Home > Europa > Germany > Vivere a Monaco di Baviera

Questa bellissima scheda piena di importanti informazioni utili per chi si trasferisce a Monaco di Baviera è frutto di un lavoro congiunto di Danila, che vive a Monaco da un paio d’anni, Elisa, che l’ha da poco lasciata per trasferirsi in Spagna, e Ingrid, che ha vissuto venticinque anni in Italia, e da qualche anno è tornata alla sua Germania natale, installandosi a Monaco. Una vera miniera di informazioni provenienti da esperienze diverse! Grazie a tutte e tre. 

Redazione: aprile 2014

 

 Monaco2

 

Vita quotidiana a Monaco di Baviera 

La Germania è un paese europeo, moderno e ricco di opportunità, e Monaco è una città stupenda. Terza dopo Berlino e Amburgo, è a pieno titolo la metropoli principale della Germania del sud. Un’economia vivace, una vita culturale ricca e diversificata, possibilità di escursioni, passeggiate, attività sportive anche all’aria aperta, e circondata da una splendida regione, Monaco è una meta sempre più ambita. Gli italiani sono molto ben accetti, tanti tedeschi hanno qualche legame con l’Italia, e questo fa sì che l’interazione sia molto gradevole. I mezzi pubblici sono puntuali, i servizi funzionano in media molto bene e la qualità di vita è elevata.

Informazioni generali

Popolazione: circa un milione e mezzo di abitanti
Ora locale: Monaco è sullo stesso fuso orario dell’Italia
Ore di volo dall’Italia: un’ora e mezza da Roma
Prefisso telefonico: 0049 per chiamare la Germania e 089 per Monaco
Numeri di telefono utili:
Pompieri e ambulanza: 112
Polizia: 110
Centro avvelenamenti: 1 92 40
Guardia medica: 116 117
Urgenze veterinarie:  29 45 28

Monaco3Clima e temperature
Il clima monacense, un po’ diverso da quello delle altre città della Germania, è influenzato sia dalle correnti umide atlantiche sia dal clima continentale ed è piuttosto variabile. D’estate si raggiungono facilmente i 30° ma d’inverno si arriva anche a -10°/-15°. E’ la città tedesca dove nevica di più perché siamo vicini alle Alpi e questa vicinanza fa sì che il Föhn (Vento di Favonio) determini a volte il clima della zona. Questo comporta grossi sbalzi di temperatura (l’inverno può capitare che si passa nel giro di poche ore da -5 a + 18 gradi) e una luce particolare con una vista panoramica spettacolare fino a 200 km. La variabilità è alta, e spesso c’è il sole, anche in presenza di perturbazioni.

Valuta
La valuta della Germania è l’euro 

Lingua parlata
La lingua è il tedesco, ed è necessario saperlo, almeno di base. E’ molto apprezzato lo sforzo di imparare alcune parole/frasi bavaresi. Ce la si può comunque cavare anche con l’inglese in tante situazioni, soprattutto quando si ha a che fare con persone più giovani. Anche negli uffici pubblici, in ospedale, coi provider del telefono – se si capita su qualcuno che non lo parla, ti trovano qualcuno che lo fa.

L’uso del dialetto bavarese in città è meno frequente ma fuori si può trovare facilmente gente locale che lo parla e non meravigliatevi se non capite niente! Difficile anche per i tedeschi del nord.

Un’ottima scuola per imparare il tedesco è la TANDEM, nel quartiere di Schwabing. Ambiente  molto amichevole e internazionale, insegnanti preparati e pazienti, La scuola organizza anche varie attività (cene, teatro, cinema…) e offre un servizio di “tandem” che è utilissimo: a richiesta ti abbinano a una persona madrelingua tedesca che sta imparando (o che sa già) l’italiano per fare conversazione, per esempio si parla un’ora in tedesco e un’ora in italiano e ci si corregge a vicenda.

Scuola di lingua TANDEM
Kurfürstenplatz 5
80796 München
Tel. 089 280370
Sito web: www.tandem-muenchen.de

Presenza italiana
L’Istituto Italiano di Cultura (http://www.iicmonaco.esteri.it/) è molto attivo, organizza eventi, corsi, concerti, tante occasioni per socializzare, al punto che si fa fatica a starci dietro. E’ un grosso punto di incontro perché in base ai propri interessi ognuno trova la sua nicchia. Le esperienze promosse dall’Istituto sono molto belle perché ti portano in contatto con altri italiani espatriati come te ma anche perché ci partecipano molti tedeschi interessati alla cultura italiana.

Siti web della comunità italiana:
Consolato italiano a Monaco: http://www.consmonacodibaviera.esteri.it/
Istituto di Cultura Italiana: http://www.iicmonaco.esteri.it/
Camera di Commercio Italiana a Monaco: http://www.italcam.de/

Formalità amministrative
Per i cittadini dell’Unione Europea basta registrarsi entro una settimana dall’arrivo a Monaco in Comune. L’ufficio competente è il Kreisverwaltungsreferat/Ausländerbehörde nella Ruppertstraße 19 (U-Bahn Poccistr.) – www.muenchen.de Poi ci sono cittadini di altri gruppi di stati con regolamenti speciali per il loro soggiorno, ad esempio Australiani, US-Americani, Israeliani, Giapponesi, Canadesi che non hanno bisogno di un visto e possono stare fino a tre mesi. Anche loro si devono registrare entro una settimana e poi ricevono un permesso di soggiorno o per chi vuole lavorare anche un permesso di lavoro. I cittadini svizzeri hanno bisogno di un permesso di soggiorno, ma possono poi lavorare.

Le leggi di immigrazione per le altri nazioni sono complesse e vanno cercate su casi specifici. Il BAMF (Bundesamt für Migration und Flüchtlinge) è il ministero nazionale tedesco competente: www.bamf.de 

La presentazione di Monaco nella sua totalità è riservata alle socie onorarie di Expatclic. Per diventare socia onoraria clicca qui. Le informazioni contenute nel resto della scheda riguardano la vita pratica a Monaco: dove abitare, aiuti domestici,  installazione di telefono, internet, tv, elettricità, un’attività professionale per il coniuge, scuole, salute, trasporti, sicurezza, negozi, diversione, cultura, buoni indirizzi, associazioni, la città con i bambini e link utili.