Home > Asia > Indonesia > Trovare casa a Jakarta

Ringraziamo Therese, un’agente immobiliare australiana a Jakarta, per questo bell’articolo pieno di suggerimenti molto validi su come trovare casa a Jakarta.

 

Una guida per expat per trovare e mantenere una casa, senza compromettere la propria sanità mentale…

 

Pensavate di andare a vedere una casa…pensare “mmm, bella!”, pagare e averla?

S-B-A-G-L-I-A-T-O!

Perchè qui in Indonesia ci sono un sacco di trucchi in agguato per l’espatriata in arrivo. Scaturiscono dall’incapacità di dire no, dal voler evitare conflitti, dal restar calmi a tutti i costi, e dal dire alle persone quello che queste vogliono sentire. E’ culturale…

Spesso a Jakarta sentirete dire SI’ quando intendono NO e NO quando intendono SI’. E questo rende qualsiasi impresa, ad esempio il cercar casa, davvero stressante…quindi eccovi qualche punto da tenere a mente per imparare a muovervi più rapidamente in questa città:

  • Il traffico in TUTTA JAKARTA è folle! Non lasciatevi convincere dal fatto che ci sono aree migliori di altre (non ce ne sono). Mettete sempre in conto un sacco di tempo, se potete evitate le strade più congestionate e portate sempre con voi un libro, cd, musica o altra forma di diversione per aiutarvi nei ritardi. Portate sempre acqua.
  • Usate un taxi Silver Bird per farvi portare in posti specifici o fatevi venire a prendere dall’agente (non abbiate paura a chiedere, è quello che noi agenti facciamo senza problemi).
  • jakartaLa parte sud di Jakarta è la zona più popolata di espatriati e consiste di pochi quartieri che offrono cose diverse. Alcuni sono un po’ più toccati dal traffico, più vicini alle scuole, hanno molti ristoranti o servizi medici. La scelta dev’essere vostra, e non dell’agente o di amici che sanno già tutto sulla vita da expat, e nemmeno della compagnia, perchè ognuno ha le sue priorità. Io ho creato per i miei clienti una mappa dei quartieri a sud, evidenziandone le strade, le opzioni di scuole e di case, di modo che già al primo incontro possano capire come è formata la zona sud, e dove si trova la scuola che han scelto rispetto all’ufficio del partner e alle varie attività sociali. Questo dà anche a me una base per cercare il giusto alloggio.
  • Come in molte città, le opzioni d’alloggio sono molto vaste, ma la tipica casa indonesiana per espatriati è grande (e intendo proprio grande), per cui aspettate prima di liberarvi del salotto o di un tavolo, perchè dovrete riempire molte stanze. Lo standard è di quattro stanze da letto, quattro bagni, entrata+studio e un’area giardino. Prevalentemente pavimenti in marmo, quindi se avete dei tappeti, metteteli nella spedizione. Ogni proprietà ha anche stanza, bagno e cucina per il personale.
  • Preferite una casa in un compound con guardie all’entrata? Una casa singola con la vostra piscina e il giardino? Un appartamento facile da lasciare quando si vuole andare in vacanza senza troppi problemi alle spalle? Uno studio per un single? O un castello per metterci una regina? Qui c’è tutto e quanto ci piace vantarcene! Non esiste uno stile indonesiano classico di casa, esteriormente non si ha l’idea di un’impronta tipica in città, anche se alcuni proprietari riescono a fondere i comfort moderni con una decorazione tradizionale all’interno. La scelta è vostra, e i cambiamenti alla casa sono ben accetti prima di installarvi. Volete abbattere un muro? Spostare il giardino? Imbiancare? E’ tutto accettato prima di firmare il contratto. Un buon agente saprà orientarvi su cos’è una richiesta ragionevole e cosa potrebbe essere disposto a fare il padrone di casa per accontentarvi.
  • Quando guardate le case, tenete a mente che il proprietario rimanda qualsiasi tipo di lavoro e pulizia al loro interno fino a quando non trova un cliente. Non fatevi scioccare dalle condizioni all’interno della casa. Dato che molti clienti o compagnie versano anni di affitto anticipato, di solito i proprietari lasciano andare la casa e ci mettono mano poco prima che cominci il contratto con il cliente successivo. A volte dovete usare la fantasia, credetemi! Ma alla fine tutto va bene.
  • Il criterio più importante da considerare quando negoziate il vostro contratto con la compagnia è il budget per la casa. Un budget troppo basso può portare a situazioni davvero infelici.
  • jakartaLa fornitura d’acqua è importante per la vostra salute. Se nell’area circostante c’è un tank di raccolta acque nere mal funzionante, il rischio di contaminazione aumenta drasticamente, e con lui quello di infezioni e malattie. Insistete con l’agente per sapere come viene alimentata la casa: ha un suo pozzo? Un tank sotterraneo? Acqua cittadina? Suggerisco di cambiare agente se quello che avete non sa rispondere a queste domande…
  • Quartieri: Kemang resta uno dei quartieri favoriti dagli expats, ed è molto caro. Giusto per darvi un’idea, immaginate strade con alberi, bambini che giocano nei giardini, molte facce d’expat che vi salutano mentre passeggiano. Ma bisogna pagare per tutto ciò. Con un budget tra i 4.000 e i 5.500 euro potete trovare una bella casa in questa zona. L’area rigurgita letteralmente di posti per mangiare, negozi e altre strutture per expat.
  • Ci sono un sacco di altri bei quartieri da segnalare, non esitate a mandarmi una riga per ulteriori informazioni (in inglese): therese@theharpergroup.com.au o whatsapp +6281381258832
  • Un buon agente a Jakarta si informerà dei vostri bisogni e budget prima di suggerire qualsiasi visita, dato che il tempo è sempre poco e ci sono tante altre priorità oltre alla casa. L’ultima cosa di cui avete bisogno è di passare una settimana in macchina e dover poi decidere all’ultimo minuto e sotto pressione. Cercate di evitare a tutti i costi questo scenario. Fate lavorare l’agente per la sua commissione, che tra l’altro non è pagata da voi né dalla vostra compagnia. Qui a Jakarta lo standard è che il padrone di casa paga l’agente per trovargli un cliente, negoziare da parte sua e sistemare qualsiasi problema.
  • Personalmente, uso un breve questionario, che si è rivelato preziosissimo, che mi dà un’idea dei bisogni del cliente, in modo da poter fare le giuste proposte.
  • Ho notato che la maggior parte dei miei clienti operano una scelta tra il disagio del partner che lavora o i bambini, a seconda delle dinamiche famigliari
  • Vicino all’ufficio per il maritino = percorso lungo verso la scuola per i figli. Vicino alla socializzazione e alla scuola, ma forse lontano dall’ufficio. Pensate prima a quali sono le vostre priorità perché questa è una delle decisioni più importanti nel cercar casa qui. E aiutateci a capire in che modo procedere.

A presto nel Gran Durian. Buona fortuna,

Therese Harper
Expat Housing Specialist
Jakarta
+6281381258832
www.ski-expathousing.com
therese@theharpergroup.com.au
June 2015
Tradotto dall’inglese da Claudiaexpat