Home > Europa > Romania > Il Cimitero Allegro di Săpânța, Romania
Cimitero Allegro di Sapanta

Il Cimitero Allegro di Sapanta, in Romania, con le sue steli colorate e i suoi epitaffi umoristici è unico al mondo. Ce lo racconta Giulianaexpat.

 

Săpânța è un villaggio rumeno di 3.500 abitanti situato nel distretto del Maramures, a 4 chilometri dall’Ucraina. Qui, si trova un cimitero unico al mondo: il Cimitirul Vesel, cioè il Cimitero Allegro.

Le steli in legno hanno diverse forme. Alcune sono sormontate da una croce, da stendardi o da un tettuccio, altre sono rettangolari e intagliate con motivi floreali o geometrici. Tutte sono dipinte a tinte sgargianti, con il fondo soprattutto blu e raffigurano scene della vita del defunto o le circostanze della sua morte, se è stata accidentale, oppure ancora scene della vita della comunità.

Ogni stele è accompagnata da epitaffi estremamente ironici, che evocano con umorismo le caratteristiche che il defunto aveva in vita o i fatti sfortunati che l’hanno portato lì, dove, almeno, potrà essere ricordato con un sorriso.

Forse l’idea del Cimitero Allegro è da far derivare dalla tradizione degli antichi Daci, per cui la morte è un momento di gioia in cui si compie il passaggio a una vita migliore che va quindi accompagnato da un rito funebre festoso.

In realtà però la prima di queste tombe risale solo al 1934, quando lo scultore locale Stan Ioan Patras decise di decorarsi da sé quella che sarebbe stata la sua tomba, dipingendo la stele in legno di castagno a tinte vivaci. Da allora sono state decorate così più di 800 tombe e oggi il colpo d’occhio è davvero incredibile.

Gli epitaffi del cimitero sono tutti raccolti nel libro di Bruno Mazzoni, Le iscrizioni parlanti del cimitero di Săpânța, (Ets, 1999).

Alcuni riescono davvero a strappare un sorriso.

Sotto questa croce pesante
Giace la mia povera suocera.
Se viveva ancora tre giorni
C’ero io sotto e lei leggeva.

Riposo qui e mi chiamo Braieu Toader.
Finché ero vivo molte cose mi piacevano.
Bere, mangiar bene e andar a donne.
Ho amato molto la vita finché ho potuto baciare.

Chi ama molto la Țuică (cioè la tipica grappa rumena)
Avrà alla fine la mia sorte.
Io l’ho molto amata
E con il bicchiere in mano sono morto.

Dopo la caduta del regime comunista, il Cimitero Allegro di Săpânța è stato riconosciuto dall’Unesco come patrimonio dell’umanità.

 

Giuliana Arena (Giulianaexpat)
Bucarest, Romania
Febbraio 2022
Foto: Marius Avramescu
(Visited 172 times, 1 visits today)

Già che sei qui ...

... possiamo chiederti di offrirci un caffe ? Scherziamo, naturalmente, ma fino a un certo punto. Come forse avrai notato, Expatclic non ha  pubblicità nè quote associative obbligatorie. Da 17 anni lavoriamo volontariamente per garantire dei contenuti e un'assistenza di qualità alle espatriate in tutto il mondo. Mantenere un sito di queste dimensioni, però, ha dei costi, che copriamo parzialmente autotassandoci e con donazioni spontanee di chi ci segue e apprezza da anni. Se tu potessi dare anche solo un piccolo contributo per coprire il resto, ti saremmo immensamente grate ♥ Puoi sostenerci con una donazione, anche se piccola. Grazie di cuore.
Subscribe
Notificami
guest

1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments
Annalisa
Annalisa
11 mesi fa

Meraviglia. Bellissimo viene voglia di visitarlo. Grazie per averlo fatto conoscere