Home > Oceania > Australia > Un cane in affido a Melbourne
cane in affido a melbourne

Barbaraexpat apre la sua finestra e ci racconta com’è successo che ha preso un cane in affido a Melbourne, la sua città d’accoglienza.

 

Forse non tutti sanno che in Australia l’industria del gioco d’azzardo è molto fiorente.

Basta pensare che Melbourne ha un giorno di vacanza per una corsa di cavalli, la Melbourne Cup.

Gli australiani amano scommettere, non solo sui cavalli, ma anche sui cani e come potete immaginare questo ha un enorme impatto sulla qualità della vita degli animali coinvolti in queste gare.

cane in affido a melbourneOgni anno più di 17.000 levrieri vengono uccisi perché non possono più correre o addirittura da cuccioli, perché non sono ritenuti idonei alla corsa.

Ero completamente all’oscuro di questa situazione fino a pochi mesi fa, quando mia figlia Sofia è arrivata con la proposta di prendere in affido un levriero.

Alla morte del nostro Calimero avevamo deciso (mio marito ed io!) che non avremmo preso un altro cane, ma l’idea di avere un cane in affido, per pochi mesi, senza nessuna spesa o troppo impegno, non mi è parsa cattiva.

Sofia si è subito messa all’opera.

Esistono organizzazioni, nel nostro caso, Gumtree Greys, che salvano i levrieri da questo loro destino crudele. 

Gruppi di volontari sparsi per le città australiane, si dedicano instancabili al salvataggio di questi splendidi ma traumatizzati animali.

I levrieri salvati dai volontari sono in maggioranza nati in una gabbia e lì hanno passato tutta la loro vita. Non sono mai stati da soli ma sempre in stretta vicinanza con altri cani. Non hanno mai socializzato con esseri umani e in molti casi sono stati allenati a cacciare e rincorrere piccoli animali, per esempio conigli. Non sono mai stati portati fuori al guinzaglio e sono abituati a correre solo nelle gare.

Come potete immaginare i levrieri che hanno la fortuna di essere salvati sono in una condizione molto fragile e delicata, completamente impreparati a comportarsi da animali domestici.

Il primo passo è trovare una casa in cui possano imparare le regole dell’educazione 🙂

E qui entriamo in campo noi!

cane in affido a melbourne

Una sera di aprile una simpatica signora arriva a casa nostra con Lassie, una magnifica cagnolona nera, incredibilmente elegante ed educata, che dopo essersi guardata intorno, decide che a casa nostra sta davvero bene 🙂

Veniamo a sapere che Lassie è stata trattata particolarmente male nei suoi quattro anni di vita e che l’allenatore è stato denunciato dall’associazione per maltrattamenti 🙁

È evidente già dai primi momenti che questo è un affido fallito…e dopo qualche settimana Lassie diventa Luna e l’affido si trasforma in adozione!

Come per incanto a questo cambiamento di stato Luna si rilassa e ci mostra che, in effetti, non è la signorina rispettosa e di buone maniera che voleva farci credere.

Essendo molto grande ed atletica riesce ad arrivare quasi ovunque e le incursioni in cucina diventano una delle sue attività preferite quando lasciata sola.

Panetti di burro, carta inclusa; patate dolci e melanzane crude; intere pagnotte di pane; pacchi di zucchero e riso…insomma…Luna è decisamente di buona forchetta e stiamo imparando a gestire la cosa lasciando ogni genere commestibile in luoghi irraggiungibili.

Grazie a Luna siamo diventati più ordinati…e questo è solo uno dei miglioramenti che ha portato nella nostra famiglia!

cane in affido a melbourneLuna è mattiniera e vuole la sua colazione non più tardi delle 7.00, siamo diventati più produttivi, basta restare a letto ad oziare il sabato mattina!

Dopo qualche difficoltà iniziale con il guinzaglio, Luna adora le sue passeggiate e appena metti le scarpe comincia a saltare e sorridere (sì, Luna sorride 😉 ) di gioia, siamo diventati più attivi.

Nonostante il suo inizio difficile ora ha una vita felice, è parte della famiglia e non posso immaginare la nostra vita senza di lei.

Sono sicura che ci saranno organizzazioni come Gumtree Greys in altri paesi e consiglio a chiunque voglia adottare un cane di tenere in considerazione questa possibilità. Inoltre l’affido potrebbe essere un’ottima soluzione per quegli expat che restano in un paese per un breve periodo e che magari non vogliono avere la responsabilità di un cane a “lungo termine”.

 

Barbara Amalberti (Barbaraexpat)
Melbourne, Australia
Novembre 2018
Foto di Barbaraexpat

 

Questo articolo è parte di un progetto che chiamiamo “Una finestra su…”. Scriviamo articoli brevi su un aspetto molto specifico del nostro paese d’accoglienza. Come se aprissimo la finestra di casa nostra e vi raccontassimo quello che vediamo. Saremmo felicissime di pubblicare anche quello che vedete voi. Scriveteci!

 

(Visited 48 times, 1 visits today)

Già che sei qui ...

... possiamo chiederti di offrirci un caffe ? Scherziamo, naturalmente, ma fino a un certo punto. Come forse avrai notato, Expatclic non ha  pubblicità nè quote associative obbligatorie. Da 14 anni lavoriamo volontariamente per garantire dei contenuti e un'assistenza di qualità alle espatriate in tutto il mondo. Mantenere un sito di queste dimensioni, però, ha dei costi, che copriamo parzialmente autotassandoci e con donazioni spontanee di chi ci segue e apprezza da anni. Se tu potessi dare anche solo un piccolo contributo per coprire il resto, ti saremmo immensamente grate ♥ Puoi sostenerci con una donazione o diventando socia onoraria. Grazie di cuore.

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*