Home > Vita d'Expat > Lavoro > Una mamma italiana nel mondo
mamme italiane nel mondo

In occasione dell’uscita del libro Mamme Italiane nel Mondo, edito da Prospettiva Editrice, Claudiaexpat ha intervistato Giorgia, una delle partecipanti al libro e amica di lunga data di Expatclic.

 

Giorgia, ti abbiamo lasciato l’anno scorso dopo il tuo parto a Puerto Rico durante l’uragano Maria. Come state oggi? Voi e l’isola?

Abbiamo appena festeggiato il primo compleanno di Matilde, la mia “figlia dell’uragano”! Ora stiamo incrociando le dita per passare indenni questa nuova stagione degli uragani… Il paese ora è più preparato, ma i danni di Maria ancora non sono stati riparati ovunque, quindi anche solo un altro vento forte come Irma sarebbe potenzialmente disastroso.

Quest’anno è stato molto intenso: i primi mesi dopo il passaggio dell’uragano Maria sono passati lentamente, ma guardando indietro ora, il ricordo è confuso, come se fossimo stati in un sogno.

Abbiamo l’impressione di non esserci goduti Puerto Rico per circa la metà dell’anno. Ed è già quasi ora di ripartire: l’estate prossima si concluderà la nostra avventura portoricana e spiegheremo le vele verso altri lidi…

Puerto Rico non è la tua prima esperienza d’espatrio: dove sei stata prima, e dove ti piacerebbe andare ora?

Mio marito dice che abbiamo l’anima un po’ zingara! Abbiamo vissuto in Francia, Indonesia, Singapore (dove è nata la mia prima figlia) e a Puerto Rico dov’è nata la piccolina di casa.

La scelta della prossima destinazione purtroppo non spetta a noi: è l’azienda per cui lavora mio marito che ci propone il paese a seconda delle opportunità lavorative disponibili.

Come ti sei organizzata in questi spostamenti? A parte fare due bellissime figlie , sei riuscita a mantenere viva anche una figura professionale?

Io sono ingegnere ambientale e con un po’ di flessibilità sono riuscita a lavorare nel mio campo ad ogni nuova esperienza di espatrio. Però il visto lavorativo a Puerto Rico mi è arrivato solo quando ero già incinta, a causa della burocrazia locale piuttosto lenta.

O forse dovrei dire “grazie alla burocrazia locale”, perché quell’attesa mi ha permesso di dedicarmi a formazioni in ambiti diversi dal mio, fra cui il tuo meraviglioso Corso per costruire una carriera portatile, Claudia.

Quest’ultimo soprattutto mi ha dato il supporto e la motivazione necessaria a lanciarmi in alcuni nuovi progetti professionali: primo fra tutti Fruits & Veggies for fun, che ha lo scopo di avvicinare in maniera giocosa i bimbi all’alimentazione sana.

Il secondo è il libro di cui sono coautrice insieme ad altre 18 mamme italiane sparse in giro per il mondo.

Raccontaci di questo libro!!! Sappiamo che si intitola Mamme Italiane nel Mondo, è edito da Prospettiva Editrice, e uscirà il 20 ottobre. Com’è nato il progetto e come vi sentite ora che il libro è pronto e che ce n’è addirittura una copia all’asta di Expatclic!

Un bel giorno è apparso un post su un gruppo Facebook di mamme italiane espatriate: una di loro proponeva di scrivere le nostre storie e raccoglierle per farne un libro e devolvere il ricavato in beneficenza.

Mi è sembrata un’ottima idea, perché quando si vive in un paese straniero si è sempre alla ricerca di consigli, informazioni e di chi può capire e condividere i nostri dubbi e la nostra strana quotidianità.

Quella mamma che aveva scritto il post era la nostra cara Stella Colonna, curatrice del libro. Stella ha lavorato intensamente e senza sosta a quei racconti con ognuna di noi, ed al progetto del libro per vari mesi; poi ha selezionato e contattato le case editrici.

Quando sono iniziate ad arrivare le risposte, eravamo tutte col fiato sospeso, virtualmente vicine anche se non ci siamo mai viste di persona.

E finalmente è arrivato il SÌ di Prospettiva Editrice ed in un’attimo 19 sconosciute sono diventate le autrici di un libro di 400 pagine, in cui ognuna racconta di amore, nostalgia, speranza, entusiasmo, grinta, sfide, tenerezza e tanto altro.

Per noi Mamme Italiane nel Mondo è anche un modo per restituire un po’ di gratitudine al mondo che ci ha accolte: lo facciamo tramite l’associazione Time4Life International, che crede nel nostro progetto. Ed ora ci affidiamo ad Expatclic e alla rete di persone fantastiche che lo compongono, sperando di poter fare arrivare a Time4Life un sostegno concreto per tutti i progetti di aiuto che porta avanti in giro per il mondo.

Bravissime, Giorgia! Non vedo l’ora di leggere Mamme italiane nel mondo, anzi, quasi vado a puntare al rialzo all’asta di Expatclic 🙂 Parlaci anche un po’ del tuo Fruits&Veggies for Fun.

Con Fruits&veggies for Fun cerco di rispondere ai tanti genitori che mi chiedono “come faccio a far mangiare frutta e verdura ai miei figli?“. E lo faccio lavorando coi bambini, ma anche con i genitori.

Da un lato mi propongo alle scuole per fare laboratori con i bambini: con giochi e spiegazioni interattive, li porto ad assaggiare nuovi sapori, che spesso a casa rifiutano.

Dall’altro cerco di organizzare conferenze o corsi per i genitori insegnando l’importanza di un’alimentazione sana ed alcune tecniche divertenti e giocose per coinvolgere i bambini. E questi sono anche i contenuti che tratto sulla pagina Facebook.


Complimenti Giorgia! Sono impressionata da quello che sei riuscita a fare in così pochi anni: due figlie, di cui una nata durante un devastante uragano, una nuova attività, un libro… E questa è sicuramente solo una parte di quello che hai vissuto, perché si sa, noi mamme italiane nel mondo siamo un po’ magiche… grazie Giorgia, e auguri per tutto!

 

Intervista raccolta da Claudia Landini (Claudiaexpat)
Ottobre 2018
Photo Credit ©Giorgia tranne la foto principale di Xavier Mouton Photographie su Unsplash

 

(Visited 26 times, 1 visits today)

Già che sei qui ...

... possiamo chiederti di offrirci un caffe ? Scherziamo, naturalmente, ma fino a un certo punto. Come forse avrai notato, Expatclic non ha  pubblicità nè quote associative obbligatorie. Da 13 anni lavoriamo volontariamente per garantire dei contenuti e un'assistenza di qualità alle espatriate in tutto il mondo. Mantenere un sito di queste dimensioni, però, ha dei costi, che copriamo parzialmente autotassandoci e con donazioni spontanee di chi ci segue e apprezza da anni. Se tu potessi dare anche solo un piccolo contributo per coprire il resto, ti saremmo immensamente grate ♥ Puoi sostenerci con una donazione o diventando socia onoraria. Grazie di cuore.

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*