Home > Famiglia e Bambini > Bambini > Tokyo per i bambini
tokyo

In questo articolo Giuliettaexpat ci fornisce un’infinità di informazioni su tutto quello che c’è da fare e vedere a Tokyo con i nostri bambini.

Aggiornato a: settembre 2013

Kidstokyo-Atelier_legno_al_Jido_Kaikan_Dopo 4 ore passate tra un’attività e l’altra, come al solito rientro a casa carica di sacchi e sacchettini, una macchinina di legno, un ciondolo decorato, un aereo di cartapesta, mille fogli colorati, la bambola in materiale riciclato… sono a Tokyo, ho passato il pomeriggio al Tokyo Metropolitan Children’s Museum (Tokyo-to jido kaikan), il paradiso e il sogno per ogni bambino, giapponese e no.
5 piani di attività di vario genere, dalla musica al laboratorio per lavorare il legno, i bambini possono saltare e giocare al computer, tra un’attività e l’altra e ce n’è per tutti e per tutti i gusti.
E tutto questo generosamente messo a disposizione dal commune di Tokyo, gratuito e accessibile a tutti dalle 9 del mattino alle 17, 7 giorni su 7.

Questa è Tokyo, l’immensa metropoli che offre tutto e ancora di più ai suoi giovani e giovanissimi abitanti.
La Tokyo ludica del Jido Kaikan non si ferma qui, passa attraverso le innumerevoli Children Hall sparse in ogni quartiere, che offrono spazi di incontro per mamme e bambini e la possibilità di occupare i vivaci marmocchi i giorni di pioggia.

E approda al National children’s Castle (kodomo non shiro), non lontano dal precedente, vicino alla zona di bei negozi di Omotesando, anche qui diversi atelier proposti e una bellissima area giochi sul tetto, con tricicli, biciclette e macchinine, e un grande percorso per saltare e arrampicarsi nei giorni di sole.
Vicino al Tokyo Dome, una delle tante aree di divertimento della città, con attrazioni da luna park, c’è anche una struttura che accoglie adulti e bambini, il Toys king dome, avvolgendoli in mondi diversi che vanno dale costruzioni in lego ai magici animaletti della Sylvanian family, per dei pomeriggi di gioco. E all’ingresso c’è un negozio di giocattoli nel quale si possono comprare giochi tipcamente giapponesi.

Asobono è una ludoteca fantastica in zona Tokyo Dome (fermata più vicina Suidobashi sulla Mita line, stazione con ascensore). Niko Niko Park, al Meiji jingu gaien, dotato di incredibili jungle gym per tutte le età, e decisamente meno costoso di Asobono (le fermate metro più comode sono Shinanomachi e Aoyama itchome). E ultimo il Gymboree, non solo palestra per bambini ma anche luogo di lezioni simpatiche di musica e arte, tenute per fasce d’età.

Ma Tokyo è anche parchi e giardini, questa metropoli di 30 milioni di abitanti, in cui si gira in bicicletta, offre delle aree immense e ben attrezzate per divertirsi all’aria aperta.
Kidstokyo-shinjukuIl parco di Shinjuku gyoen, non lontano dall’area commerciale di Shinjuku, con il suo splendido giardino giapponese, le bellissime rose del giardino alla francese e l’immenso prato che i giapponesi invadono al momento della fioritura dei ciliegi per dei gioiosi pic-nic. Unico neo, non è possible giocare al pallone, nè andare uin bicicletta, un parcheggio per le bici si trova all’ingresso del parco. Grandi corse e capriole all’aria aperta sono possibili e senza limiti!!!

Yoyogi Koen, vicino al tempio Meiji di Harajuku, uno dei templi più famosi della città, offre anch’esso dei bellissimi scorci e la possibilità di simpatici pic-nic in famiglia.

Kitanomaru Koen, bellissimo parco ai limiti del parco imperiale, offre la possibilità di simpatici percorsi in bici, un’area pic-nic e anche per gli appassionati dei giretti in barca a remi… suggestivo nel peridodo di Hanami (la fioritura dei ciliegi). Hanami vuol dire letteralmente osservare i fiori, è l’usanza giapponese di fare pic-nic sotto gli alberi in estasi di fronte ai fiori di ciliegio.

Arisugawa no Miya Kinen Koen, è il bel parco nel cuore di Azabu, con altalene, scivoli, area per giocare a palla e andare in bicicletta, e un bel laghetto con anatre e carpe.

Hibiya Koen, nella zona Ginza-Hibya, con un’area giochi con grossi animali da cavalcare e scalare e un bel laghetto.

Odaiba Seaside Park, simpatica spiaggia artificiale nel cuore della città sulla baia di Tokyo, con una vista spettacolare sul Rainbow bridge, l’ideale per castelli di sabbia e corse sulla spiaggia, (bagno vietato!!!!). A dicembre ogni sabato alle 19 splendidi fuochi d’artificio. Alle spalle un bel parco dove è possibile divertirsi osservando i molteplci cagnetti che sfilano vestiti di tutto punto e dall’altra parte della strada 6 piani di negozi e ristoranti con terrazze vista mare, e un parco di divertimenti al chiuso con attrazioni di vario tipo.

Kidstokyo-SHOWA_MEMORIAL_Altro parco bellissimo, con molteplici attività è il Showa Memorial Park, molto simpatico con le sue piscine per sfuggire al caldo umido dei mesi estivi, diverse aree per vari tipi di attività e la possibilità di meravigliosi pic-nic tra un gioco e l’altro e aspettando la simpatico gita in barca sul lago. Si possono affittare barche, biciclette e in inverno è possibile pattinare sul ghiaccio. Attenzione però caldo o non caldo in giappone le piscine all’aperto chiudono il 30 settembre…

Con una bella vista sulla baia di Tokyo per trascorrere una simpatica giornata al mare c’è il Kasai Rinkai Koen, che con le sue due spiagge artificiali (Nishi nagisa e Higashi Nagisa) e le varie aree attrezzate per pic-nic e grigliate (si può affittare tutto, barbecue compreso) offre alle famiglie una bell’area di relax e svago.

Ma una volta che i nostri pargoli hanno ben scorrazzato, perchè non portarli a fare un giro nei bellissimi giardini giapponesi, per osservare l’ordine e l’armonia tipicamente orientale nell’organizzazione e nella concezione di queste oasi di quiete.
E qui c’è solo l’imbarazzo della scelta.

Il mio preferito è il Kyu Shiba-rikyu, oasi di pace circondata da una moltitudine di edifici moderni, non lontano dalla baia di Tokyo, punto di partenza per un percorso ludico che può poi proseguire con una bella gita in barca fino ad Odaiba o lungo il Sumida River fino al bel tempio di Asakusa, o anche un tour della baia di Tokyo, (tutti i tour partono dal Sea-bus terminal, kaigan 2 Minato-ku).

Molto belli anche l’Hama-rikyu, possible tappa dopo una visita istruttiva al mercato del pesce di Tsukiji, il Koishikawa korakuen, vicino al sopracitato Toys king dome, il Rikugien, il Mukojima e il Kiyosumi, per citarne alcuni.

Non dimentichiamo i grandi parchi di divertimento, primi tra tutti Tokyo Disneyland e Tokyo Disney Sea, un tuffo nella fantasia, e non solo per i bambini.
Il fantastico mondo Disney e l’atmosfera gioiosa di tutti i parchi Disney del mondo. Non saprei quale scegliere, il percorso da sogno di Winnie the Pooh a Disneyland o la fenomenale ricostruzione di Venezia a Disney Sea.

Venezia al Disneysea

Venezia al Disneysea

Per un tuffo in qualsiasi stagione, Tokyo Summerland, con piscine di vario tipo, percorsi acquatici, piscina con le onde, scivoli spettacolari, all’interno, aperto tutto l’anno, e all’esterno fino al 30 settembre.

Non lontano c’è il parco tematico Sesame place, basato sullo show televisivo Sesame Street. Il parco è adatto soprattutto a bambini dai 3 ai 12 anni, nel mondo ricostruito dell’emissione televisiva i bambini imparano e giocano in compagnia dei genitori.

I personaggi tipicamente giapponesi come Kitty-chan (Hello kitty) sono i protagonisti del Sanrio Puroland, il parco di divertimento dell’industria di giocattoli Sanrio, atraverso diversi percorsi tematici un tuffo nella cultura giapponese per bambini.

Il Nikko Edomura, parco sul Giappone nel periodo Edo, 1600-1868, con una ricostruzione di vecchia cittadina giapponese, casette in cui entrare per immergersi nella vita dell’epoca.

Kidstokyo-il_panda_a_Ueno

Per le attività all’aria aperta ci sono anche numerosi zoo. Per vedere i panda dovete andare allo zoo di Ueno, all’interno dell’omonimo e bellissimo parco che ospita tra l’altro diversi musei, tra cui il National Museum e il Tokyo Metropolitan Art Museum.
E’ lo zoo più grande di Tokyo, con più di 700 animali tra mammiferi, rettili e uccelli. All’interno dello zoo c’è un’area nella quale i bambini possono accarezzare coniglietti e caprette in libertà.

Zoo di Tama, con i suoi 210 animali ha diverse attrazioni simpatiche, tra le quali il pulmino all’interno del quale si visita l’area di tigri e leoni, brividi garantiti grazie ai bocconi di carne appesi ai finestrini esterni del pulmino che voracemente i leoni vengono a mangiare a pochi centimetri dal nostro naso.

E poi tra gli altri, lo zoo di Edogawa, piccolo e gratuito, quello di Itabashi, con la fattoria e i poney da cavalcare, e per chi vuole spingersi un po’ più in là e vedere gli okapi dell’Africa centrale, lo Zoorasia a Yokohama, dove 59 specie diverse convivono ognuna nel loro habitat naturale.

Non dimentichiamo gli Acquari, dal Kasai Rinkai Aquarium, nell’omonimo sopra citato parco, sulla baia di Tokyo, è uno dei più grandi della città, molto moderno, offre un’interessante osservazione della vita marina tropicale.

Molto interessante è l’Acquario di Enoshima, un complesso che racchiude diverse attrazioni, un piccolo acquario, un’area di spettacolo con il delfini e uno zoo marino, situato sulla spiaggia di Fujisawa, è raggiungibile da Tokyo con il treno della line Tokaido, direzione Kamkura.

L’acquario di Shinagawa, con un tunnel sottomarino dal quale si può osservare la vita marina in diretta, una grande varietà di pesci e dei delfini che si esibiscono in spettacoli quotidiani.

E dopo giardini e animali, la città offre ai suoi piccoli residenti molteplici luoghi educativi e di svago, alla scoperta della cultura giapponese e non.
Il Museo delle Scienze marittime, all’interno di una finta nave alla scoperta del mondo marittimo.

Al Museo Nazionale delle Scienze, Kokuritsu Kagaku Hakubutsukan, nel parco di Ueno, è possibile vedere delle ossa di dinosauro, e ci sono diversi percorsi tematici dall’astronomia alla botanica.

Kidstokyo-museo_delle_scienzeIl Museo delle Scienze, Kagaku Gijustukan, dove è possibile per i bambini toccare con mano e partecipare a diverse esperienze, dall’elettronica, ai trasporti, dall’architettura allo spazio.

L’Hachioji-shi kodomo no Kagakukan, è invece un museo delle scienze per bambini con un planetario.

Interessante per avvicinarsi alla cultura giapponese sono il museo Edo, antico nome di Tokyo, che divenne tale nell’epoca Meiji, con una ricostruzione di case d’epoca, e un piccolo viaggio in 400 anni di Storia.

Il Tako no Hakubutsukan, il Museo degli Aquiloni, con aquiloni che provengono da diversi paesi asiatici.
Per gli appassionati di cartoni animati il Museo Ghibli, alla scoperta dei personaggi dei cartoons degli Studi Ghibli.

E per gli amanti dei treni il Museo dello Shinkansen, il treno veloce giapponese. Tutti i modelli sono esposti, dai primi treni veloci, gli Hikari, del 1969, ai modernissimi e velocissimi Nozomi.

Interessanti e divertenti sono il Museo della Metropolitana, dove i bambini possono con un simulatore provare l’ebrezza di guidare un treno nella metropolitana di Tokyo, il Museo dei Pompieri, Shobu Hakubutsukan, e il Museo dei Trasporti, Kotsu Hakubutsukan, con treni, aerei, macchine e biciclette.

Al di là di parchi, giardini e musei, Tokyo offre ai suoi piccoli residenti attività ludico sportive di vario tipo, piscine pulite e attrezzate sono presenti in ogni quartiere che offrono corsi di nuoto veramente di ottimo livello. Nelle piscine giapponesi la pulizia è notevole, ogni 50 minuti i bagnanti sono invitati ad uscire dall’acqua, i 10 minuti successivi servono come momento di riposo, per analizzare l’acqua e misurarne la temperatura. Spesso nell’area intorno alla piscina ci sono delle vasche idromassaggio e una sauna. Attività sportive, corsi di ginnastica, danza, tennis e arti marziali (per il Judo potete chiamare la Federazione Giapponese di Judo al Kodokan, 1-16-30 Kasuga, Bunkyo-Ku, 03-3818-417, per il Karate, la federazione è a Toranomon, 03-3503-6640; per il Kendo, la Tokyo Kendo Federation, a Maronuchi 03-3211-5967) ce ne sono ovunque, il problema rimane sempre la barriera della lingua, i corsi sono in Giapponese e difficilmente gli istruttori si esprimono in inglese, ma passato il trauma iniziale, posso dire, per esperienza, che i bambini si integrano benissimo.

Per attività sportive in famiglia a Tokyo è possibile fare del pattinaggio su ghiaccio, ad esempio al Meiji Jungo Skating ring, aperto tutto l’anno, dell’arrampicata sportiva, varie palestre in diverse zone della città, andare a cavallo, tra gli altri all’Avalon Riding Club e alla Shinozaki Riding Accademy, con lezioni a gennaio, marzo, maggio, settembre e novembre.

Kidstokyo-manifestazione_di_Judo Kidstokyo-corsididanza

Le montagne non sono lontane e in giornata con il treno si arriva sulle piste da sci per delle belle scivolate. Le spiagge anche sono a poco più di un’ora di macchina, non quelle artficiali della baia di Tokyo dove è vietato fare il bagno, ma ad esempio le spiagge di Kamakura offrono diversi svaghi, come pesca, vela, surf, con lezioni anche per bambini.

Per le attività artistiche e musicale la scelta è grande, e varia da quartiere a quartiere, ma come per le sportive la barriera della lingua esiste, anche se si possono trovare degli insegnanti di musica che parlano inglese, francese, e anche italiano e come per lo sport diversi corsi sono organizzati nelle scuole internazionali.

A Tokyo non esiste una scuola italiana, la comunità è troppo piccola per giustificare la presenza di una scuola, l’Istituto Italiano ha però partecipato alla creazione della scuola il Girasole, che il sabato mattina offre corsi di italiano per i bambini italiani.

I piccoli italiani residenti a Tokyo sono quindi sparsi qua e là nelle diverse scuole, dalla scuole internazionali come il Sacro Cuore, femminile, ma mista fino ai 5 anni, alla Nishimachi, bilingue inglese giapponese, passando attraverso la Tokyo International School, dai 3 ai 13 anni e la St Mary, maschile dai 6 ai 18.
Le scuole europee sono rappresentate dalla British School, che non prevede corsi di sostegno in inglese, e che accetta bambini solo con un ottimo livello di lingua, il Liceo franco-giapponese, dalla materna alla maturità, e la Deutsche Schule a Yokohama.

In Giappone e a Tokyo in particolare per i nostri bambini si trova di tutto e di più, i negozi di giocattoli sono una gioia degli occhi e per calzarli e vestirli non ci sono problemi.
Attenzione però, per i giochi di società molto spesso le spiegazioni sono solo in giapponese, così come a volte le istruzioni d’uso di altri giocattoli. Per i libri in italiano la scelta è abbastanza limitata, soprattutto per bambini, se però i vostri figlioli si cimentano in altre lingue, inglese e francese, è più facile trovare delle cose interessanti.

Per i giocattoli non si può non fare ogni tanto un giro da Kiddy Land, nella bella zona commerciale di Omotesando, o da Hakuinkan a Ginza, 5 piani di giochi per tutti i gusti. E per le mamme con bambini molto piccoli la mecca è Hakachan Honpo, con vestiti, giochi e materiale di puericultura.

Tutti i grandi centri commerciali hanno poi delle aree giochi normalmente al piano dedicato ai bambini, dove si trovano vestiti e scarpe.
Per l’abbigliamento non ci sono probremi, ce n’è per tutti i gusti, ma non si può dire per tutte le tasche, solitamente le cose belle sono care, soprattutto le scarpe. Chiudendo un’occhio (o anche due sulle etichetta) c’è Benetton, con diversi punti vendita, gli stessi prodotti che in Italia, due volte più cari, Petit Bateau, Gap, che rimane forse la marca con il miglior rapporto qualità prezzo, Ralph Lauren, e via dicendo, più ovviamente un infinità di marche giapponesi.

E se dopo tante attività culturali, aritistiche e sportive avete voglia di iniziare in modo ludico i vostri bambini al mondo del lavoro per capire “cosa faro’ da grande” beh un salto da Kidzania è quasi d’obbligo, per qualche ora, una mezza giornata , un pomeriggio tuffatevi in questo incredibile mondo di città in miniatura con mille attività da fare, il divertimento allo stato puro.

La mia lista di scuole, negozi, musei parchi e attività di vario tipo non vuole essere esausstiva, ho cercato nella mia memoria e nei miei due anni e più di vita in questa bellissima città i posti e le cose che hanno colpito me e le mie bambine, ma indubbiamente in una metropoli di 30milioni di abitanti non si finisce mai di scoprire il posto bello e divertente dove andare a passare la giornata. In qualsiasi modo a Tokyo che ci sia la pioggia o il sole non ci si annoia mai!!!

Giuliettaexpat
Tokyo, Giappone
Gennaio 2008

Indirizzi utili

Tokyo-to Jido kaikan 1-18-24 Shibuya -ku, Shibuya, Tokyo

National Children Castle 5-53 Jungu-mae, Shibuya-ku Tokyo, dal martedì al venerdì dalle 12:30 alle 17:30, Sabato, Domenica e giorni festivi, dalle 10 alle 17:30

Shinjuku gyoen 11 Naito-cho, Shinjuku- ku, Tokyo, aperto dalle 9 alle 16:30, chiuso il lunedì

Yoyogi-koen 2-1 Yoyogi-kamizono-cho, Shibuya-ku, Tokyo, chiuso il martedì, aperto dalle 10 alle 16

Kitanomaru Koen 1-1 Kitanomaru Koen, Chiyoda ku, Tokyo

Arisugawa no Miya Kinen Koen 5-7-29 Minami Azabu, Minato – ku Tokyo

Hibiya Koen, 1 Hibya koen, Chiyoda-ku Tokyo

Showa Memorial Park, 3173 Midori-cho, Tashikawa -shi, Tokyo, aperto dalle 9:30 alle 17 da novembre a febbraio fino alle 16:30)

Kasai Rinkai Koen

Kyu Shiba-rikyu 1-4-1 Kaigan, Minato-Ku, Tokyo, chiuso dal 29 dicembre al 3 gennaio, aperto dalle 9:00 alle 17:00

Hama-rikyu gardens, 1-1 Hama-rikyu Teien, Chuo- ku, chiuso dal 29 dicembre al 1 gennaio, aperto dalle 9:00 alle 17:00

Koishikawa korakuen gardens, 1-6-6 Koraku, Bunkyo-ku, chiuso dal 29 dicembre al 1 gennaio, aperto dalle 9:00 alle 17:00

Rikugien gardens, 6-16-3 Hon-komagome, Bunkyo-ku, chiuso dal 29 dicembre al 1 gennaio, aperto dalle 9:00 alle 17:00

Edo museum1 -4-1 Yokoami, Sumida-ku, Tokyo, aperto dalle 9:30 alle 17:30 e la Domenica fino alle 19:30

Mukojima gardens, 3-18-3 Higashi-Mukojima, Sumida-ku, chiuso dal 29 dicembre al 3 gennaio, aperto dalle 9:00 alle 17:00

Kiyosumi gardens, 3-3-9 Kiyosumi, Koto-ku, chiuso dal 29 dicembre al 1 gennaio, aperto dalle 9:00 alle 17:00

Tokyo Disenyland e Tokyo Disney sea, 1-1 Mayama, Urayasu-chi, chiba. Possibilità di comprare i biglietti in anticipo nei Disney Store e una volta sul posto un sistema di prenotazione delle attrazioni permette di evitare in alcuni casi delle interminabili code.

Tokyo Summerland, 600 Shiraiwa, Kamiyotsugi, Akiruno-shi, Tokyo, aperto dalle 10:00 alle 17:00, chiuso il giovedì.

Sesame Place, 403 Ajiro, Akiruno-shi, Tokyo, aperto dalle 10:00 alle 17:00

Sanrio Puroland, 1-31 Ochiai, Tama-shi, Tokyo

Nikko Edomura, 470-2 Karakura, Fujiwara-cho, Shioga-gun, Tochigi, aperto dalle 9:00 alle 17:00, un po’ fuori Tokyo, raggiungibile in treno con la Tokyo Kinugawaline.

Zoo di Ueno 9-83 Ueno-koen, Taito-ku, Tokyo, aperto tutti i giorni escluso il lunedì, dale 9:30 alle 16:00

Zoo di Tama 7-chome, Hodokubo, Hino-shi, Tokyo, aperto tutti i giorni dale 9:30 alle 17:00, escluso il lunedì e il 1 gennaio

Zoo di Edogawa, 3-2-1 Edogawa-ku, Tokyo, gratuito e aperto tutti i giorni tranne il lunedì e il primo dell’anno, dalle 10:00 alle 16:00

Zoo d’Itabashi, Higashi hitabashi Koen, 3-50-1 Itabashi, Itabashi-ku, Tokyo, aperto da marzo a novembre dalle 10:00 alle 16:30 e da novembre a febbraio dalle 10:00 alle 16:00, tranne il lunedì e il 1 gennaio

Zoorasia, 1175-1 Kamishirane-cho, Asahi-ku, Yokohama-shi, Kanagawa, chiuso il martedì e aperto dalle 9:30 alle 16:30 e durante l’estate fino alle 18:00

Kasai Rinkai Aquarium 6-2-3 Rinkai-cho, Edogawa-ku, Tokyo aperto dalle 9:30 alle 17:00 e chiuso il lunedì

L’Acquario di Enoshima, 2-17-25 Katase Kaigan, Fujisawa, Kanagawa, aperto tutti i giorni dalle 9:30 alle 17:00

Acquario di Shinagawa, Shinagawa Kumin Koen, 3-2-1 Katsushima, Shinagawa-ku, Tokyo, aperto tutti i giorni, eccetto il martedì, dale 10:00 alle 17:00

Fune no Kagakukan, Higashi Yashio, Shinagawa-ku, Tokyo, aperto dal lunedì al venerdì dalle 10:00 alle 17:00 e il fine settimana fino alle 18:00

Kokuritsu Kagaku Hakubutsukan, 7-20 Ueno Koen, Taito-ku , tokyo, chiuso il lunedì e aperto dalle 9:00 alle 16:30 gli altri giorni

Kagaku Gijustukan, 2-1 Kitanomaru Koen, chiyoda-ku, Tokyo, aperto tutti i giorni dalle 9:30 alle 16:50
Hachioji-shi kodomo no Kagakukan, 9-13 Oyoko-machi, Hachioji-shi, Tokyo, aperto dalle 9:30 alle 16:30, chiuso il lunedì.

Museo Edo 1-4-1 Yokoami, Sumida-ku, aperto tutti i giorni , escluso il lunedì, dalle 9:30 alle 17:30, la domenica fino alle 19:30

Museo Ghibli Within Mitaka Inokashira Park, 1-1-83 Shimo-renjaku, Mitaka-shi, Tokyo

Tako no Hakubutsukan 1-12-10 Nihonbashi, Chuoh-ku, Tokyo, aperto dal lunedì al sabato dalle 11:00 alle 17:00.

Museo della Metropolitana, 6-3-1 Higashi Kasai, Edogawa-ku, Tokyo, aperto dalle 10:00 alle 17:00 e chiuso il lunedì

Shobu Hakubutsukan 3-10 Yotsuya, Shinjuku-ku, Tokyo, chiuso il lunedì e aperto dalle 9:30 alle 17:30, ma attenzione l’ultimo ingresso è alle 16:30

Kotsu Hakubutsukan, 1-25 Kanda Sudacho, Chiyoda-ku, Tokyo, chiuso il lunedì e aperto dalle 9:00 alle 17:00
Meiji Jungo Skating ring, 5 Kasumigaoka-cho, Shinjuku-ku, Tokyo, aperto in settimana dalle 10:00 alle 18:30 e la domenica e i giorni festivi fino alle 15:00

Avalon riding Club , 3-19-2 Noge, Setagaya-ku, Tokyo
Shinozaki riding Accademy, 3-12-17 Shinozaki-cho, Edogawa-ku, Tokyo

Scuole internazionali

Deutsche Schule 2-4-1 Chigasaki MinamiTsuzuki-ku Yokohama 224-0037

British School 1-21-18 Shibuya, Shibuya-ku

Lycée franco-japonais, materna e elementare 1-2-43 Fujimi, Chiyoda-ku, Tokyo

Media e liceo, 5-1-35 Asakusabashi, Taito-Ku, Tokyo

Sacro Cuore 4-3-1 Hiroo, Shibuya-ku

Nishimashi International School, 2-14-7 Moto Azabu, Minato-ku, Tokyo

St Mary international School, 1-6-19 Seta, Setagaya-ku, Tokyo

Tokyo international School 3-4-22 Mita, Minato-Ku, Tokyo

Negozi

Kiddyland, 5-7-20 Jungu Mae, Shibuya-ku, Tokyo

Hakuhinkan, , 8-8-11 Ginza, Chuo-ku, Tokyo

Akachan Honpo, toc bldg 5F, 7-22-17, Nishi-Gotanda, Shinagawa-ku, Tokyo