Home > Comunità > Gruppo di supporto > Difficoltà in espatrio: il programma del nostro gruppo di supporto
difficoltà in espatrio

L’incontro di gennaio del nostro gruppo di supporto online è stato dedicato a stilare una lista di temi “caldi” che discuteremo quest’anno.

 

L’anno del gruppo di supporto di Expatclic è cominciato alla grande! Ci siamo ritrovate per discutere quali temi affrontare nel 2019; nuove e vecchie amiche, hanno raccontato la loro storia ed esposto le loro difficoltà in espatrio, ascoltando con rispetto e partecipando con entusiasmo.

Il nuovo software, Zoom, funziona a meraviglia e ci ha permesso di vederci tutte sullo schermo, un bel passo avanti rispetto agli anni scorsi quando a turno dovevamo scomparire!

La maggior parte delle difficoltà in espatrio e delle problematiche sono comuni a molte di noi, chi ha superato e chi è ancora in quel vortice di emozioni che ci coglie all’inizio di ogni espatrio.

È con grande piacere che condivido con la nostra meravigliosa comunità la lista dei temi che proporremo e, in molti casi, riproporremo.

  • Il dolore in espatrio: la malattia, la sofferenza, la perdita di una persona cara sono tra le più grandi difficoltà in espatrio. Come affrontiamo il forte senso di impotenza di fronte a queste dure prove, che fanno parte della vita di ognuna di noi.
  • La perdita di identità: riflettiamo insieme su cosa vuol dire per noi “identità”, su come ci vediamo e vogliamo essere viste, per aiutarci a superare il senso di smarrimento e confusione che può sopraffarci durante l’espatrio.
  • Il conflitto in espatrio: molte di noi vivono in paesi difficili dal punto di vista politico, di sicurezza o di libertà di pensiero. Ma il conflitto può avere altri aspetti: differenze culturali, modo diverso di relazionarsi…
  • La scelta dell’espatrio: le difficoltà in espatrio cominciano dalla decisione: decidere se espatriare o meno, se rientrare o restare, se accettare una proposta di lavoro dall’altra parte del mondo o rifiutarla, scelte difficili che richiedono coraggio e consapevolezza.
  • Relazione con la famiglia d’origine: vivere lontano dalla famiglia d’origine può creare tensioni e risentimenti, spesso alimentati da aspettative nostre e dei nostri famigliari.
  • Salute in espatrio: affrontare la nostra malattia in un paese straniero, le difficoltà pratiche ma anche il senso di vulnerabilità e fragilità che essere in questa difficile posizione può scaturire.
  • Il senso di “spaesamento” iniziale: la mancanza di radici, di familiarità, di connessioni; la difficoltà in espatrio ad integrarsi, l’isolamento, le aspettative. Tutto quello che ci assale quando cominciamo la nostra avventura in un paese nuovo.
  • Partner a seguito: spesso la scelta di partire non viene completamente da noi, ma ci ritroviamo a seguire il nostro partner. Come affrontiamo questo espatrio “subito”, questo sentirci “parte passiva”.
  • Ansia: l’ansia è la malattia nei nostri tempi. Parliamo insieme delle nostre ansie e paure, riconoscendo i pensieri scatenanti e condividendo gli strumenti che abbiamo acquistato per gestirle.
  • Rientro in patria: per molte di noi è una scelta consapevole, altre sono forzate da situazioni sulle quali non hanno controllo. In ogni caso ritornare in patria, come espatriare, porta con se gioie e dolori.
  • La coppia in espatrio: ruoli e dinamiche cambiano quando si cambia paese? In alcuni casi siamo solo noi ad espatriare perché abbiamo raggiunto il nostro partner nel suo paese d’origine.
  • Gestire la famiglia in espatrio: vivere all’estero con bambini piccoli, senza l’aiuto materiale ma anche senza gli affetti è una delle più grandi difficoltà in espatrio. Parliamo insieme di come affrontiamo questa sfida quotidiana, sia dal punto di vista pratico che da quello emotivo.
  • Il nostro rapporto con le lingue straniere: vivere all’estero vuole anche dire parlare una lingua diversa dalla nostra lingua madre e in molti casi doverla prima imparare. Questo può causare un senso di inadeguatezza e isolamento che va ad interferire con l’inserimento nella nuova comunità.

Vi invitiamo a scriverci, expatsupport@expatclic.com, se avete temi che vi stanno a cuore, saremo felicissime di includerli.

I temi non verranno necessariamente proposti in ordine, ma a seconda dei nostri bisogni.

Vi ricordiamo che partecipare è facilissimo e siete tutte benvenute!

Barbara Amalberti (Barbaraexpat)
Melbourne, Australia
Gennaio 2019

 

(Visited 127 times, 1 visits today)

Già che sei qui ...

... possiamo chiederti di offrirci un caffe ? Scherziamo, naturalmente, ma fino a un certo punto. Come forse avrai notato, Expatclic non ha  pubblicità nè quote associative obbligatorie. Da 14 anni lavoriamo volontariamente per garantire dei contenuti e un'assistenza di qualità alle espatriate in tutto il mondo. Mantenere un sito di queste dimensioni, però, ha dei costi, che copriamo parzialmente autotassandoci e con donazioni spontanee di chi ci segue e apprezza da anni. Se tu potessi dare anche solo un piccolo contributo per coprire il resto, ti saremmo immensamente grate ♥ Puoi sostenerci con una donazione o diventando socia onoraria. Grazie di cuore.

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*