella a batteria o altre particolari richieste

Servizi per bambini
Zurigo è uno dei pochi aereoporti nel mondo ad offrire spazi con personale e stanze gioco per i bambini. Questi luoghi sono collocati vicino al Gates A e al Gates E. Qui i bambini possono giocare e possono essere lasciati con il personale mentre i genitori si rilassano. I bambini devono essere accompagnati almeno da un adulto.

In questi spazi i bambini trovano giocattoli, ampie e accoglienti aree per giocare. Sono disponibili anche giochi tipo Playstations per i più grandi e spazi per  colorare e costruire.

Il servizio è gratis per tutti i passeggeri. Il personale è qualificato e parla diverse lingue straniere.
I servizi messi a disposizione comprendono anche spazi dove cambiare il bambino, prodotti per la loro cura (pannolini, creme etc.) più una stanza per l’allattamento in tranquillità e una dove i bambini possono dormire in lettini appositi. Si trovano anche succhi di frutta per bimbi, omogenizzati, biberon e altri prodotti.

Orari:
Family services al Gates A: tel. 0438164631 (dalla svizzera, aggiungere +41 e togliere lo zero se fuori dalla svizzere). Aperto dalle 6.30 a.m fino alle 10 p.m.

Family services al Gates E: tel. 0438167273 (dalla svizzera, aggiungere +41 e togliere lo zero se fuori dalla svizzere). Aperto dale 7 a.m. all’1.30 p.m. (qualche volta fino alle 8 p.m.)

Passeggini “di cortesia” sono messi a disposizione dalle compagnie aeree. Meglio contattarli prima della partenza. In alternativa, se si è in transito, si può chiedere che vi sia consegnato il vostro passeggino.

Banche, punti di cambio, bancomat
I bancomat sono disseminati un po’ ovunque, mentre gli uffici cambio valuta sono vicino alla SBB (ferrovia svizzera) o direttamente agli sportelli credit Suisse e UBS.

In aereoporto è presente un ufficio postale, nella zona dello shopping.

Importante per i passeggeri che hanno fatto acquisti in svizzera:
Si può’ richiedere un rimborso dell’IVA, come procedere:
1-  andare al Swiss custom per avere un timbro per esportazione
2-  presentarsi col Global Refund cheque timbrato al Refund counter dove riceverete il rimborso in contanti.

Informazioni: www.globalrefund.com

Lunga permanenza in aereoporto
Sono disponibili stanze nell’area di Transfer D. Docce e servizi igienici sono collocati vicino alle porte. Le stanze singole, doppie e per famiglia sono fornite di tutti i comfort compreso un tv. Salviette, shower gel, shampoo e asciugacapelli sono disponibili.
Vicino a queste stanze sono disponibili dodici confortevoli sedie reclinabili e coperte di lana. Le sedie sono separate da schermi per garantire la privacy. C’è possibilità di usare internet e una sala per fumatori, oltre a dispenser per snack.
Informazioni: +41(0)438162108, dayrooms@zurich-airport.com

Servizi di doccia sono disponibili al Gates B (aperto tutti i giorni dalle 6 a.m. alle 10p.m.) e nell’area Tranfer D (aperto fino alle 12 p.m.), al Service Center, vicino al car Park 2 (aperto tutti i giorni dale 6 a.m. alle 10p.m.)

Zona fitness:
Nell’aereoporto è presente una zona fitness di 2000 metri quadri. In aggiunta al training fitness, il nuovo centro offre sauna, massaggi terapeutici, solarium.
www.airport-fitness.ch
www.berelax.com

Informazioni per i voli:
Telefono (chf 1.99/min): 0900300313
Web-site: www.zurich-airport.com/flight

Servizi di ristorazione
Nell’area shopping è presente una grande area ristorazione con differenti tipi di cucine: asiatica, messicana, svizzera, italiana, nord-europea e il classico hamburger.
Vicino al check-in 2 è presente un ristorante italiano, mentre per chi preferisce la cucina asiatica vicino al check-in 1 c’è un ristorante asiatico.

Orari di apertura: aperti 365 giorni l’anno dalle 6 a.m. alle 11.30 p.m

Supermercati: dalle 6 a.m. alle 11 p.m.

Servizi commerciali
Sono presenti due supermarket (Migros e Coop) nell’area shopping, oltre a numerosi negozi di moda, elettronica, gioielleria e musica. Nelle aree riservate ai passeggeri con carta d’imbarco sono presenti negozi di souvenir, cioccolaterie e oggetti tipici della svizzera tra cui orologi.

Internet hotspot, wifi, etc.
Nell’area pubblica è presente un servizio di wireless high speed internet. Nell’area passeggeri ai Gates A, B ed E inclusi l’area Transfer.
Informazioni: www.zurich-airport.com/wlan

All’arrivo

Hotel nelle immediate vicinanze
Molteplici, il banco informativo agli arrivi permette di fare prenotazioni e ha mappe della città.
La città dista coi mezzi 10 minuti quindi conviene dirigersi in città per trovare un albergo. Nelle vicinanze ci sono diversi paesi che hanno disponibilità: Glattbrugg, Wallisellen, Kloten etc.
L’albergo nell’aereoporto è il Radisson Blu Hotel: www.radissonblu.com/hotel-zurichairport.

Possibilità di visita città
Come detto prima l’aereoporto dista coi mezzi solo 10 minuti quindi è possible se si ha più di un’ora di scalo visitare velocemente la città.
Dalla stazione centrale di Zurigo percorrendo la Bahnofstrasse si arriva in circa 25 minuti a piedi, o 10-15 minuti col tram, al lago da cui si possono ammirare le montagne del centro Svizzera, se il tempo lo permette. Nella passeggiata lungo Bahnofstrasse si potranno ammirare invece i negozi dell’alta moda.

Link utili
www.zurich-airport.com
www.swiss.com
www.sbb.ch
www.zvv.ch
www.globalrefund.com
www.swissport.com/network/zrh/easyfind (per Lost&Found)
dayrooms@zurich-airport.ch

Servizi medici nell’area pubblica:
Medical center: +41(0)438166000
Dental Services: +41(0)438166161

Gates A
http://www.zurich-airport.com/desktopdefault.aspx/tabid-321/

Gates B
http://www.zurich-airport.com/desktopdefault.aspx/tabid-322/

Gates E
http://www.zurich-airport.com/desktopdefault.aspx/tabid-323/

Site Plans:
http://www.zurich-airport.com/desktopdefault.aspx/ta

Torna a Inizio Pagina