Home > Europa > Hungary > Buda o Pest? Dove vivere a Budapest

Mociexpat ci spiega cos’è importante tenere in considerazione nel scegliere casa a Budapest

 

Budapest è una città formata dall’unione di due città antiche: Buda e Pest. Buda e Pest sono divise dal fiume Danubio –una a ovest, l’altra a est, rispettivamente- e collegate da sette ponti, uno più bello dell’altro. Detto questo, la prima cosa che va decisa nel momento in cui ci si installa a Budapest, è su quale lato del fiume vivere.

Entrambe le zone hanno il proprio fascino, entrambe hanno una vista molto bella sul lato opposto, ma ognuna ha una personalità chiaramente distinta.

BudapestAttualmente Pest è la zona più grande e popolata della città. Ne occupa due terzi, il restante terzo è occupato da Buda e Obuda (che significa vecchia Buda e che di fatto prima della fusione era indipendente, per cui potremmo dire –per essere ancora più precise- che Budapest è nata dall’unione di Buda, Pest e Obuda).

Buda è la capitale ungara storica, con colline e boschi, con il Castello di Buda come indiscutibile protagonista, associata soprattutto ai quartieri “signorili”. Pest invece è più la zona della vita cittadina, dove si trovano la zona commerciale e i grandi boulevard della città.

Buda è più tranquilla, con stradine e case colorate, piena di monumenti e con architettura che va dal gotico al barocco fino all’arte moderna. Sull’altra sponda, Pest è molto più rumorosa e con più traffico, piena di begli edifici Art Nouveau, progettata sul modello della Parigi del diciannovesimo secolo.

In generale si può dire che a Buda si trovano le grandi case, con giardino (anche se questo non significa che non ci siano appartamenti). A Pest, soprattutto se si vuole stare nella parte più centrale, si trovano più appartamenti (nella parte periferica ci sono anche case). Si trovano appartamenti per tutti i gusti, in edifici vecchi o nuovi, ristrutturati o no, grandi o piccoli.

Per quanto riguarda i trasporti, il sistema dei mezzi pubblici della città è ottimo (con veicoli vecchi ma che funzionano) e ha tre linee di metrò, bus, tram e filobus. Il metrò arriva ad ambi i lati della città, però a Buda ha solo due fermate, questo per la geografia della zona, che, come già detto, è piuttosto collinosa. Nonostante questo la maggior parte dei mezzi di trasporto va da tutte le parti e passa con molta frequenza. In genere ho l’impressione che sia molto più facile e rapido spostarsi a Pest che non a Buda dato che, anche se le distanze sono maggiori e il traffico più abbondante a Pest, il metrò permette di muoversi quasi ovunque molto rapidamente, e c’è più scelta di trasporto per una stessa meta (una volta di più, anche questo può cambiare a seconda della destinazione).

Budapest2Le scuole internazionali si trovano tutte a Buda. La maggior parte è accessibile con trasporto pubbico, però ad alcune si arriva solo con trasporto privato. Alcune hanno servizio di trasporto scolastico per gli studenti, ma i prezzi in genere non sono molto abbordabili.

In maniera molto generale direi che nel caso di coppie giovani e/o senza figli e/o animali, Pest è il posto giusto per vivere, molto più vicino al movimento e con più facilità di camminare da un punto all’altro. D’altro canto, per chi ha figli in età scolastica o cani, Buda sembra la soluzione più adeguata, con spazi ampi e maggiore vicinanza alle scuole.

Vale la pena menzionare che amministrativamente Budapest ha 23 circoscrizioni, 16 sul lato di Pest e 6 a Buda, più una circoscrizione nell’isola di Csepel, a sud della capitale. Le circoscrizioni sono numerate in senso orario, formando dei cerchi sempre più grandi (simili ai quartieri parigini), cominciando dal lato di Buda, all’altezza della collina di Gellert.

Si dividono in interne ed esterne, a seconda di dove si trovano all’interno della cerchia, e ognuna ha –come tutto nella vita- i suoi vantaggi e svantaggi. Per più ampie informazioni e dettagli su ognuna delle circoscrizioni, le sue caratteristiche e i pro e i contro, vi raccomando questo link: http://www.filolog.com

 

Mociexpat
Budapest, Ungheria 
Febbraio 2012